migliori cartucce per stampanti

Le cartucce per stampante sono indispensabili per poter stampare foto e documenti. Per stampare fotografie e documenti in casa così come in ufficio, sarà necessario che la nostra stampante sia dotata di una o più cartucce. Nello specifico, la stragrande maggioranza delle persone dispone di una stampante a getto di inchiostro, ed anche se in commercio le stesse aziende produttrici di stampanti vendono le cartucce originali, sempre più persone hanno deciso di utilizzare le cartucce per stampanti compatibili e ricaricabili, molto più economiche e in grado di garantire stampe di qualità, anche fotografiche.

A tal proposito, è chiaro che in vendita ci sono tantissime cartucce per stampanti a getto d'inchiostro, da non confondere con i toner per stampanti laser (che invece dell'inchiostro utilizzano una polvere che viene scaldata sul foglio di carta), e che bisogna acquistare con cognizione di causa soprattutto quanto si tratta di modelli compatibili perché potrebbero rovinare la stampante, facendo attenzione anche alla qualità dell'inchiostro utilizzato, un altro fattore importante quando si tratta di modelli compatibili o ricaricabili.

Per questo, a brevissimo avrete la possibilità di leggere i nostri consigli su come scegliere le migliori cartucce per stampanti, originali o compatibili e ricaricabili, per poi capire quali sono tutte le caratteristiche da tenere in considerazione prima dell'acquisto, come la durata, la risoluzione o il rendimento.

Come funzionano le cartucce per stampanti a getto d'inchiostro

Ormai da anni le stampanti a getto di inchiostro sono una presenza comune nelle case e negli uffici di tutto il mondo e, per funzionare, tutte utilizzano una o più cartucce per stampanti nelle quali è inserito l'inchiostro e che riescono a stampare su carta di diverse tipologie utilizzando una tecnologia inventata da HP e presentata nel lontano 1984 con la prima stampante Thinkjet.

È chiaro però, che questa tecnologia nel tempo ha subito importanti cambiamenti, sia per quanto riguarda la tipologia di inchiostro che per quanto riguarda la modalità di composizione delle immagini a colori, diventate estremamente definite negli ultimi anni.

In linea del tutto generale, in una stampante a getto d'inchiostro tradizionale, l'inchiostro viene inserito in una cartuccia che contiene migliaia di piccolissimi serbatoi nella testina di stampa, per poi essere riscaldato rapidamente da una piccola resistenza per formare una sorta di "bolla", che a sua volta spinge le piccole gocce di inchiostro attraverso un ugello sulla pagina: chiaramente ciascuna formerà un punto, che si potrà unire con gli altri punti e creare immagini, linee, testo e così via.

Tra le diverse tecniche di stampa, inoltre, è importante distinguere due tipologie diverse di inchiostri utilizzati, quelli a base di pigmenti (i cosiddetti pigmentati) e quelli a base di coloranti (chiamati in gergo Dye).

Gli inchiostri pigmentati contengono delle molecole di origine organica (i pigmenti) incapsulati in una resa sintetica e posti in sospensione in un liquidi. Si tratta di una tipologia di stampa molto complessa che, per la sua natura, è molto più resistente alla luce, all’umidità e al gas (tra cui l’ozono). Non mancano però alcuni difetti: dato che le molecole sono più grandi di quelle degli inchiostri a coloranti, generalmente le stampe sono meno definite e il prezzo di produzione è molto alto.

Gli inchiostri a coloranti (i Dye) sono realizzati mediante l'utilizzo di coloranti solubili in acqua, sia di origine naturale che sintetica, ed hanno il vantaggio di diffondere poca luce e garantire colori saturi e vivaci con una dispersione nella patinatura della carta decisamente inferiore. Tuttavia si tratta di stampe più sensibili alla luce, all'umidità e all'ozono, ma la produzione di questo tipo di inchiostro è molto più economica.

Esiste poi un terzo tipo di inchiostro, chiamato inchiostro UV ed utilizzabile solo nelle stampanti UV LED, nelle quali il processo di stampa avviene tramite l'utilizzo di un piccolo LED ad ultravioletti con il quale viene fissato l'inchiostro sulla carta: data la sua natura, questo tipo di stampa viene anche definito "a freddo", proprio per la mancanza della necessità di riscaldare termicamente l'inchiostro sulla superficie stampabile.

Infine, le più moderne stampanti a colori utilizzano una cartuccia separata per ognuno dei 4 colori principali: non sarà difficile trovare addirittura modelli in grado di utilizzare 6 oppure 8 cartucce diverse per ogni colore, ma generalmente i modelli più diffusi hanno una cartuccia dedicata per il nero, una per il giallo, una per il ciano e una per il magenta.

Le migliori cartucce compatibili e originali

Iniziamo subito con la guida all'acquisto sulle migliori cartucce compatibili e originali per le stampanti inkjet. A seguire avrete modo di leggere una lista completa di modelli, con la relativa compatibilità con le stampanti delle diverse aziende produttrici.

Printing Pleasure T1816 – compatibili per Epson

migliori cartucce per stampanti

Compatibili con le stampanti Epson Expression Home (XP-102, XP-202, XP-205, XP-212, XP-215, XP-225, XP-30, XP-33, XP-302, XP-305, XP-312, XP-315, XP-322, XP-325, XP-402, XP-405, XP-405WH, XP-412, XP-415, XP-422, XP-425), le cartucce PrintingPleasure T1816 garantiscono risultati di stampa ottimali e sono certificate ISO9001 e ISO 140001. Si tratta di una confezione multipla nella quale è possibile trovare una cartuccia di colore nero, ed altre tre cartucce di colore giallo, magenta e ciano. Si tratta di modelli ad alta capacità, che assicurano una resa di stampa decisamente maggiore rispetto a quelle tradizionali.

Fimpex – compatibili per Brother

migliori cartucce per stampanti

Le cartucce prodotte da Fimpex sono compatibili con le stampanti Brother (CP-J4120DW DCP-J562DW MFC-J4420DW MFC-J4620DW MFC-J4625DW MFC-J480DW MFC-J5320DW MFC-J5620DW MFC-J5625DW MFC-J5720DW MFC-J680DW MFC-J880DW) e vengono vendute in un economico pacco da 10. Nella confezione sono presenti 4 cartucce di colore nero, 2 di colore ciano, 2 di colore magenta e 2 di colore giallo. L'inchiostro utilizzato è di ottima qualità e le cartucce di colore nero sono ad alto rendimento: contengono 16 ml di inchiostro rispetto ai 10 ml contenuti in quelle colorate.

HP 301 – originale per HP

migliori cartucce per stampanti

La HP 301 è una cartuccia originale di colore nero compatibile con le stampanti a getto d’inchiostro HP DeskJet 1050, HP DeskJet 2540, HP DeskJet 3050, HP OfficeJet 2620, HP OfficeJet 4630, HP ENVY 4500 e 5530. È una cartuccia ottima per stampare sia foto con qualità da laboratorio che documenti per tutti i giorni, con risultati uniformi e di alta qualità, con un rendimento di stampa di circa 190 copie. Si tratta inoltre di una cartuccia con testina integrata: ogni volta che si cambia la cartuccia alla stampante, la testina di stampa sarà nuova, offrendo quindi una definizione di stampa maggiore e colori brillanti.

Brother LC123Y – originale ad alta capacità per Brother

migliori cartucce per stampanti

La Brother LC123Y è una cartuccia di colore giallo ad alta capacità compatibile con le seguenti stampanti Brother: DCPJ132W, DCPJ152W, DCPJ172W, DCPJ552DW, DCPJ752DW, DCPJ4110DW, MFCJ245, MFCJ470DW, MFCJ650DW, MFCJ870DW, MFCJ4410DW, MFCJ4510DW, MFCJ4610DW, MFCJ4710DW, MFCJ6520DW, MFCJ6720DW, MFCJ6920DW. Si tratta di un modello in grado di garantire la stampa di ben 600 pagine, con una qualità decisamente alta e ottima anche per la stampa di fotografie su carta fotografica.

