10 Agosto 2021
14:19

“Migliaia di prodotti pericolosi in vendita”, Amazon annuncia rimborsi per tutti

Amazon rimborserà direttamente i clienti vittime di prodotti ritenuti pericolosi acquistati da venditori indipendenti sulla sua piattaforma. La decisione del gruppo è diretta conseguenza della denuncia da parte di un’agenzia statunitense per la protezione dei consumatori che ha segnalato l’enorme quantità di oggetti pericolosi vendute sulla piattaforma da parte di venditori terzi.
A cura di Antonio Palma

Resi e rimborsi su Amazon si arricchiscono di un nuovo capitolo, dopo le accuse di vendita di materiale pericoloso avanzata dalle autorità statunitense, infatti, il colosso dell’e-commerce  è corso ai ripari annunciando che rimborserà direttamente i clienti vittime di prodotti ritenuti pericolosi acquistati da venditori indipendenti sulla sua piattaforma. La decisione del gruppo è diretta conseguenza della denuncia da parte di un'agenzia statunitense per la protezione dei consumatori che ha segnalato l’enorme quantità di oggetti pericolosi vendute sulla piattaforma da parte di terze parti che potrebbero comportare non solo malfunzionamenti ma anche danni a persone o cose. In particolare il riferimento è a prodotti elettrici ed elettronici di scarsa qualità che non rispetterebbero le normative in materia.

"Nel caso imprevisto che un prodotto difettoso venduto su Amazon.com provochi danni alla proprietà o lesioni personali, Amazon risarcirà direttamente i clienti per richieste inferiori a 1.000 dollari", ha fatto sapere l’azienda nelle scorse ore attraverso il proprio sito web. Il risarcimento può riguardare importi superiori, continua Amazon, nel caso in cui il venditore non risponda ai reclami o rifiuti un reclamo che Amazon ritenga valido, ma secondo il gruppo quelli al di sotto di questa soglia pesano per l'80% delle richieste.

Le accuse della Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo degli Stati Uniti riguardano migliaia di prodotti di uso quotidiano come pigiami per bambini infiammabili, asciugacapelli senza protezioni da scariche accidentali o rilevatori di monossido di carbonio difettosi. Amazon ha risposto che la stragrande maggioranza dei prodotti in questione è stato già rimosso dal portale e ha informato i clienti di potenziali problemi di sicurezza.

iPhone 13: disponibile il pre-ordine su Amazon in attesa della vendita del 24 settembre
iPhone 13: disponibile il pre-ordine su Amazon in attesa della vendita del 24 settembre
Offerte Notebook e accessori: fino a 600€ di rimborso sull'acquisto di un nuovo PC
Offerte Notebook e accessori: fino a 600€ di rimborso sull'acquisto di un nuovo PC
Così Amazon distrugge milioni di prodotti invenduti ogni anno
Così Amazon distrugge milioni di prodotti invenduti ogni anno
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni