migliore powerbank solare

Il caricabatterie solare, è un particolare caricabatterie portatile che integra diversi pannelli solari in grado di ricaricare la batteria del dispositivo anche quando si è fuori casa e non si ha a disposizione una presa elettrica. È composto da piccolissime cellule fotovoltaiche che, grazie al silicio di cui sono composte, trasmettono gli elettroni catturati dalla luce solare e fanno in modo, se pur non troppo velocemente, che l'energia venga accumulata nella powerbank, con al quale sarà poi possibile ricaricare i propri dispositivi. È un dispositivo che negli ultimi anni è stato acquistato da molte persone, soprattutto da chi fa attività all'aperto come escursioni e hiking e che negli ultimi anni si è evoluto tantissimo: sono in vendita diverse soluzioni, alcune composte solo dai pannelli solari pieghevoli, altre da una vera e propria powerbank che integra anche una batteria di accumulo.

Ma data la complessità di questo dispositivo, che agli occhi dei più potrebbe sembrare particolarmente semplice, in commercio sono in vendita tanti tipi di powerbank solari, di tutte le dimensioni e di tutti i tipi, in modo da soddisfare anche gli utenti più esigenti.

Per questo, abbiamo pensato di guidarvi nella scelta della migliore powerbank solare, parlandovi prima di tutto dei modelli che, a parer nostro, hanno il miglior rapporto qualità prezzo, per poi spiegarvi con precisione quali sono tutti i fattori da prendere in considerazione prima dell'acquisto.

Come funziona la ricarica solare

Che si tratti di una powerbank solare, oppure di pannelli solari portatili, il processo di ricarica tramite la luce del sole avviene sempre secondo lo stesso fenomeno fisico. Si tratta dell'effetto fotovoltaico che, proprio grazie ai pannelli fotovoltaici, permette di catturare l'energia solare e trasformarla in energia elettrochimica.

In questo modo, gli elettroni che vengono catturati sulla banda del semiconduttore collocato sul pannello (che, generalmente, è realizzato in silicio) possono passare poi alla banda di conduzione e trasformarsi in una fonte di energia per i dispositivi. In soldoni, l'energia con la quale i fotoni colpiscono il pannello solare, viene assorbita dalla superficie e viene trasformata da una serie di semiconduttori e conduttori, in energia elettrica che ricarica le batterie agli ioni di litio che è presente nella powerbank solare.

Come scegliere la migliore powerbank solare

Prima di procedere all'acquisto del migior powerbank solare per le proprie esigenze, è importante tenere sempre presente che non esiste un pannello solare perfetto per qualsiasi situazione metereologica: ad esempio, la prestazione di un pannello solare diminuisce quando aumenta la temperatura ed è quindi importante riuscire a scegliere il modello più "equilibrato" per il tipo di utilizzo che si penserà poi di farne. Ecco i fattori più importanti da prendere in considerazione prima dell'acquisto.

Tipologia di pannello

In via del tutto generica, le powerbank solari attualmente in commercio possono utilizzare due tipologie di pannelli solari, adatti a diverse condizioni atmosferiche e con prestazioni diverse che dipendono da numerosi fattori. I tipi di pannelli solari più diffusi sono i pannelli monocristallini e i pannelli policristallini. Ecco le principali caratteristiche di entrambe le tipologie:

  • Pannelli monocristallini: si tratta della tipologia che è in grado di attirare la quantità maggiore di radiazioni solari, sono tipicamente di colore scuro (nero o grigio scuro) e date le loro caratteristiche sono la tipologia più adatta da utilizzare quando ci si trova in giornate nuvolose e con basse radiazioni.
  • Pannelli policristallini: tipicamente del colore blu/azzurro, questa tipologia di pannelli solari può raggiungere delle temperature molto basse ed è in grado di gestire meglio le temperature. Con questi modelli si possono avere prestazioni migliori nei giorni molto soleggiati e con alti livelli di radiazione.

Potenza

Un altro fattore da valutare quando si acquista un powerbank solare, è la potenza dei suoi pannelli. Si tratta di un valore misurato in watt (W), che corrisponde alla somma di tutti i pannelli utilizzati per comporre il sistema fotovoltaico e nella relativa capacità di produrre energia elettrica tramite la luce del sole. È chiaro che maggiore sarà la potenza, maggiori saranno le prestazioni di ricarica solare, ma maggiori saranno anche le dimensioni del caricabatterie solare.

È molto importante ricordarsi che il valore della potenza non corrisponde a quello in uscita: questa differenza è una scelta dovuta al fattore sicurezza, che serve ad evitare il surriscaldamento eccessivo del sistema e ad allungarne la vita nel tempo. In linea generale però, con un powerbank o caricatore solare da 15-20 W, si potrà ricaricare velocemente un cellulare, se invece si ha la necessità di ricaricare diversi dispositivi, allora si potrebbe optare per una versione più potente.

Capienza della batteria

La capienza della batteria integrata nella powerbank solare viene misurata in mAh, che non è altro che la la quantità di energia elettrica che può immagazzinare una batteria al suo interno, cioè la capacità. Chiaramente, maggiore è il valore in mAh, maggiore è la capacità della powerkbank, ma maggiori saranno le sue dimensioni e il tempo di ricarica al sole. Se si vuole acquistare una powerbank solare piccola e tascabile, bisognerà puntare verso modelli si 5000 mAh, in grado di ricaricare per una volta uno smartphone e ricaricarsi più velocemente. Ma è sempre bene ricordarsi una cosa: la capacità del caricabatterie indicata è un valore nominale, ma l'effettiva carica erogata sarà dal 20 al 35% inferiore, questo a causa di una generale dispersione.

Porte

Così come in una powerbank tradizionale, anche in una powerbank solare le porte sono molto importanti. Sono proprio le porte che forniscono l'alimentazione ai dispositivi collegati ed è importante conoscerne il numero e l'intensità di erogazione energetica, per poter valutare con cognizione di causa un qualsiasi caricabatterie portatile, anche quelli ad energia solare.

Dato per scontato che la tensione dell'energia erogata sarà sempre di 5 volt, ormai vengono utilizzate porte da 1 A (Ampere) o da 2 A, ma non è impossibile trovare modelli con amperaggi maggiori: maggiore sarà l'intensità di energia erogata, minore sarà il tempo di ricarica dei dispositivi collegati. Nei modelli più moderni inoltre, sono state integrate nuove tecnologie come la ricarica intelligente o il supporto a Quick Charge, che permetterà di ricaricare lo smartphone in meno tempo grazie a wattaggi e voltaggi più elevati.

Ricarica wireless

Le powerbank solari wireless, per ora sono modelli molto rari. Ma esistono ed è possibile che in futuro diventino più comuni e performanti. Così come lascia intendere il nome, si tratta di particolari powerbank solari in cui su un lato sono presenti i pannelli solari, mentre sull'altro è presente un circuito di ricarica ad induzione che, avvicinando il proprio smartphone, ne permetterebbe la ricarica senza la necessità di collegare i cavi. Al momento, però, sono ancora pochissimi i modelli compatibili con questo standard, e non tutti gli smartphone sono compatibili con la ricarica wireless, anche se il numero aumenta di giorno in giorno.

Dimensioni e peso

I powerbank solari sono dei dispositivi nati per la portabilità, ed è quindi importante scegliere un modello che sia caratterizzato dal miglior bilanciamento di peso e dimensioni. Un fattore che, come abbiamo visto, dipende molto dalla capienza della batteria, ma che nei migliori modelli può essere ottimizzato al punto da poter trovare una batteria portatile da 10000 mAh, contenuta in dimensioni e peso di un modello economico da 5000 mAh.

Resistenza ad urti e schizzi d'acqua

Soprattutto nel mondo delle powerbank solari, cioè dei caricabatterie portatili in grado di ricaricarsi con il sole e che si porta con sé in escursioni all'aperto, è importante verificare se il modello scelto sia resistente ad urti e schizzi d'acqua, in modo da capire bene come trasportarlo. Ci sono dei particolari modelli che sono avvolti da un resistente strato in gomma, con il quale la batteria sarà protetta da eventuali urti: in questo caso sarà possibile trasportarli anche fissandoli allo zaino, in modo che i pannelli solari raccolgano quante più radiazioni solari possibili.

Migliore powerbank solare economica (a meno di 25 euro)

Iniziamo il nostro elenco di prodotti con le powerbank solari economiche, in cui è possibile trovare dei modelli di buona qualità, adatti soprattutto per le persone che hanno bisogno di un dispositivo piccolo e non troppo capiente.

POWERADD Apollo2 – 12000 mAh

migliore powerbank solare

La POWERADD Apollo2 è una powerbank solare con una batteria da 12000 mAh ad alta resa energetica. Può essere ricaricata sia tramite presa elettrica, che tramite il pannello solare integrato ed è un modello che è resistente ad urti e schizzi d'acqua. Questo particolare modello è perfetto per le escursioni e non solo integra un doppio led con il quale sarà possibile illuminare ambienti bui con 3 modalità di illuminazione, ma è dotata anche di un accendisigari elettrico, che si potrà utilizzare per accendere un fuoco quando si è all'aperto. Le porte USB integrate sono due ed è in grado di erogare energia a 2,4 A, in modo da ricaricare velocemente smartphone e tablet.

ABFOCE Wireless – 10000 mAh

migliore powerbank solare

La powerbank solare prodotta da ABFOCE, è un modello molto interessante con una capienza di 10000 mAh che integra anche la possibilità di ricaricare i dispositivi wireless compatibili con lo standard Qi. Supporta lo standard di ricarica wireless ed integra dei pannelli solari in grado di ricaricare il dispositivo a 5V e 200 mA. Certo, la ricarica attraverso la luce solare non avviene molto velocemente, ma l'ottimo rapporto qualità prezzo rende questo modello decisamente adatto a chi vuole qualità a prezzi contenuti, e a chi ama le attività all'aperto come il campeggio. Questo modello è resistente agli urti ed integra anche una torca a 20 LED in grado di emettere anche segnali luminosi di SOS.

Migliore powerbank solare di fascia media (a meno di 35 euro)

Andiamo avanti con la lista delle migliori powerbank solari passando a quelle di fascia media. Si tratta di una fascia di prezzo molto interessante, perché permette di acquistare modelli dotati di ottime capienze e qualità, venduti ad un prezzo non troppo eccessivo.

Gnceei Power Bank solare – 24000 mAh

migliore powerbank solare

La Gnceei Power Bank è un caricabatterie portatile solare molto capiente, parliamo di ben 24000 mAh che possono essere ricaricati sia velocemente tramite presa elettrica, che tramite i pannelli solari integrati. Il tutto grazie ad una porta USB-C, una porta Lightning e una micro-USB, che erogano energia elettrica con un'intensità di 2.4 mAh, perfetta sia per gli smartphone che per i tablet. Questo modello integra due LED per far luce in ambienti bui, ed è un modello perfetto per le escursioni all'aperto, anche grazie alla sua estrema resistenza e durabilità. Si tratta di uno dei modelli più apprezzati dagli utenti, anche perché permette la connessione di 4 dispositivi contemporaneamente, al punto da essere decretata "Amazon's Choice" per il suo rapporto qualità prezzo.

POWERADD Apollo Plus – 26000 mAh

migliore powerbank solare

La POWERADD Apollo Plus è molto simile al primo modello di cui abbiamo parlato in questa lista, ma con una differenza: ha una capienza di ben 26000 mAh! Si ricarica sia tramite presa elettrica che tramite il pannello solare integrato ed è totalmente resistente a schizzi d'acqua e urti, grazie alla sua certificazione IPX7. Anche in questa versione troviamo un il doppio led con il quale sarà possibile illuminare ambienti bui con 3 modalità di illuminazione, e l'accendisigari elettrico ottimo per accendere un fuoco quando si è all'aperto. Le porte USB integrate sono due ed è in grado di erogare energia con l'eccezionale intensità di 3,4 A, in modo da ricaricare velocemente smartphone e tablet.

Migliore powerbank solare di fascia alta (a più di 35 euro)

Terminiamo la nostra rassegna con le migliori powerbank solari di fascia alta, una fascia di mercato in cui è possibile trovare modelli più costosi e prestanti, che possono includere anche diversi pannelli solari in modo da velocizzare il processo di ricarica.

Slols powerbank solare wireless – 26800 mAh

migliore powerbank solare

I ben 26800 mAh della Slols powerbank solare, permettono di ricaricare un iPhone per circa 5 volte e un iPad per circa 3 volte. E lo si potrà fare non solo tramite le 2 porte USB con ricarica rapida e la porta USB-C, ma anche senza fili: è una powerbank wireless compatibile con lo standard Qi. Questo modello integra 18 LED con i quali si potrà fare luce ed emettere anche un segnale luminoso di SOS ed è certificato IP66, quindi è esistente all'acqua ed alla polvere e addirittura alla neve.

ADDTOP Caricabatterie Solare – 25000 mAh

migliore powerbank solare

L'ADDTOP Caricabatterie Solare è un modello molto particolare, che non solo integra una batteria da 25000 mAh, ma che è dotato di ben 4 pannelli solari di grandi dimensioni, che rendono la ricarica solare dalle 3 alle 5 volte più veloce rispetto ai modelli tradizionali. Questo modello è in grado di ricaricare contemporaneamente un iPad ed un iPhone ed è certificato IPX7, cioè non teme la pioggia o gli schizzi d'acqua. Si tratta di un modello molto sicuro, protetto anche dagli urti che, data la sua conformazione, può essere appeso allo zaino mentre si cammina all'aperto, in modo da ricaricarsi con il sole molto velocemente. Integra inoltre 9 LED con i quali emette luce in tre diverse modalità, ed è probabilmente il modello più versatile e prestante tra quelli di cui abbiamo parlato in questa guida all'acquisto.