11 Ottobre 2013
11:16

Le 20 invenzioni che potrebbero cambiare la vita delle persone

Una lista di venti idee create da ingegneri e progettisti di tutto il mondo sono state selezionate per il James Dyson Award. Il vincitore sarà annunciato il 7 novembre e riceverà 30.000 sterline come premio. Al momento oltre 650 progetti sono stati presentati da scienziati creativi provenienti da 18 paesi.
A cura di Bruno Mucciarelli

Progettare dispositivi incredibili che solamente nei sogni potrebbero essere realizzati ma che invece risultano realtà. Invenzioni realizzate e pensate per rendere l'uomo più forte o magari avere gadget intelligenti che possano ridurre l'inquinamento acustico, insomma gli ingegneri hanno creato prodotti stupefacenti progettati per rendere la vita più facile. Tutti hanno un solo obbiettivo: la vittoria del James Dyson Award, che riconosce le idee grandi e piccole che hanno il potenziale di risolvere problemi significativi.

Un totale di 20 idee sono stati selezionate e vanno ad affrontare grandi problemi come l'energia rinnovabile per la produzione della stessa dalle onde, passando per la maturazione della frutta e della verdura nel momento migliore. Il vincitore sarà annunciato il prossimo 7 novembre e potrà portarsi a cassa la bellezza di 30.000 sterline, pari più o meno a 35000 euro.

Il vincitore seguirà le orme di Dan Watson, che ha vinto il premio l'anno scorso per il suo dispositivo SafetyNet, che incoraggia la pesca sostenibile. Alla competizione sono stati presentati addirittura più di 650 progetti realizzati e progettati da scienziati creativi provenienti da 18 paesi.

"Idee forti, grandi e piccoli, possono risolvere problemi significativi. Giovani ingegneri e scienziati di tutto il mondo, mostrano le proprie idee strepitose, anche se questo è solo l'inizio del lungo processo verso la commercializzazione ".

Sir James Dyson

Scorrendo tra le varie invenzioni, scopriamo ad esempio di un gruppo di ingegneri americani che si sono inventati il braccio bionico in titanio per proteggere, da lesioni alla schiena o problemi al braccio, i lavoratori di magazzino che spesso devono sollevare carichi pesanti. Il loro braccio robotico è un esoscheletro nella parte superiore del corpo che aumenta la forza umana e "bretella" il retro per evitare una cattiva tecnica di sollevamento. Il team di ingegneri inventori ha oltretutto affermato come lo stesso braccio possa essere utilizzato anche per aiutare le vittime di ictus o che hanno subito lesioni muscolari.

Un altro ingegnere britannico, Sam Etherington, ha progettato un dispositivo che assorbe le forze delle onde dalle depressioni e picchi di onde provenienti da qualsiasi direzione, nel tentativo di rendere l'energia più pulita. La Gran Bretagna ha 11,073 mila chilometri di costa e il potenziale di produrre 40-70Kwh per metro, mentre al momento il paese sfrutta solo l'1 per cento della risorsa libera. Etherington spera che la sua invenzione possa cambiare la situazione.

Kent Frankovich ha invece realizzato le Revolights, che sono una serie di anelli a LED da porre sulle ruote della moto o della bicicletta, alimentate da batterie, con una calamita a forcella che lavora con un accelerometro integrato per capire quando le luci devono essere accese. La metà anteriore del cerchio risplende di una luce luminosa bianca, mentre la metà posteriore del cerchio posteriore si illumina di rosso, proprio come le luci delle auto, per aiutare i ciclisti ad essere più facilmente visibili dai conducenti sulla strada.

Ecco come salvare la vita ad una persona che ha subito un trauma
Ecco come salvare la vita ad una persona che ha subito un trauma
1.516 di ViralVideo
Le invenzioni italiane al Wired Next Fest
Le invenzioni italiane al Wired Next Fest
25.639 di SachaBiazzo
L'invenzione giapponese che pulisce qualsiasi macchia senza l'uso di nessuna sostanza
L'invenzione giapponese che pulisce qualsiasi macchia senza l'uso di nessuna sostanza
1.718 di ViralVideo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni