Tesla Model X

Le auto elettriche Tesla fanno già invidia a molti per l'alto tasso di tecnologia che possono vantare sotto numerosi aspetti, ma presto saranno in grado di fare un'altra cosa che la maggior parte dei veicoli non può fare: parlare ai passanti. A rivelarlo è stato Elon Musk con una uscita su Twitter alla quale è allegato un video che mostra in anteprima la funzionalità. Nella breve clip da pochi secondi gli altoparlanti di una Tesla pronunciano la frase: "Well don’t just stand there staring, hop in", traducibile con "Bè non startene lì impalato, salta su". L'audio non è rivolto a chi occupa l'abitacolo, ma ai passanti, e sembra che utilizzi un set di altoparlanti esterni che Tesla sta già montando sugli ultimi modelli di auto prodotti.

Come faranno a parlare ai passanti

L'azienda del resto – come tutti i produttori di auto elettriche – dovrà presto utilizzare per legge dei dispositivi simili per emettere suoni neutri che segnalino la presenza del veicolo agli altri utenti della strada. La misura è stata pensata per sopperire all'assenza di emissioni acustiche che caratterizza i motori elettrici e fa in modo che ciclisti e pedoni possano accorgersi della loro presenza con il solo udito; il tweet di Musk però – "È tutto vero: le Tesla potranno presto parlare alle persone, se lo vorrai" – suggerisce che in alcune condizioni il software dell'auto potrà utilizzare lo stesso sistema per rivolgersi all'esterno in modi specifici. Se davvero la novità fosse legata alla presenza di questi altoparlanti esterni sarebbe dunque compatibile solamente con gli ultimi modelli prodotti.

Cosa potranno dire le Tesla

Non è ancora chiaro come le Tesla potranno rivolgersi a pedoni e ciclisti, e in particolare non è detto che le clip possano essere personalizzate secondo la volontà del guidatore. Per il momento l'ipotesi più plausibile è che le auto incorporarenno una serie di messaggi ed effetti sonori preregistrati: Musk in effetti ha già anticipato che il sistema potrebbe funzionare come deterrente contro furti e vandalismi, ma anche come clacson o per goliardate come l'emissione di flatulenze di vario genere – una caratteristica ripresa da una speciale modalità già implementata nel sistema di infotainment interno.

A incuriosire gli osservatori però è proprio l'audio utilizzato nella clip di presentazione della novità: invitare un passante a salire a bordo potrebbe in effetti essere il modo in cui una futura Tesla a guida autonoma potrebbe caricare nell'abitacolo potenziali passeggeri paganti. Non è un segreto del resto che in futuro Musk immagini di dare ai proprietari dei veicoli la possibilità di impiegarli come taxi, mandandoli da soli – nei momenti di pausa – a prendere e accompagnare passeggeri dai quali poi farsi pagare di conseguenza; per arrivare a uno scenario simile in ogni caso passeranno ancora anni.