Canon PG-510/CL-511 – compatibili con Canon

migliori cartucce per stampanti

Le Canon PG-510/CL-511 vengono vendute in una confezione multipla, nella quale sono contenute delle cartucce nere e a colori compatibili con le seguenti stampanti Canon: PIXMA MP230, MP237, MP258, MP270, MP280, MP282, MP495, MP499, MX340, MX350, MX410, MX420. Si tratta di cartucce di tipo tradizionale, quindi non ad alto rendimento, che permettono la stampa di 180 pagine per cartuccia e che garantiscono la tipica qualità di stampa Canon, perfetta anche per le proprie fotografie più importanti.

OfficeWorld – compatibili per HP

migliori cartucce per stampanti

Le cartucce prodotte da OfficeWorld sono un modello compatibile con le stampanti HP che, di fatto, sostituiscono i modelli HP 364 XL. Sono compatibili con diverse stampanti della serie Photosmart di HP e vengono vendute in una confezione da 4 che include una cartuccia di colore nero, una di colore magenta, una di colore ciano ed una di colore giallo, tutte ad alto rendimento, in grado di garantire una stampa di ben 740 pagine a colori. Si tratta della soluzione ottimale per chiunque possieda una stampante compatibile.

Canon 5222B005 – originale per Canon

migliori cartucce per stampanti

La Canon 5222B005 è una cartuccia originale compatibile con le seguenti stampanti Canon: MG2150/2250/3150/3250/3550/4150/4250 / MX375 / 395/435/455/475/515/525/535. Si tratta di un prodotto ad alto rendimento che con ben 21 ml di inchiostro riesce a garantire oltre 700 stampe. Queste cartucce garantiscono un'eccellente nitidezza nelle stampe, con colori naturali e di lunga durata. I neri, sono definiti e molto profondi.

HP 302 X4D37AE – originali per HP

migliori cartucce per stampanti

Le HP 302 X4D37AE vengono vendute in una confezione multipla che integra due cartucce d'inchiostro originali, compatibili con le stampanti HP DeskJet 1110, 2130, 3630, OfficeJet 3830 e 4650, Envy 4520. Nella confezione è presente una cartuccia di colore nero ed una cartuccia in tricomia, ottime sia per la stampa di documenti che per la stampa di fotografie su carta fotografica. Anche in questo caso si tratta di una cartucce con testina integrata: ogni volta che si cambia la cartuccia alla stampante, la testina di stampa sarà nuova, garantendo quindi una definizione di stampa ottimale e colori brillanti.

Brother LC223VALBP – originali ad alta capacità per Brother

migliori cartucce per stampanti

Le cartucce Brother LC223VALBP sono un modello originale ad alta capacità compatibili con le seguenti stampanti Brother: MFCJ4620DW, DCPJ562DW, MFCJ5720DW, MFCJ5320DW, MFCJ480DW, MFCJ5620DW, MFCJ680DW, MFCJ4420DW. Disponibili all'acquisto singolo nei diversi colori, ogni cartuccia di questa serie riesce a garantire la stampa di 550 stampe ad alta qualità, e sono perfette sia per la stampa di documenti a colori che la stampa di fotografie su carta fotografica.

Come scegliere le cartucce per stampanti inkjet

Nonostante si tratti di un prodotto ormai di larga diffusione, capirete bene che le caratteristiche tecniche da valutare per scegliere le migliori cartucce per stampanti inkjet sono diverse. Ma tranquilli, a brevissimo vi spiegheremo quelle essenziali da conoscere.

Compatibilità

Acquistare una cartuccia non compatibile con la propria stampante, vuol dire non poterla utilizzare. È un discorso talmente semplice che rende quasi "superfluo" il fatto di consigliarvi di controllare bene il modello e l'azienda produttrice della propria stampante in modo da acquistare un modello di cartuccia compatibile.

Generalmente, esistono delle tipologie di cartucce per inkjet compatibili con diversi modelli di stampanti prodotte dallo stesso produttore: il nostro consiglio è quello di verificare con parsimonia la lista relativa alla compatibilità che, generalmente, è scritta sulla confezione del prodotto.

Risoluzione

La risoluzione di stampa viene definita con la sigla DPI, cioè la quantità di punti di inchiostro utilizzati in un pollice del foglio. Per una stampa ottimale, il nostro consiglio è quello di non acquistare una cartuccia (o una stampante) che abbia un valore DPI inferiore a 400, altrimenti ci si potrebbe ritrovare a stampare su fogli a bassissima risoluzione.

Durata e rendimento

Il passo successivo sarà capire quante stampe riesce a garantire una determinata cartuccia. Esistono cartucce "tradizionali" ed altre ad alto rendimento, che permettono un numero diverso di stampe. Questo fattore viene misurato in "copie": ad esempio, una cartuccia stampante nella media, dovrebbe garantire circa 500 copie nel suo totale ciclo di vita.

Sicurezza

Soprattutto nelle cartucce per stampanti compatibili o ricaricabili, è importante accertarsi della sicurezza dei materiali utilizzati nella produzione. Il nostro consiglio è quello di accertarsi che il prodotto scelto sia conforme alle ultime normative dell'Unione Europea, e che non utilizzi inchiostro o materiali tossici per l'uomo. Questo problema non si pone in minima parte nelle cartucce originali: le aziende che le producono sono sempre controllate e sinonimo di qualità e sicurezza dei materiali.

Rispetto dell'ambiente

Nel tempo, l'ambiente sta diventando un tema sempre più a cuore delle aziende produttrici, anche nel campo della stampa. Esistono infatti delle scelte eco-friendly che utilizzano speciali inchiostri biodegradabili e sostenibili, che contribuiscono a migliorare le problematiche dovute allo smaltimento della plastica di questi piccoli contenitori.

Per limitare la produzione di rifiuti, tra le alternative in commercio si possono acquistare anche le cosiddette cartucce ricaricabili, molto simili alle originali ma che si ricaricano numerose volte utilizzando delle bottigliette di inchiostro sfuso.

Confezioni singole o multiple

Infine, prima dell'acquisto, è importante decidere se acquistare una confezione singola oppure multipla. Nel primo caso, con una spesa irrisoria, si potrà acquistare solo la cartuccia esaurita, che sia nera oppure di uno degli altri colori utilizzati.

Le confezioni multiple invece, includono tutte le cartucce di stampa utilizzate dalla propria stampante e seppure vengano vendute ad un prezzo maggiore rispetto alle singole, sommando il prezzo di vendita di tutte le cartucce singole che compongono la confezione multipla, ci si renderebbe subito conto che, preso singolarmente il prezzo delle cartucce, il risparmio potrebbe essere decisamente considerevole.

Come installare le cartucce inkjet nella stampante

L'installazione delle cartucce inkjet nella stampante è un procedimento praticamente standard, indifferentemente dalla marca o dal modello. È una procedura molto semplice, che può essere effettuata da chiunque in pochissimi passaggi:

  1. Controllare che la stampante sia accesa.
  2. Aprire il coperchio anteriore della stampante e, nel caso, pigiare il tasto dedicato alla sostituzione delle cartucce.
  3. Rimuovere l'adesivo di protezione della cartuccia.
  4. Installare la cartuccia nel suo contenitore, facendo attenzione di seguire le indicazioni riportate nel manuale o sul contenitore, relative alla tipologia di colore.
  5. Una volta inserite tutte le cartucce, premere nuovamente il tasto relativo alla sostituzione ed attendere che il blocco di stampa ritorni alla posizione iniziale.
  6. Chiudere il coperchio anteriore della stampante.

Come sostituire le cartucce

La sostituzione delle cartucce esaurite è un procedimento praticamente identico a quello dell'installazione delle cartucce inkjet, ma nel caso in cui la stampante ne utilizzi diverse, può essere eseguito anche singolarmente:

  1. Accendere la stampante.
  2. Aprire il coperchio che copre l'area di stampa e, qualora fosse necessario, premere il tasto della sostituzione cartucce.
  3. Identificare la cartuccia o le cartucce esaurite.
  4. Preparare quelle nuove rimuovendo l'adesivo di protezione delle cartucce, singolarmente per ogni colore che è necessario sostituire.
  5. Installare la cartuccia nel suo contenitore, facendo attenzione di seguire le indicazioni riportate nel manuale o sul contenitore, relative alla tipologia di colore.
  6. Una volta inserite tutte le cartucce, premere nuovamente il tasto relativo alla sostituzione ed attendere che il blocco di stampa ritorni alla posizione iniziale.
  7. Chiudere il coperchio anteriore della stampante.