Non tenete il vostro iPhone 12 vicino al pacemaker o altri dispositivi medici: potrebbe interferire con il loro funzionamento. È l'avviso che Apple ha pubblicato nelle ultime ore sulle sue pagine di supporto, dove l'azienda di Cupertino ha spiegato che i nuovi iPhone, dotati di connettore magnetico MagSafe, emettono campi elettromagnetici che potrebbero interferire con i dispositivi medici come, appunto, pacemaker o defibrillatori. Il riferimento è al nuovo connettore magnetico presente nel retro dei quattro nuovi iPhone 12 che consente di ricaricare lo smartphone con il cavo MagSafe e di applicare accessori magnetici.

La presenza di questo nuovo sistema, però, ha portato al lancio di un iPhone contenente più magneti di tutte le versioni precedenti; un elemento che, stando alla nota, non comporterebbe però un rischio maggiore di interferenza con i dispositivi medici. "Sebbene tutti i modelli di iPhone 12 contengano più magneti rispetto ai modelli precedenti, non è previsto che comportino un rischio più grave di interferenze magnetiche con dispositivi medici" si legge nella nota, che però spiega come alcuni dispositivi, come i pacemaker, potrebbero rispondere a magneti e onde radio quando molto vicini.

Per questo Apple chiede di tenere l'iPhone e gli accessori MagSafe ad almeno 15 centimetri di distanza dal dispositivo medico (30 centimetri se l'iPhone si sta caricando senza fili). "Consulta il tuo medico e il produttore del dispositivo medico per ricevere informazioni dettagliate sul tuo dispositivo medico e per sapere se devi mantenere una distanza di sicurezza tra il dispositivo medico e l'iPhone o gli accessori MagSafe" prosegue il testo. "Interrompi l'uso dell'iPhone o degli accessori MagSafe se sospetti che stiano interferendo con il tuo dispositivo medico". La possibilità che gli smartphone interferiscano con questi dispositivi non è peraltro una novità: da tempo i medici consigliano di non utilizzare i cellulari troppo vicini ai pacemaker, per esempio evitando di trasportare lo smartphone nella tasca interna della giacca.