migliori hub usb

Un hub USB è un ottimo sistema per moltiplicare il numero delle porte USB presenti nel proprio computer, che sia un PC fisso o un notebook poco importa. Si tratta di un dispositivo molto utile sia in ambito professionale che in casa e può essere considerato come una sorta di multipresa per la corrente, ma che metterà a disposizione un maggior numero di porte alle quali connettere i propri dispositivi USB tramite il collegamento ad una singola porta integrata nel proprio computer.

In commercio sono disponibili diversi tipi di hub USB, che si differenziano tra loro non solo per il numero di porte, ma anche per lo standard di connessione che supportano (ultimamente sono molto diffusi quelli USB-C), oppure per la necessità di essere alimentati tramite un alimentatore esterno o meno.

Per darvi una mano nella scelta del miglior hub USB, abbiamo pensato di elencarvi innanzitutto i migliori prodotti disponibili in commercio e con il più interessante rapporto qualità prezzo, per poi parlarvi di tutte le caratteristiche tecniche da tenere in considerazione prima dell'acquisto, in modo da poter avere tutte le informazioni utili a scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze.

I migliori hub USB

Iniziamo subito la nostra guida all'acquisto con una vera e propria lista dei migliori hub USB attualmente in commercio. A brevissimo, potrete avere accesso diretto a 10 tra i migliori modelli, alcuni dei quali saranno compatibili anche con il più moderno standard USB 3.1 ed USB-C.

AmazonBasics – USB 2.0 a 4 porte

migliori hub usb

L'hub USB prodotto da AmazonBasics è un prodotto molto economico de dalle dimensioni decisamente ridotte. Si tratta di un moltiplicatore di porte USB compatibile con il protocollo USB 2.0 e che dispone di 4 porte alle quali connettere i propri dispositivi. È un modello auto-alimentato, che riesce a garantire una potenza massima di 2.5 watt.

Sabrent – USB 3.0 4 porte

migliori hub usb

L'hub USB prodotto da Sabrent è un modello compatibile con lo standard veloce USB 3.0 in grado di garantire una velocità di trasferimento massima fino a 5 Gbps. È disponibile anche in versione da 10 porte ed integra dei LED che mostrano lo stato di carica di ciascuna porta. Mette a disposizione 4 porte USB type A ed è in grado di ricaricare i dispositivi velocemente, nonostante sfrutti l'alimentazione USB.

Anker Hub – USB 3.0 4 porte

migliori hub usb

Con una velocità di trasferimento dati massima di 5 Gbps, l'hub prodotto da Anker è un modello che mette a disposizione degli utenti 4 porte USB compatibili con lo standard 3.0. Si tratta di un modello ultra portatile che psa 35 grammi ed è super piccolo, semplice da prendere e portare con sé. Dispone inoltre di un cavo rinforzato, di un corpo esterno robusto e di connettori resistenti al calore che assicurano una resistenza estrema.

FITFORT – USB-C 7 porte

migliori hub usb

L'hub di FITFORT è un modello che si connette alle porte USB-C e che dispone di 7 porte USB A di tipo tradizionale, un'uscita HDMI e due ingressi per schede di memoria SD e microSD. La velocità di trasferimento dei dati arriva ad un massimo di 5 Gbps, è quindi un USB 3.0, e l'uscita HDMI che integra è in grado di garantire un output alla risoluzione massima di 4K UltraHD. È uno dei modelli più completi e con il miglior rapporto qualità prezzo, per chiunque avesse un computer USB-C e necessiti di un adattatore per i connettori più tradizionali.

ORICO – USB 3.0 4 porte

migliori hub usb

L'hub prodotto da ORICO è un particolare modello in alluminio caratterizzato da un design molto particolare che ne permette il fissaggio anche alla scrivania. È un prodotto che può essere alimentato sia tramite USB che tramite alimentatore da presa elettrica, che mette a disposizione 4 porte USB 3.0 con una velocità massima di 5 Gbps ed un cavo lungo 1 metro, in modo da poter avere il massimo della libertà di connessione.

Atolla Hub – USB 3.0 4 porte

migliori hub usb

Quello di Atolla è un hub USB 3.0 che dispone di 4 porte e che viene alimentato tramite un'adattatore per la presa elettrica. La velocità di trasferimento è di 5 Gbps ed è in grado di ricaricare a 2.4 ampere iPhone, iPad e molti dispositivi. Ognuna delle prese USB integra un LED con il quale è possibile controllare il carico di trasferimento dei dati.

Atolla Hub – USB 3.0 7 porte

migliori hub usb

Molto simile al modello precedente, e quindi alimentato tramite presa elettrica e compatibile con lo standard USB 3.0 con una velocità massima di 5 Gbps, questo hub USB prodotto da Atolla dispone di ben 7 porte ed è in grado di ricaricare qualsiasi dispositivo ad esso connesso molto velocemente. È una soluzione perfetta per chiunque abbia la necessità di connettere dispositivi autoalimentati come HD o lettori esterni ed è compatibile con tutti i sistemi operativi. Dispone inoltre di una porta per la ricarica veloce, posta al centro del prodotto, con la quale viene erogata una maggiore quantità di energia.

Aukey – USB 3.0 7 porte

migliori hub usb

Questo hub USB di Aukey dispone di 7 porte compatibili con lo standard di trasferimento dati a 5 Gbps USB 3.0 ed utilizza un alimentatore da presa elettrica in modo da poter erogare ben 30w di potenza totali. Con questo dispositivo si possono ricaricare smartphone e tablet molto velocemente ma, nonostante tutta questa potenza le dimensioni sono molto ridotte. Integra anche un sistema di protezione contro le sovra-tensioni, in modo da proteggere la massimo i dispositivi connessi.

AmazonBasics – USB 3.1 10 porte

migliori hub usb

Con le sue 10 porte USB 3.1 l'hub prodotto da AmazonBasics è uno dei modelli più prestanti e potenti attualmente in circolazione con un ottimo rapporto qualità prezzo. omprende 7 porte USB 3.1 con velocità di trasferimento dati fino a 5 Gbps e 3 porte aggiuntive a ricarica rapida (fino a 2,4 A con dispositivi compatibili BC 1.2) utilizzabili anche per il trasferimento dei dati. È alimentato tramite presa elettrica ed è in grado di erogare ben 65 w in totale.

AUKEY – USB C8 porte

migliori hub usb

Questo particolare hub USB prodotto da Aukey si connette ai computer tramite cavo USB-C ed e dispone di 8 porte USB 3.1, che vengono affiancate da un adattatore Ethernet RJ45 da 1 Gbps e due lettori di schede di memoria SD e microSD. Integra inoltre una porta HDMI che è in grado di trasmettere video con una risoluzione massima 4K UltraHD ed è prodotto in modo da risultare estremamente compatto e portabile. Può anche essere utilizzato con un alimentatore da presa elettrica, in grado di erogare ben 100w di potenza.

Come scegliere il migliore hub USB

Numero di porte, tipo di connessione supportata e prezzo sono solo alcuni dei fattori da prendere in considerazione prima di acquistare il miglior hub USB per le proprie necessità. Ma tranquilli: a breve faremo chiarezza su tutti i fattori da valutare prima dell'acquisto.

Velocità

La velocità di un hub USB, è direttamente collegata al tipo di standard USB supportato dal prodotto. I modelli compatibili ad esempio con lo standard USB 2.0 saranno decisamente più lenti di quelli che supportano le connessioni USB 3.0. Per non parlare dell'USB Type-C, decisamente più veloce rispetto agli altri standard.

Ecco gli standard USB più diffusi attualmente, tra i quali ignoreremo volutamente l'USB 1.0, ormai decisamente obsoleto:

  • USB 2.0 (Hi-Speed): si tratta di uno standard che ha ormai quasi 20 anni ed è in grado di raggiungere una velocità massima di 480 Mbit/s (circa 60 MB/s). Non è un formato in grado di alimentare grandi dispositivi, per questo gli hub USB 2.0 potrebbero necessitare di un alimentatore esterno.
  • USB 3.0 (Super-Speed): più recente, è uno standard in grado di raggiungere una  velocità massima di 4,8 Gbit/s (circa 600 MB/s), ed è molto più indicato per il trasferimento rapido di file di grandi dimensioni. I prodotti USB 3.0 sono retrocompatibili con tutti gli standard precedenti e permettono la ricarica rapida dei dispositivi connessi.
  • USB 3.1 (Super-Speed+): si tratta della più moderna evoluzione dell'USB ed è in grado di raggiungere una velocità massima di 5 Gbit/s (circa 625 MB/s);

Il nostro consiglio è quello di acquistare un modello compatibile almeno con USB 3.0, facendo sempre molta attenzione alla tipologia di porte supportata dal proprio computer: se si ha un PC che utilizza porte USB 2.0, potrebbe essere inutile acquistare un hub USB 3.0, anche se in effetti la differenza di prezzo potrebbe essere ridotta.

Numero di porte

In base alle proprie esigenze, è possibile acquistare hub USB da quattro, sette, dieci o addirittura sedici porte. Per la stragrande maggioranza degli utenti potrebbe essere sufficiente un modello con quattro o al massimo sette porte, ma prima dell'acquisto è molto importante riuscire a capire quali siano le proprie reali necessità.

In linea di massima però, data la differenza di prezzo esigua, il nostro consiglio è quello di acquistare un modello leggermente più avanzato di quanto si ha realmente bisogno: in questo modo ci si potrà garantire la longevità del prodotto nel tempo e qualora le proprie necessità possano diventare diverse.

Connettore USB A e USB-C

La dicitura USB-C non riguarda solo la velocità di trasferimento dati e la compatibilità con uno degli standard di cui abbiamo parlato prima, ma è relativa anche al design dei connettori, generalmente considerato più efficace sia dal punto di vista della "comodità" di inserimento (non ha alcun senso obbligato), sia dal punto di vista del trasferimento dati e dell'alimentazione.

È importante fare attenzione ad un piccolo particolare: data la sua nuova "forma", molte persone sono convinte che un qualsiasi connettore USB-C sia compatibile con lo standard USB 3.1, ma in realtà non è così e sono in vendita anche connettori aggiornati ma compatibili con standard inferiori.

Alimentazione

Sembrerà strano, ma l'alimentazione è una delle cose più importanti in un hub USB. È proprio l'alimentazione fornita dall'hub che darà ai dispositivi la possibilità di lavorare in massima efficienza, ed nel mercato è possibile sostanzialmente trovare due tipologie di hub, che si contraddistinguono tra loro proprio per l'alimentazione:

  • Hub alimentati via USB: sono i più diffusi e dispongono generalmente di 4 porte. Si tratta dei modelli più comodi da trasportare, che traggono l'energia necessaria per il funzionamento dei dispositivi ad essi connessi tramite la porta USB del computer. Questa tipologia di hub, può raggiungere 500 mA di potenza in USB 2.0 e 900 mA in USB 3.0.
  • Hub alimentati con corrente elettrica: in linea di massima, il nostro consiglio è quello di acquistare un hub alimentato tramite corrente elettrica in modo da poter avere garantito un carico energetico molto più elevato. Si tratta di una soluzione adatta soprattutto agli hub che hanno almeno 10 porte ed è perfetta per gestire dispositivi che hanno bisogno di un'alimentazione più potente per funzionare.

Alcuni modelli, infine, sono dotati di tasti di accensione che possono essere generali, oppure posizionati accanto ad ognuna delle porte, in modo da poterle attivare o disattivare a piacimento.

Design

Quando si va ad analizzare il design di un hub USB, è importante prendere in considerazione l'orientamento delle porte delle quali dispone. Ci sono alcuni modelli che integrano porte USB disposte orizzontalmente, altri invece che le utilizzano in orientamento verticale. Alcuni modelli sono pensati per essere utilizzati su una scrivania, altri invece sono molto più portatili e vengono prodotti in modo da ottimizzarne la mobilità.

In questo caso, il nostro consiglio è di valutare il prodotto scelto in base alle proprie esigenze, soprattutto per quanto riguarda il fattore portabilità: acquistare un hub da scrivania, magari alimentato tramite presa elettrica, renderebbe decisamente meno adatto il prodotto ad essere portato in giro.

Prezzo

Gli hub USB sono in vendita in diverse fasce di prezzo e vanno da un minimo di 5 euro ad un massimo di quasi 50 euro, in base alle caratteristiche dei diversi modelli. A parità di caratteristiche tecniche, il nostro consiglio è quello di evitare prodotti particolarmente economici: risparmiare troppo, potrebbe portare a seri rischi per i dispositivi connessi.