Il CERN di Ginevra ha lanciato un'applicazione gratuita che consente a tutti gli utenti di rivivere il Big Bang in realtà aumentata direttamente dal proprio smartphone. Presentata a Washington in occasione del Google Arts & Culture, l'app consente di viaggiare attraverso i 13,8 miliardi di anni di evoluzione grazie alla realtà aumentata dello smartphone, semplicemente inquadrando la propria mano. Si chiama Big Bang AR ed è disponibile su Play Store e App Store, per dispositivi Apple e Android. A guidare gli utenti all'interno di questo viaggio nello spazio e nel tempo è una voce nota: quella dell'attrice inglese Tilda Swinton.

"Una delle missioni del Cern è quella di educare e coinvolgere le persone di tutto il mondo attraverso la scienza e la tecnologia" ha spiegato Charlotte Warakaulle, responsabile delle relazioni internazionali del Cern. "Con questa applicazione speriamo di raggiungere nuove persone e condividere la storia dell'origine del nostro universo in modo stimolante". Un approccio sicuramente interessante che unisce il racconto della storia del nostro universo alla tecnologia della realtà aumentata, cioè quella variante dell'ormai nota realtà virtuale che consente di sovrapporre elementi virtuali al mondo reale, in questo caso attraverso l'utilizzo della fotocamera dello smartphone.

Utilizzare l'app, una volta scaricata, è semplice. Basta aprirla e inquadrare il proprio pugno con la fotocamera; a quel punto la voce della Swinton vi guiderà in un viaggio che avrà inizio con la zuppa primordiale di quark e gluoni fino alla formazione di protoni e neuroni e l'evoluzione che ha portato alla nascita di stelle e pianeti, immergendovi in prima persona all'interno del Big Bang che ha dato il via a tutto. Un'esperienza di circa 10 minuti ma che vale la pena provare. Big Bang AR non è l'unica applicazione sviluppata dal CERN, che a Washington ha presentato anche cinque tour guidati dedicati alle invenzioni più importanti, come il World Wide Web e il Bosone di Higgs.