prezzi mascherine antivirus amazon aumenti coronavirus

Le mascherine utilizzate da molti per proteggersi e proteggere gli altri dal nuovo coronavirus stanno diventando un problema per il sistema di riconoscimento e controllo cinese dei suoi cittadini. Obbligatorie in almeno due province del paese, le mascherine impediscono ai sistemi di riconoscimento facciale, largamente impiegati in Cina per controllare la popolazione, di riconoscere con efficacia le persone. L'estrema diffusione delle mascherine in Cina, anche al di fuori delle province in cui il loro utilizzo è obbligatorio, sta quindi creando diversi grattacapi al sistema di intelligenza artificiale che in questo modo non può vedere con chiarezza i tratti del volto. Anche durante le proteste di Hong Kong i manifestanti avevano utilizzato maschere simili per celarsi alle telecamere.

Le mascherine sono in questo momento obbligatorie all'interno delle province di Guangdond e Jiangxi, oltre che nelle città di Nanchino e Ma'anshan. Ma in molti al di fuori di queste province hanno scelto di indossare le maschere anche nelle zone in cui l'uso non è obbligatorio per difendersi dalla diffusione del virus, anche se, come abbiamo già scritto, non si tratta di un metodo efficace per proteggersi dal contagio. Così a finire in crisi non sono solamente i sistemi di controllo governativi, ma anche i molti sistemi basati sul riconoscimento facciale impiegati in Cina, da quelli adibiti all'apertura delle porte a quelli installati negli aeroporti.

C'è persino chi lamenta l'impossibilità di sbloccare il proprio telefono con il riconoscimento facciale quando si indossa la mascherina, una serie di proteste portate avanti sui social che hanno spinto Apple e Huawei a confermare che il sistema di riconoscimento non può funzionare se si indossa una maschera. Ma il vero problema per il governo potrebbe essere il fatto che queste mascherine mettono in crisi i sistemi di riconoscimento impiegati su più livelli all'interno del paese con finalità di controllo. Un effetto collaterale del virus che potrebbe creare nuove difficoltà al paese asiatico.