In queste ore si è appena tenuto un evento di presentazione durante il quale Microsoft ha svelato al mondo i nuovi computer della gamma Surface, ma insieme alla nuova versione del suo classico 2 in 1, a una variante con processore ARM e a un nuovo laptop, ha presentato anche due gadget inediti e per certi versi unici nel loro genere: un portatile con doppio schermo battezzato Surface Neo e uno smartphone Android della stessa tipologia chiamato invece Surface Duo.

Surface Neo, i dettagli tecnici

Il primo va considerato come un vero e proprio portatile che però al posto della tastiera monta un secondo schermo. Si tratta per la precisione di due display da 9 pollici di diagonale, che da chiusi fanno quindi risultare il dispositivo molto più compatto rispetto a un comune 2 in 1 grazie anche a uno spessore da 5,6 millimetri e a un peso complessivo da circa 650 grammi. A tenere insieme gli schermi c'è una cerniera che può far ruotare un elemento sull'altro di 360 gradi: in questo modo Surface Neo si può utilizzare completamente aperto come un grande tablet, oppure in modalità laptop, utilizzando uno dei due schermi come un grande trackpad, mentre per le sessioni di scrittura intensiva è possibile utilizzare una tastiera bluetooth poggiata su uno dei due display, che si ricarica senza fili al contatto con il dispositivo.

Windows 10 X, una versione di Windows dedicata

A muovere Surface Neo c'è una versione personalizzata dei processori Intel di ultima generazione, mentre lato software sul dispositivo è installato Windows 10 X, una versione speciale del noto sistema operativo Microsoft pensata appositamente per il gadget. Su Surface Neo permetterà di disporre e gestire comodamente le app passandole da uno schermo all'altro in più modalità, ma potrà fare lo stesso anche sui nuovi dispositivi del genere realizzati dagli altri produttori.

Suface Duo, la sorpresa in formato smartphone

Surface Duo è una sorpresa nella sorpresa: se qualcuno poteva immaginare l'arrivo di un laptop a due schermi firmato Microsoft, uno smartphone Android era decisamente meno plausibile. Il dispositivo non è basato su un unico schermo pieghevole come gli ambiziosi (ma problematici) Galaxy Fold di Samsung e Mate X di Huawei, ma punta piuttosto su due pannelli affiancati e tenuti insieme da una cerniera. In questo il gadget si presenta in modo molto simile a Surface Neo, anche se il formato compatto, unito alla possibilità di ruotare gli schermi di 360 rendono Surface Duo decisamente più pratico da utilizzare come telefono e tablet.

Purtroppo i due dispositivi sono poco più che prototipi in questo momento: per vederli in azione dovremo aspettare i prossimi mesi e comunque succederà sempre in occasione di eventi Microsoft: l'arrivo sul mercato avverrà infatti nella stagione natalizia dell'anno prossimo, a prezzi che ovviamente non sono ancora stati rivelati.