migliori lettori smart card

Grazie al lettore di smart card, un vero e proprio dispositivo hardware, è possibile scrivere e leggere sulle smart card utilizzando un computer Mac o PC.  Perché, nonostante all'apparenza sembri una comune tessera, la smart card integra in pochissimo spazio una tecnologia all'avanguardia composta da un microprocessore, un circuito integrato, memorie RAM, EEPROM e molto altro. Basti pensare alle schede SIM dei cellulari, oppure alle tessere per decodificare le trasmissioni di Sky o addirittura alle tessere elettorali elettroniche. Si tratta di un vero e proprio concentrato di tecnologia che, per poter essere utilizzato, necessita quindi di un lettore di smart card, da collegare ad un computer tramite porta USB, seriale o parallela.

In commercio però, sono in vendita tanti lettori di smart card che si contraddistinguono tra loro non solo per la compatibilità con Mac e PC, ma anche per una serie di caratteristiche molto tecniche delle quali in pochi conoscono i significati e la valenza. Per questo, scegliere il miglior lettore di smart card per le proprie esigenze potrebbe essere una cosa piuttosto complessa da portare avanti, anche perché ogni modello è nato per uno scopo ben preciso.

Per aiutarvi nella scelta, in questa guida all'acquisto parleremo prima di tutto delle caratteristiche tecniche che, oltre alla compatibilità con Mac e PC, bisogna considerare prima dell'acquisto del miglior lettore di smart card per le proprie esperienze, per poi passare ad un vero e proprio elenco nel quale inseriremo i prodotti che – a parer nostro – hanno il miglior rapporto qualità prezzo.

Come scegliere il miglior lettore di smart card

Nato per essere utilizzato perlopiù da enti e uffici, ma ormai diffuso moltissimo anche nelle case di molte persone, il lettore di smart card è un dispositivo che potrebbe sembrare semplice, ma solo all'apparenza. Per questo è importante chiarire bene i fattori che lo caratterizzano, per poter poi procedere ad un acquisto più mirato possibile. Insomma, la scelta del lettore deve essere mirata all'utilizzo che si intende fare con la card.

Tipologie di smart card

Per poter acquistare il miglior lettore per le proprie esigenze, è importante innanzitutto imparare a riconoscere le tipologie di smart card in vendita. Ad oggi, lo standard si è focalizzato su due tipologie di smart card ben precise, diverse tra loro per le caratteristiche tecniche e le funzionalità. La versione più semplice della smart card è la tipica memory card, ossia una semplice scheda di memoria e di archiviazione dei dati.

Quella invece più complessa è la smart card a microprocessore che, grazie alle caratteristiche tecniche e di protezione integrate, è in grado di gestire un coprocessore crittografico utile per eseguire le principali funzioni di criptaggio dei dati contenuti: ed è questa quella più utilizzata con i lettori di smart card, proprio perché grazie alle misure di sicurezza integrate riesce a proteggere i dati contenuta e può essere utilizzata per molti scopi.

Lettore di smart card per CNS

La CRS sta pian piano venendo sostituita con la TS-CNS, la Carta Nazionale dei Servizi più comunemente chiamata CNS, è un particolare smart card che contiene un "certificato digitale" di autenticazione personale e consente l'identificazione certa dell'utente in rete per permettere la consultazione dei dati personali resi disponibili dalle pubbliche amministrazioni direttamente sul web, come ad esempio l'accesso ai referti medici tramite il sito della propria ASL di appartenenza. Consente, inoltre, di accedere al portale di Equitalia per verificare il proprio estratto conto (o gli importi da pagare) o di entrare nel sito INPS per consultare ad esempio il modulo ISEE.

Qualora si volesse acquistare un lettore di smart card per utilizzare la propria CNS è importante accertarsi che il modello scelto soddisfi i requisiti imposti dall'ente, ossia un insieme di librerie necessarie per l'utilizzo del lettore con queste particolari smart card. Generalmente, i driver compatibili si trovano sui singoli siti regionali.

Contact o contactless

Nonostante i lettori di smarcare più diffusi siano quelli "contact", ossia i modelli che richiedono che la carta venga inserita fisicamente in un lettore, negli ultimi tempi si stanno diffondendo moltissimo quelli di tipo contactless che, come lascia intendere il nome, non richiedono il contatto fisico tra carta e lettore. La principale differenza tra queste due tipologie di dispositivi sta nel tipo di interfaccia di collegamento tra il microchip e il lettore esterno perché se le prime integrano una contattare con la quale, una volta inserita la carta nel lettore, viene alimentato il chip integrato nella carta, le seconde invece integrano un'antenna RDIF che reagisce alla presenza di un campo elettromagnetico, consentendo al microchip integrato nella tessera di scambiare i dati con il lettore purché si trovi entro una distanza minima da quest'ultimo.

La scelta varia chiaramente in base alle necessità che ognuno di voi può avere, è chiaro però che acquistare un lettore di smart card che integri, oltre a quella "tradizionale", anche la metodologia contactless potrebbe essere una scelta molto più longeva perché, più andiamo avanti, più questi tipi di smart card "senza tocco" si stanno diffondendo.

Tipo di codifica

Anche il tipo di codifica è molto importante. In soldoni, e senza entrare troppo nel tecnico, si tratta del "linguaggio" con il quale vengono resi sicuri i dati memorizzati nella smart card che, tra l'altro, può supportare uno o più tipologie di codifica, ma non tutte contemporaneamente. Prima di acquistare un lettore di smart card quindi, è molto importante accertarsi che il tipo di codifica supportato sia lo stesso di quello supportato dalla tessera elettronica che si vorrà andare ad utilizzare.

Spessore e materiale delle tessere

Potrebbe sembrare una sciocchezza, ma invece quello dello spessore e del materiale con cui sono realizzate le smart card che si andranno ad utilizzare con il lettore è un fattore di vitale importanza. Dato per scontato che anche in questo caso tutto dipende dalla smart card con cui si vorrà lavorare, nonostante ormai lo standard più diffuso sia ormai uno solo, è importante accertarsi che lo spessore supportato dal lettore di smart card sia almeno pari a quello della tessera utilizzata: in commercio, anche se poco diffuse, ci sono particolari smart card prodotte con spessori diversi che, purtroppo, potrebbero non entrare nei comuni lettori.

Tipologie di lettori

Data la grande diffusione di questi particolari lettori, in commercio sono ormai in vendita diverse tipologie pronte a soddisfare le necessità di tutte le tipologie di utenti, anche quelli privati. Si potrà acquistare Ada esempio un lettore mini, di tipologia con contatto e con dimensioni decisamente ridotte, oppure sono in vendita anche lettori universali che, oltre alle smart card, sono in grado di connettersi al computer per leggere e scrivere su diverse tipologie di supporti, comprese le SD e le microSD. La scelta, chiaramente, varia in base al proprio budget e all'utilizzo che se ne vuole fare, ma visto che ogni lettore occupa una porta di connessione del computer, il nostro consiglio potrebbe essere quello di puntare verso un modello universale, soprattutto qualora il proprio computer non sia dotato di slot in cui inserire le tradizionali schede di memoria.

Tipo di autenticazione

Nonostante la stragrande maggioranza di lettori di smart card utilizzi la tradizionale autenticazione tramite codice PIN, soprattutto negli ultimi tempi si stanno diffondendo sempre più i sistemi di autenticazione biometrici. Alcuni lettori, infetti, integrano perlopiù un lettore di impronte digitali con il quale è possibile verificare la propria identità in maniera univoca e sicura. In effetti, in questo caso la scelta dipende molto dalle necessità che potrebbe avere ogni singolo utente, in ogni caso però il buon vecchio pin sarà utilizzato ancora per molti anni, quindi l'utilizzo di sistemi biometrici potrebbe essere ancora per molto solo una comodità in più.

Miglior lettore smart card economico (a meno di 10 euro)

Una volta chiari i fattori da considerare, passiamo alla vera e propria guida all'acquisto. Inizieremo con i dispositivi più interessanti della fascia bassa, dispositivi che nonostante siano molto economici garantiscono un ottimo rapporto qualità prezzo.

Ewent EW1052

migliori lettori smart card

Lo Ewent EW1052 è un lettore di smart card molto apprezzato su Amazon, al punto che è stato eletto come dispositivo "Amazon's Choice" per il suo ottimo rapporto qualità prezzo. Semplicissimo da istallare ed utilizzare, questo modello supporta tutte le Smart Card più comuni ed è progettato per soddisfare tutti i più diffusi standard. Supporta inoltre il formato ID-1, incluse le carte di identificazione personale ed è compatibile con PC/SC e WHQL di Microsoft, con i quali si connette ad una velocità di 12 Mbps ed un cavo USB di un metro.

UGREEN

migliori lettori smart card

Compatibile con 4 tipologie di smart card (SD, MS, CF I, TF) il lettore di smart card UGREEN si connette al computer tramite USB 3.0 ed è compatibile sia con Windows che con macOS e Linux. Le dimensioni sono estremamente compatte e la connessione è immediata: è un dispositivo plug and play, che non richiede alcun driver. Il cavo USB da 50 cm, inoltre, integra una tripla schermatura che protegge la connessione contro le interferenze elettromagnetiche, in modo da garantire un segnale puro e molto stabile.

Miglior lettore smart card di fascia media (a meno di 20 euro)

Continuiamo la nostra rassegna sui migliori lettori di smart card passando a quelli di fascia media. Si tratta di una fascia di prezzo molto interessante, perché permette di acquistare dispositivi dotati di ottime funzionalità e qualità, venduti ad un prezzo non troppo eccessivo.

HID Omnikey 3121

migliori lettori smart card

Se cercate un ottimo lettore e scrittore per smart card CNS, CRS e Firma Digitale, allora l'HID Omnikey 3121 è il modello che fa per voi. Si tratta di un modello molto innovativo ad alte prestazioni, creato con una struttura molto robusta ad inserimento verticale. È estremamente semplice da installare ed è adatto a tutte le operazioni con le smart card a contatto, comprese quelle per l'internet banking. Funziona sia con Windows che con macOS e Linux ed è uno dei lettori di riferimento per il software Firma Certa per la firma digitale. La connessione avviene tramite cavo USB.

Digicom 8E4479

migliori lettori smart card

Il Digicom 8E4479 è un altro ottimo lettore di smart card CNS e CRS, che consente di accedere ai servizi online di home banking e firma digitali. È in grado di leggere diverse tipologie di carte, compresala nuova carta servizi "blu".  Particolarmente adatto all'utilizzo della CSR, questo modello si connette al computer tramite porta USB ed è compatibile con Windows, Mac e Linux.

Miglior lettore smart card di fascia alta (a più di 20 euro)

Arriviamo infine alla fascia alta, nella quale è possibile trovare dei lettori di smart card molto avanzati, dotati delle migliori tecnologie attualmente disponibili e soprattutto destinati ad un utilizzo con le carte contactless.

YUHUANG

migliori lettori smart card

Il lettore smart card di YUHUANG è in grado anche di scrivere su questi particolari supporti con una velocità di trasferimento dati molto alta. È compatibile con tutti i servizi di autenticazione digitale governativi, inclusa chiaramente la firma digitale, e la sua struttura molto rigida è a inserimento orizzontale. Si connette al computer tramite porta USB ed è compatibile con tutti i sistemi operativi: Windows, macOS e Linux.

SCR clouid 2700 R

migliori lettori smart card

L'SCR clouid 2700 R è un ottimo lettore di smart card in grado di supportare tutte le comuni Smartcard ICS. È compatibile con tutti gli standard industriali come ISO/IEC 7816, USB CCID, PC/SC e Microsoft WHQL e funziona con quasi tutte le smart card a contatto su Windows, macOS e Linux.