2 Ottobre 2013
11:02

Mc-Afee: presto il software contro la Nsa che protegge la privacy degli utenti da Prism

La protezione della privacy degli utenti dal prepotente accesso a conversazioni private da parte delle agenzie governative, Nsa in primis. Questo lo scopo di D-Central, il software che il discusso inventore dell’antivirus McAfee sta lanciando per il 2014 a 100 dollari. Ma non è il primo. Sarà solo una trovata per ritornare sui giornali dopo l’accusa di omicidio?

John McAfee, inventore del noto software antivirus, annuncia per il 2014 il software per bloccare l'accesso ai dati degli utenti da parte delle agenzie governative quali la Nsa. Il dispositivo sarà disponibile a 100 dollari e verrà lanciato con il nome "D-central".  Il dispositivo potrà essere integrato ad ogni device – dallo smartphone al laptop – e gli utenti potranno comunicare tramite reti in movimento, fino a tre isolati di distanza.

C'è chi ha giustamente insinuato la possibilità di farne un uso improprio e malevolo. McAfee ha così replicato: "Potrebbe essere usato per scopi criminali, ma anche il telefono può essere usato allo stesso modo". Sembra più una trovata per far discutere sul personaggio  – ricordiamo sospettato di omicidio e fuggito dopo il trasferimento in Belize – che non un prodotto realmente utile contro lo "spionaggio" governativo. Certamente non è l'unico, dato che Occupy.here e FreedomBox già esistono e permetterebbero – il condizionale è d'obbligo – di chattare senza essere intercettati, peraltro ad un prezzo dimezzato rispetto al upcoming software del discusso inventore.

PRISM, ecco alcuni consigli su come proteggere la propria privacy
PRISM, ecco alcuni consigli su come proteggere la propria privacy
Blackphone - lo smartphone che protegge la privacy
Blackphone - lo smartphone che protegge la privacy
Blackphone con PrivOS, in arrivo lo smartphone che protegge la privacy [VIDEO]
Blackphone con PrivOS, in arrivo lo smartphone che protegge la privacy [VIDEO]
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni