Se state pensando di acquistare una televisione nuova, non dovrete stare attenti solo a cercare le ultime tecnologie come 4K e HDR, ma anche un nuovo bollino che indica gli apparecchi da acquistare per non rimanere indietro negli standard di trasmissione. Si chiama semplicemente "La tivù" e indica le televisioni compatibili con i nuovi standard del digitale terrestre, satellitare e internet. Cioè il supporto a DVB T2, DVB S2, Hbb TV on demand e HEVC. Saranno questi gli apparecchi da cercare nel caso in cui siate alla ricerca di una nuova televisione, anche e soprattutto per evitare di acquistare una TV nuova ma non al passo con i tempi.

"Il TV con questo bollino è un prodotto a prova di futuro, il consumatore è tutelato nella sua libertà di fruire la TV attraverso tutte le piattaforme: digitale terrestre, digitale satellitare e Internet con i nuovi standard tecnici di ultima generazione" si legge sul sito ufficiale. La necessità di cercare questo bollino è presto spiegata: tra il primo gennaio 2020 e il 30 giugno 2022 avverrà lo spegnimento del DVB-T in favore del DVB T2, il nuovo standard di trasmissione in grado di raggiungere i 45.5 Mbit/sec contro i 24 Mbit/sec dell'attuale versione. Una volta effettuato lo switch off, se si possiede un vecchio televisore bisognerà dotarsi di un decoder esterno per visualizzare i canali. Se però avete acquistato un televisione nel corso dell'ultimo anno non temete: in Italia tutti i televisori venduti dal primo gennaio 2017 supportano questa tecnologia.

Per quanto riguarda il Digital Video Broadcasting – Satellite 2 (DVB S2), invece, la nuova versione sarà caratterizzata da un'ottimizzazione dell'utilizzo della banda passante e un bitrate più alto, oltre che da un'ottimizzazione del codec di compressione grazie alla quale sarà possibile trasmettere una trasmissione HD con la stessa banda di una a risoluzione standard. Infine, l'Hybrid broadcast broadband TV rappresenta il nuovo standard per i servizi TV interattivi, dai video on demand a servizi e giochi. Attenzione però, perché cercare solo il bollino non basta ad assicurarsi una TV "a prova di futuro": esso non comprende infatti aspetti ormai fondamentali come l’High Frame Rate e l’HDR, che vanno cercati a parte.