L'iPhone XR è probabilmente lo smartphone della mela che nel corso dei prossimi mesi potrà vendere più di tutti gli altri modelli. Merito del suo approccio colorato, ma anche dei pochi compromessi offerti agli utenti a differenza di proposte come l'iPhone 5C. E poi c'è il prezzo, chiaramente inferiore rispetto a quello dell'iPhone XS, anche se in Italia questa differenza si sente meno. Eppure proprio nel nostro paese sembra che i preordini del nuovo smartphone di Apple stiano andando a gonfie vele, con tutti i modelli esauriti per il ritiro in negozio che potrà avvenire a partire da questo venerdì 26.

Andando sul sito ufficiale, infatti, è possibile notare come tutti i sei modelli che Apple metterà in vendita tra qualche giorno non possono più essere preordinati per il ritiro in negozio, la procedura che la mela ha messo in campo per limitare le file, soprattutto per chi non era poi sicuro di accaparrarsi un telefono. Questo vale per tutti i modelli e tutte le fasce di prezzo: da quella da 64 GB a 889 euro a quella da 256 GB a 1.059 euro. Resta disponibile solamente l'opzione per ricevere lo smartphone direttamente a casa, con tempistiche nemmeno troppo svantaggiose: ad oggi si parla di una finestra temporale che va dal 31 ottobre all'8 novembre.

Nella peggiore delle ipotesi, quindi, bisognerebbe attendere solo una settimana o al massimo due per mettere le mani sul nuovo smartphone di Apple. Bisogna ovviamente ricordare che quest'anno i modelli messi in campo da Apple sono molti: bianco, nero, blu, giallo, corallo e rosso, per un totale di 18 possibilità di scelta differenti, contando anche i vari tagli di memoria. In quest'ottica il sold out degli ordini in negozio è comprensibile, mentre le tempistiche tutto sommato rapide della consegna a casa stupiscono. Per avere dati maggiori sulle vendite, però, dovremo attendere ancora un po'.