Le casse per auto sono ausili fondamentali per godersi appieno la musica nell'abitacolo della propria quattro ruote. Chiamate anche diffusori, altoparlanti o speaker, sono sostanzialmente un impianto audio di alta qualità pensato per essere installato all'interno del veicolo in sostituzione dell'impianto di serie.

Trattandosi di acquisti separati, questi altoparlanti permettono di migliorare sensibilmente la qualità dell'audio riprodotto all'interno dell'auto dall'impianto del veicolo. Il risultato è duplice: la musica suona più potente e più ricca, mentre le chiamate telefoniche ricevute sull'autoradio attraverso il bluetooth dallo smartphone si sentono sempre forti e chiare e sovrastano anche il rumore del traffico più intenso a finestrini aperti.

Certo, non tutti gli speaker sono di qualità comparabile. Per scegliere un buon altoparlante per auto è importante valutare due fattori. Il primo è la qualità del suono che emette, sia ad alte frequenze che a quelle medie, facendo anche particolare attenzione alle prestazioni offerte dai bassi. Il secondo sono la forma e le dimensioni degli speaker, che vanno scelti in relazione al foro di installazione dell'auto dove andranno installati.

Le migliori casse per auto

Di casse per auto in vendita ne esistono a dozzine, e andare in cerca delle migliori può essere difficile per chi non conosce il settore. Ecco dunque una selezione dei prodotti più apprezzati online, appartenenti a tutte le categorie più diffuse.

Alpine SXE-1725S

Le casse per auto Alpine SXE-1725S sono un modello economico ma caratterizzato da un buon rapporto qualità-prezzo. Non si tratta di altoparlanti per audiofili, ma di una soluzione da 220 Watt comunque capace di migliorare sensibilmente la resa dell'impianto di serie dell'auto. Il sistema coassiale a resa passiva non è particolarmente efficace nella riproduzione dei bassi, ma alle frequenze medie e alte restituisce un suono sorprendentemente pulito.

Sony XSFB1620E

Gli altoparlanti per auto Sony XSFB1620E sono un'altra proposta che fa del rapporto qualità-prezzo il proprio asso nella manica. Sono speker coassiali da 220 Watt di fascia bassa, ma capaci di dare una voce del tutto diversa all'impianto stereo di serie. Alle prestazioni non particolarmente esaltanti dei bassi si contrappongono alti e medi potenti e definiti anche ad alto volume.

JVC CS-J520X

Gli speaker JVC CS-J520X sono dedicati a chi desidera aggiornare il proprio impianto stereo di serie spendendo il meno possibile. Queste casse da 250 Watt hanno un diametro di 13 centimetri, sono ben realizzate e vantano un sistema surround ibrido che favorisce un'illusione di immersione nei brani musicali. Il loro punto debole sono i bassi, ma per le chiamate e un ascolto a volumi non eccessivi restano l'ideale.

Alpine SXE-1750S

Le casse per auto Alpine SXE-1750S sono un sistema a due vie tra i più vantaggiosi per chi non desidera spendere un occhio della testa nell'aggiornare il proprio impianto stereo di serie. La configurazione di woofer e tweeter separati, insieme ai 280 Watt di potenza di picco e al diametro da 16,5 centimetri, permette infatti agli speaker di restituire un suono ricco di dettagli a quasi tutte le frequenze.

JVC CS-J420X

Gli altoparlanti JVC CS-J420X sono i più economici in circolazione capaci di garantire un risultato soddisfacente rispetto agli impianti di serie. Si tratta di piccoli diffusori coassiali da 210 Watt con diametro di 10 centimetri. La resa dei bassi non è particolarmente soddisfacente, ma la combinazione di tweeter in neodimio e woofer in ferrite garantisce comunque una buona qualità generale dell'audio in uscita.

Pioneer TS-1702I

Gli speaker per auto Pioneer TS-1702I sono un modello di fascia bassa appropriato per chi vuole aggiornare l'impianto della propria vecchia auto. Vantano una potenza massima di 170 Watt e una configurazione coassiale che le rende semplici da installare su tutti i modelli di auto compatibili con il diametro da 16,5 centimetri. Il risultato è un suono decisamente apprezzabile, a patto di non portare l'impianto al massimo del volume.

Hertz DSK-165.3

Le casse per auto Hertz DSK-165.3 sono dedicate a chi ha intenzione di alzare il volume della musica continuando a godere di un suono pulito e cristallino. Si tratta di un sistema da 160 Watt a due vie separate, con woofer da 16,5 centimetri di diametro, tweeter e crossover, capace di dare una buona profondità anche ai bassi. L'installazione è più complessa rispetto ai modelli coassiali, ma comunque alla portata di chiunque.

Boss CH 6930

Gli altoparlanti per auto Boss CH 6930 sono una soluzione economica che punta tutto su una potenza massima di 400 Watt. Si tratta di amplificatori passivi a connettività coassiale e di forma ovale, che misurano 15 centimetri in altezza per 23 in larghezza e riescono a gestire agevolmente tutte le frequenze. La resa è più che soddisfacente per la fascia di prezzo del prodotto: anche a volumi elevati gli alti sono brillanti, i medi corposi e anche i bassi riescono a farsi sentire.

