I meme più famosi del web: storia e curiosità
1 Settembre 2021
17:06

La storia di Me gusta, l’inquietante meme di approvazione che ha colonizzato Internet

Nato ormai nel 2010, è rimasto sulla cresta dell’onda per più di 10 anni e ancora oggi è considerato uno dei meme più celebri della prima ondata. La sua autrice però non era affatto certa del suo successo, e per ottenerlo l’ha proposto e riproposto più volte nel forum di discussione online 4Chan.
A cura di Lorenzo Longhitano

Il volto in bianco e nero, l'espressione inquietante e il livello di dettaglio esagerato l'hanno reso immediatamente una celebrità all'interno del già nutrito panorama dei meme del 2010: Me Gusta è una vera e propria celebrità del settore, nato per prendere parte a brevi strisce di fumetti e poi – come il resto dei rage comics – riciclato e riapplicato ad altri meme, o a normali fotografie trasformate così istantaneamente in materiale comico. A differenza di altre opere del genere, Me Gusta non è nato per caso, ma è stato disegnato proprio con la speranza che diventasse virale com'era successo ad altri meme simili pochi mesi prima.

La nascita di Me Gusta

Come ha raccontato a Know Your Meme la sua autrice May Oswald, Me Gusta è nato nel contesto dei rage comics – volti stilizzati realizzati principalmente con programmi rudimentali come MS Paint. Molte di queste creazioni sono diventate virali maturando all'interno di forum online come 4Chan, prima di approdare su altri social e piattaforme con un seguito già sufficiente a garantirne una diffusione iniziale. L'intenzione di Oswald – frequentatrice assidua proprio di 4Chan–  era proprio quella di inserire una sua opera nel solco dei rage comics, sottoponendola alla comunità del forum affinché ricevesse il riconoscimento necessario per far sì che si diffondesse.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
I meme più famosi del web: storia e curiosità

Il significato del meme

Dopo alcuni tentativi andati a vuoto, i membri del forum hanno notato il potenziale che si nascondeva dietro a Me Gusta: a una parte il volto è utilizzato proprio insieme alla locuzione "Me Gusta", ovvero "Mi piace", e descrive dunque situazioni in cui il personaggio sta apprezzando l'esito della situazione nella quale è testimone o protagonista; allo stesso tempo il viso è realizzato appositamente per mettere a disagio, e nel complesso veicola dunque una sorta di piacere perverso che costituisce il segreto del corretto utilizzo del meme. Le caratteristiche peculiari del meme hanno trovato l'apprezzamento della comunità di 4Chan, ma non solo: anche fuori dal forum, Me Gusta ha ottenuto un successo straordinario ed è diventato uno dei rage comic e in generale dei meme più riconoscibili della prima ondata.

Il falso NFT in vendita

Oggi Me Gusta viene utilizzato all'interno video, fotomontaggi, t-shirt e merchandising di qualunque tipo, e come altri meme celebri qualcuno ha provato recentemente a trasformarlo in un NFT a scopo di lucro. L'unico problema è che a capo dell'iniziativa non c'era l'autrice dell'opera, ma un abile truffatore che ha tentato di ingannare i potenziali acquirenti fingendosi proprio Oswald. È stata proprio l'illustratrice a contattare la piattaforma di crypto arte che per prima era caduta nel tranello del truffatore accettando di vendere l'opera come NFT: l'operazione è stata sventata senza vittime.

La storia di "You don't say?", l'espressione che ha trasformato Nicholas Cage in un meme
La storia di "You don't say?", l'espressione che ha trasformato Nicholas Cage in un meme
La storia di Sad Keanu, il meme malinconico con l'attore di Matrix
La storia di Sad Keanu, il meme malinconico con l'attore di Matrix
La storia di Stonks, il meme azionario che ora è una skin di Fortnite
La storia di Stonks, il meme azionario che ora è una skin di Fortnite
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni