Google Maps è affidabile, ma non perfetto. A volte capita di non trovare una strada, soprattutto nelle zone più rurali, dovendo quindi riportare la mancanza all'azienda che in seguito dovrà procedere con la correzione. Ora questo processo è stato semplificato con l'introduzione di una nuova funzione che consente agli utenti di disegnare direttamente sulla mappa le strade assenti dal servizio. Visto che la "creatività" degli utenti può inevitabilmente partire per la tangente, il sistema ha introdotto anche delle protezioni che impediscono di disegnare degli enormi peni nella Pianura Padana.

In precedenza, per segnalare queste mancanze era possibile posizionare un piccolo pin sulla mappa, indicare il nome della strada e allegare una nota. In questo caso, però, i dettagli relativi alla direzione della strada, la sua lunghezza ed eventuali curve dipendevano dalla capacità degli utenti di indicare questi elementi in forma scritta. Con il nuovo metodo, invece, si può semplicemente disegnare una strada sulla mappa per far sapere ai tecnici del colosso americano che in quel punto ci dovrebbe essere una via.

"Aggiungi le strade mancanti disegnando delle linee, rinomina le strade, modifica la direzione delle corsie e sposta le vie sbagliate" si legge in una nota di Google. "Puoi anche farci sapere se una strada è chiusa con dettagli come date, cause e direzioni". Per utilizzare questa nuova funzione basta aprire Google Maps da PC (da smartphone non è possibile sfruttare il nuovo strumento di segnalazione), selezionare il meno ad hamburger vicino alla barra di ricerca e poi cliccare su "Modifica la mappa". Qui è presente l'opzione "strada mancante" che, se selezionata, apre l'editor della mappa. Google analizzerà tutte le modifiche prima di approvarle, anche per evitare la presenza di "disegni" volgari. La funzione è in fase di rilascio in 80 paesi del mondo.