Jbl Club 6520

Le casse Jbl Club 6520 sono una soluzione leggermente più costosa della media, ma particolarmente adatta a chi cerca la compattezza di due speaker coassiali capaci però di stagliarsi anche su numerose alternative a due vie separate. Si tratta di altoparlanti da 150 Watt con un diametro da 16,5 centimetri ed elementi capaci di riprodurre in modo cristallino e con una buona dispersione tutte le frequenze alte e medie, cavandosela bene anche con i bassi.

Alpine SPG-17C2

Gli speaker Alpine SPG-17C2 sono un ottimo complemento per chi ascolta principalmente l'autoradio ma desidera sentirsi avvolgere da un suono più corposo e potente all'interno dell'abitacolo. Questi altoparlanti coassiali hanno un diametro da 16,5 centimetri e una potenza di picco di 240 Watt, si installano facilmente e garantiscono una buona resa per le chiamate e tutte le tipologie di musica a volumi medi e alti.

Come scegliere gli altoparlanti per auto

Chi desidera andare in cerca del proprio set di casse personale ha numerosi modelli tra i quali scegliere. Tutti però si differenziano tra loro per una manciata di aspetti che vale la pena conoscere: la tipologia, le frequenze raggiunte, i materiali, le funzionalità extra offerte, la compatibilità e la modalità di installazione e infine il prezzo.

Tipologia

La distinzione fondamentale che divide una categoria di casse per auto dall'altra è quella tra modello coassiale o a due vie separate. Le prime sono casse a corpo unico, nelle quali il tweeter dedicato alle frequenze alte è posizionato direttamente di fronte al woofer che si occupa di riprodurre le altre frequenze. Nella seconda tipologia, mediamente più costosa, questi due elementi sono posizionati separatamente e a fronte di un ingombro maggiore garantiscono un suono più ricco di dettagli.

Frequenze

È importante controllare quale sia la gamma di frequenze che le casse scelte possono riprodurre, per sapere in anticipo con quanta chiarezza potranno gestire le diverse componenti del suono in uscita. Un impianto medio dovrebbe coprire adeguatamente le frequenze medie e alte, arrivando a garantire anche una certa qualità nella riproduzione dei bassi. Per migliorare la resa da quest'ultimo punto di vista è possibile inoltre aggiungere un subwoofer dedicato esclusivamente ai bassi, e capace di donare profondità all'intero impianto.

Materiali

I materiali con i quali sono realizzate le casse possono fare la differenza in termini di resa qualitativa dell'impianto. Neodimio e ferrite nella composizione degli altoparlanti garantiscono risultati migliori; connettori placcati in oro aiutano il segnale ad arrivare alle casse privo di interferenze; il polipropilene caricato in fibra è una buona soluzione per i coni, che limita le vibrazioni ma non costa eccessivamente.

Compatibilità e installazione

Le casse per auto nono sono universalmente compatibili con tutti i modelli di veicolo. Conoscere il loro diametro, espresso in centimetri, è fondamentale per sapere se potranno stare nell'alloggiamento predisposto dal costruttore dell'auto. Per lo stesso motivo, la profondità in millimetri è un altro valore da conoscere. Alcuni modelli rendono l'installazione decisamente semplice offrendo più serie di fori per il montaggio e un connettore unico per il collegamento all'autoradio.

Prezzo

Il prezzo non è una variabile secondaria nell'acquisto di questi prodotti, e va rapportato alla tipologia di prodotto che si intende acquistare. Al di sotto dei 30 euro in effetti è difficile trovare un paio di casse di qualità capaci di sostituire gli impianti di serie delle auto più recenti, anche nella fascia più bassa dell'offerta. Per poche decine di euro in più è però possibile imbattersi in modelli dal buon rapporto qualità-prezzo, mentre per regalare all'auto un buon impianto occorre avvicinarsi ai 100 euro, superandoli per aggiungere all'impianto un subwoofer.

Come si installano le casse per auto

Installare delle casse per auto è un'operazione relativamente semplice che però richiede un po' di dimestichezza con cavi di collegamento e strumenti del mestiere, come chiavi e cacciaviti, pinze e nastro isolante. Dopo aver scollegato la batteria dell'auto si può procedere a rimuovere gli speaker già esistenti, prima allentandone i sistemi di fissaggio e poi rimuovendole fisicamente dal loro alloggiamento facendo attenzione a non danneggiare i cavi che le collegano all'autoradio. Questi cavi vanno rimossi delicatamente per poi essere ricollegati alle nuove casse, facendo attenzione alla polarità dei fili e seguendo le istruzioni fornite con il prodotto.

Una volta effettuato il collegamento elettrico è possibile fissare le nuove casse negli alloggiamenti, utilizzando i bulloni o le viti forniti con il kit di installazione dal produttore. L'ultimo passaggio prima del termine del lavoro è una veloce verifica del funzionamento dell'impianto: dopo aver ricollegato la batteria, basta accendere l'autoradio e accertarsi che nella riproduzione audio non si verifichino distorsioni o interruzioni. Questi elementi possono essere indizi di un collegamento impreciso o di un fissaggio non particolarmente stabile delle casse.