20 Novembre 2013
12:12

Londra è la prima città ad adottare il dominio web personalizzato

In tutto il mondo nessuna città aveva avuto questa possibilità. La capitale inglese invece lo possederà dalla prossima primavera ed i primi indirizzi cittadini dall’estate.
A cura di Bruno Mucciarelli

A partire dalla primavera del prossimo anno tutti i negozi o le attività commerciali londinesi potranno registrare i propri siti web con il suffisso “.london”. Per la prima volta in tutto il mondo, infatti, il futuro della Rete Web inglese sarà caratterizzata non più dai canonici .uk o anche il generico .com, ma bensì da domini con la terminazione personalizzata proprio per la città di Londra.

Navigando fra i portali quindi sarà possibile trovare siti web come Carnabystreet.london, la celebre via pedonale londinese. Una delle oltre 20 mila realtà che hanno già deciso di aderire a questo interessante passaggio ai nuovi domini web del comune di Londra. Il tutto chiaramente è una prima mondiale assoluta e per questo la città di Londra non può che portare prestigiosamente la sua innovazione nei confronti anche degli altri paesi internazionali. Un colpo che va a legare online il proprio marchio più o meno noto a quello di una delle mete preferite dai turisti di tutto il mondo.

La nuova estensione sarà gestita da una controllata della società governativa London & Partners chiamata Dot London Domains Limited. Il suffisso “.london” è stato deliberato dalla Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (Icann), l’ente che deve gestire l’assegnazione degli indirizzi online. I primi nuovi domini potranno divenire visibili già a partire dalla prossima estate e per riuscire ad averne uno si dovrà dimostrare di essere effettivamente residenti nella capitale del Regno Unito e pagare una somma minima di 20 sterline, che chiaramente aumenteranno in base anche alla denominazione che si vuole dare al sito internet.

È un’ottima occasione anche per aumentare la presenza digitale di Londra

Boris Johnson, sindaco della città

Per nomi più generici come restaurants.london o hotels.london il prezzo chiaramente non potrà che salire vertiginosamente. Ai detentori di marchi registrati verrà data la priorità, mentre in una seconda fase l’acquisto sarà aperto a tutti. Una rivoluzione telematica che fa gola a moltissime altre città come Parigi, Berlino e Vienna, che si sono rivolte all'ente Icann, proprio per avere anche loro la stessa novità e quindi il dominio web di Londra. Con ogni probabilità anche le italiane Milano, Firenze, Roma o Venezia si decideranno a breve a richiedere il dominio. Richieste particolari che stanno aumentando visto che oltre alle candidature delle città, l’Icann si sta occupando anche di domini personalizzati per aziende o entità interessate a rendersi riconoscibili nel mondo di intrattenimento, sport o editoria.

Usa e domini web, Coldiretti:
Usa e domini web, Coldiretti: "Facciano passo indietro su ".wine"
13 di Viral Tech
Affarista registra dominio con il nome del
Affarista registra dominio con il nome del "Royal Baby" prima dell'annuncio ufficiale
I domini .pizza e .roma si discutono a Pisa il 12 e 13 settembre
I domini .pizza e .roma si discutono a Pisa il 12 e 13 settembre
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni