Quale compro

Migliori navigatori GPS per moto: classifica e guida all’acquisto

Il navigatore gps per moto è un navigatore satellitare appositamente pensato per chi ama i viaggi su due ruote. Tra strade panoramiche, tragitti alternativi, pendenze impressionanti e lunghi giri in costiera, vi lasciamo una dettagliata guida all’acquisto dei migliori modelli in commercio su Amazon, accuratamente selezionati in base ai brand, quali Garmin e TomTom, alla qualità e alle recensioni degli utenti.
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

Quando si intraprende un viaggio, è importante avere una mappa che indichi l'itinerario. Il navigatore gps per moto è un supporto elettronico specifico per i mezzi a due ruote, sul quale sono disponibili strade e itinerari idonei a svolgere un viaggio in motocicletta. Diversamente da un navigatore gps per auto, il navigatore gps per moto è dotato di mappe specifiche per il mezzo, fornisce informazioni sui percorsi panoramici e tortuosi più indicati per i motociclisti, è composto da materiali più resistenti ed è impermeabile.

Oggi abbiamo tutto ciò che ci serve in uno smartphone: Google Maps ci permette di andare ovunque e ci informa sugli itinerari più veloci, sul traffico e sui percorsi alternativi. Verrebbe da chiedersi perché allora non ci si può accontentare di un semplice cellulare. Le motivazioni sono molteplici; la prima è che i navigatori gps presenti sul cellulare non sono neanche lontanamente comparabili alla professionalità dei navigatori gps specifici, men che meno all'accuratezza. Google Maps va benissimo quando si tratta di indicare la strada per arrivare da un punto all'altro della città, ma non è in grado di mappare i percorsi off road, le strade sterrate o le vie più introvabili dei sentieri di montagna.

Non è nelle competenze di un'app individuare i percorsi più brevi e più panoramici, quelli più sicuri per i mezzi a due ruote e quelli più veloci per le macchine. Al contrario sono proprio queste le caratteristiche che un buon gps per moto deve avere, e i grandi brand che si occupano di navigazione satellitare, come Garmin e TomTom, lo sanno bene. Per i centauri più appassionati infatti hanno ideato alcuni tra i migliori navigatori gps in commercio.

In commercio si trovano vari navigatori gps per moto, di diverse marche e con funzionalità differenti. Vediamo insieme quali sono i più richiesti e venduti su Amazon.

I 10 migliori GPS per moto del 2021

Ecco una lista dei migliori navigatori gps per moto, classificati in base alla qualità, alle funzionalità e al prezzo.

1. Garmin Zumo XT

Il modello più avanzato di navigatore gps è il navigatore Zumo XT della Garmin. È un navigatore con display integrale di 5,7 pollici in HD, retroilluminato, adatto alla navigazione sia di giorno che di notte. Lo schermo ultrasensibile al tocco, resistente alla pioggia (indice IPX7), consente l'utilizzo anche con i guanti. Al massimo dello sfruttamento la batteria ha un'autonomia di 3,5 h ed è fornita di cavo di ricarica collegabile alla moto. Il dispositivo può essere connesso al cellulare via bluethoot, consentendo anche di ascoltare le chiamate in vivavoce. Le mappe sono aggiornate per tutto il territorio europeo, prevedono itinerari fuoristrada, sono sia in versione stradale, sia topografica sia satellitare. Il Rider Alert consente di viaggiare in massima sicurezza grazie alle informazioni su traffico, autovelox e curve pericolose. La Garmin torna sul mercato con un modello di navigatore dal design innovativo, più sottile e leggero rispetto ai modelli precedenti, equipaggiato di un numero maggiore di mappe, rilevate con tecnologia Birds Eye.

Pro: è il modello più avanzato in commercio, sempre nuovo grazie alla possibilità di aggiornare le mappe.

Contro: la confezione non include il supporto per saldare il navigatore alla moto.

12%
Zumo XT - Navigatore Moto, Mappa EU, Schermo 5"
439,00 €
499,99 €
Immagine Vedi su Amazon
475,64 € Spedizione Gratuita
Immagine Vedi su eBay

2. Garmin Zumo 595LM

Un modello precedente ma ugualmente efficiente di navigatore gps per moto della Garmin è il Zumo 595 LM. Dotato di un display da 5" antiriflesso, sensibile al tocco anche con i guanti, può guidarvi in 46 paesi europei, tramite le sue mappe con rilievi 3D e profili altimetrici. È realizzato in materiali resistenti agli urti e alla pioggia grazie al sistema di impermeabilizzazione. Il bluethoot consente di collegare il cellulare anche con app come spotify; il sistema di Smart Notification informa il guidatore su avvisi di chiamata e messaggi; il Drive Alerts avvisa in prossimità di cambi di limiti di velocità, di curve strette e passaggi a livello; inoltre consiglia delle brevi soste in caso di tragitti molto lunghi. Per gli spiriti avventurosi è possibile cercare percorsi alternativi più nascosti e meno battuti, tramite il setting di impostazioni predefinite. Anche questo modello consente l'aggiornamento della mappa tramite il software Garmin Express.

Pro: un modello leggermente più economico del precedente, ma ugualmente funzionale.

Contro: alcuni utenti hanno lamentato l'illuminazione troppo debole, sebbene riconoscano la qualità eccelsa del prodotto.

3. Garmin Zumo 396LMT

Il Zumo 396 LMT è un navigatore gps ideale per l'utilizzo su asfalto. Caratterizzato da uno schermo robusto di 4,3 pollici, con sistema antiriflesso, resistente ai vapori del carburante, ai raggiu uv e alle intemperie, mostra mappe lineari in versione stradale estremamente accurate. Il sistema di impostazioni consente di modificare le preferenze di percorso, in modo da individuare la strada più idonea al proprio gusto: pendenze, curve, strade statali o sterrate. Il collegamento bluethoot con il cellulare permette inoltre di controllare notifiche e chiamate e ascoltare musica tramite spotify. La modalità di condivisione consente di salvare e ricontrollare il proprio percorso comodamente sullo schermo del cellulare; le info sul traffico e sul meteo, trasmesse in tempo reale, consentono una navigazione priva di preoccupazioni.

Pro: in caso di sinistro stradale, la funzione di rilevazione degli incidenti manda un messaggio preimpostato ai contatti preferiti della rubrica, corredato di coordinate del veicolo al momento dell'impatto.

Contro: la velocità di calcolo del percorso non è immediata e richiede un po' di pazienza.

4. Garmin Zumo 346LMT

Lo Zumo 346 LM della Garmin è un navigatore gps per moto impermeabile, con display da 4,3 pollici touchscreen antiriflesso, sensibile al tocco dei guanti. La funzionalità di navigazione audio e video consente di orientarsi anche senza dover guardare la mappa, servendosi esclusivamente delle informazioni date dalla voce automatica. Tramite la funzione Track Draw è possibile tracciare preliminarmente il percorso, valutare la pendenza in modo da valutare la difficoltà. Gli itinerari possono essere salvati e condivisi. Inoltre tramite l'acquisto di un abbonamento a nüMaps Lifetime è possibile aggiornare le mappe del dispositivo finché verrà utilizzato. Supporta mappe per Italia e Europa Occidentale.

Pro: il supporto per moto incluso nella confezione permette di risparmiare evitando l'acquisto di un elemento esterno.

Contro: non prevede mappe 3D o rilevazione di variazioni altimetriche; le mappe lineari sono molto apprezzate dagli spiriti meno avventurosi.

5. Garmin Montana 610

Un piccolo navigatore gps non solo per moto di grossa cilindrata, ma anche per il motocross o la mountain bike, è il Garmin Montana 610 Gps, un navigatore pratico e maneggevole, che occupa poco spazio e non intralcia nei movimenti. La navigazione può essere guidata anche tramite GLONASS (Global Navigation Satellite System, Sistema di Navigazione Satellitare Globale), un sistema di posizionamento alternativo al GPS, spesso più preciso e rapido. È dotato di altimetro barometrico e di bussola a tre assi, che consente di individuare la posizione assoluta a prescindere dalla posizione del magnetometro. Le mappe utilizzano la tecnologia Bird Eye, ossia si basano su foto satellitari altamente accurate che consentono un tracciamento più preciso dei percorsi e permettono il proseguimento dell'itinerario in quelle zone dove non sono disponibili rilevamenti cartografici tradizionali.

Pro: le mappe più precise sullo schermo più maneggevole sul mercato: un prodotto che garantisce comfort e funzionalità.

Contro: alcuni utenti non sono soddisfatti della resa del prodotto come navigatore gps per il trekking, poiché fornisce informazioni poco rilevanti per i pedoni ma molto utili per i mezzi (per esempio, indica tutti i distributori di benzina con grande precisione).

6. TomTom Rider 550

Un'altra marca di punta nella produzione di navigatori gps per moto è la TomTom: il TomTom Rider 550 è il top di gamma, l'ultimo modello di navigatore gps del brand. La risoluzione del display elevata, la protezione da umidità e pioggia, il sistema di raffreddamento per evitare il surriscaldamento della batteria sono le caratteristiche che rendono questo navigatore gps il miglior prodotto per moto della TomTom in assoluto. Il sistema Text-To-Speech consente la conversione dello scritto in parlato: il navigatore può leggere i messaggi ad alta voce, evitando distrazioni durante la guida. La batteria presenta un'autonomia di circa 6 ore, la memoria supporta un numero di mappe pari a quasi 50 paesi.

Pro: il pregio maggiore di questo dispositivo è la visibilità: l'ottima illuminazione dello schermo è visibile in qualsiasi condizione climatica, sia nel pieno sole sia sotto la pioggia più battente.

Contro: alcuni utenti hanno lamentato la perdita di connessione bluethoot con il cellulare durante il tragitto, che talvolta porta il navigatore in standby; tuttavia considerano il navigatore un prodotto di qualità, tra i migliori in commercio.

7. TomTom Rider 500

Il TomTom Rider 500 è una versione di poco antecedente, ma sempre di ottima qualità. È un navigatore satellitare con display touchscreen da 4,3 pollici, impermeabile, resistente agli urti e alle cadute; il vanto di questo prodotto è il sistema di aggiornamento costante delle mappe tramite connessione wifi, che consente tenere il dispositivo sempre nuovo senza necessità di collegarlo al computer tramite cavo. La rilevazione di incidenti e autovelox sul percorso consente di deviare percorso all'occorrenza; è possibile impostare l'itinerario in base alle proprie preferenze, per un fondo stradale più lineare o per un road trip più avventuroso. Per un piccolo sovrapprezzo è possibile acquistare anche il supporto per la moto o scegliere il modello con versione antifurto integrata.

Pro: la memoria estendibile permette di caricare numerose mappe, estremamente dettagliate e sempre aggiornate.

Contro: la mappa mostra solo i percorsi in modalità stradale, ma non restituisce mappe topografiche o satellitari.

8. TomTom Rider 400

Tra i dispositivi più accessoriati c'è il Tom Tom Rider 400, un navigatore gps per moto tra i più economici sul mercato. La spesa inferiore non intacca le caratteristiche del prodotto, funzionale ed efficace, dotato anche di supporto per moto e di cavo per ricaricare la batteria attaccabile al mezzo. Chi si accinge a fare questo acquisto sa bene che il supporto è un elemento necessario per poter utilizzare il navigatore e che spesso costituisce una spesa rilevante, se non incluso nella confezione. Le funzionalità sono simili ai modelli più avanzati: le mappe chiare, precise e dettagliate si servono di sistema di localizzazione gps e consentono di tracciare il percorso che si preferisce, considerandone la tortuosità e la pendenza; l'itinerario può essere pianificato anche in base alla durata del viaggio che si vuole intraprendere. È dotato di una mappa preinstallata all'acquisto, con la possibilità di aggiornare e scaricare gratuitamente altre mappe tramite MyDrive Connect, l'app TomTom sempre aggiornata.

Pro: il sistema di localizzazione risulta molto accurato e gli utenti apprezzano la possibilità di accedere al settaggio dell'itinerario anche tramite il dispositivo e non soltanto tramite il pc.

Contro: alcuni utenti avrebbero gradito una versione più intuitiva per quanto riguarda l'accesso alle impostazioni, che risulta un po' macchinoso.

9. TomTom Rider 50

Il modello meno aggiornato ma sempre nel range dei navigatori gps di alta gamma è il TomTom Rider 50, un dispositivo simile al Rider 500. Rispetto a quest'ultimo, il TomTom Rider 50 è meno equipaggiato in termini di mappe: supporta soltanto 24 paesi, rispetto ai 49 del Rider 500; tuttavia è anche meno costoso, perfetto per chi non necessita di dispositivi molto aggiornati. Il sistema garantisce una navigazione sicura su strade e autostrade regolarmente percorse, tiene traccia degli autovelox e fornisce alternative meno scorrevoli su sentieri di campagna e di collina. L'aggiornamento delle mappe avviene tramite connessione wifi; il dispositivo supporta Siri e Google Now.

Pro: gli acquirenti apprezzano il collegamento semplice ai dispositivi e la realizzazione intuitiva di percorsi tramite software.

Contro: l'aggiornamento di autovelox e traffico va fatto ogni tre mesi, mentre sul TomTom Rider 500 queste informazioni sono in costante aggiornamento.

10. BMW Navigator VI

Il navigatore gps per moto originale BMW è il Navigator VI, un piccolo gioiellino della tecnologia moderna. Le funzionalità all'avanguardia consentono una navigazione di altissima qualità: il display touch screen con filtro di polarizzazione circolare è caratterizzato da un'ottima visibilità in qualsiasi condizione metereologica; la funzionalità BaseCamp permette di ideare itinerari personalizzati e dettagliati, tenendo conto del fondo stradale e dell'ambiente esterno: questo da la possibilità di selezionare strade panoramiche piuttosto che percorsi a scorrimento veloce. Inoltre l'opzione Round Trip consente di impostare percorsi che hanno lo stesso inizio e la stessa fine, permettendo di ritornare al punto di partenza. I comandi di navigazione TTS forniscono indicazioni repentine sulle svolte e le deviazioni da prendere, in tempo per evitare brusche manovre. La funzionalità bluethoot da la possibilità di ascoltare musica durante il viaggio. Il dispositivo è impermeabile e resistente agli urti.

Pro: un navigatore corredato di tutte le caratteristiche che si potrebbero richiedere a un gps.

Contro: se state cercando un prodotto economico, allora vi consigliamo di guardare più su nella lista e non soffermarvi su questo.

Perché acquistare un navigatore GPS per moto: i vantaggi

Rispondiamo a questa domanda comune, premettendo che il navigatore GPS per moto non può essere sostituito né da un navigatore satellitare per auto né da Google Maps. Perché? Vediamo quali sono i vantaggi:

  • Accuratezza e precisone nel rilevamento della posizione: i gps per moto utilizzano una tecnologia molto più accurata di un gps per il cellulare e consentono di geolocalizzare la posizione con uno scarto di al massimo qualche metro;
  • Velocità di geolocalizzazione: il navigatore gps è estremamente veloce nell'individuare le coordinate esatte, senza quelle fastidiose attese che caratterizzano altri sistemi gps;
  • Percorsi appositi: un vantaggio del quale non si potrebbe godere se si utilizzasse un navigatore gps per auto, che individua solo i tragitti percorribili da mezzi a quattro ruote; consente inoltre di utilizzare il navigatore anche per gli sport più extreme, come il motocross.
  • Praticità: i navigatori gps per moto sono piccoli e maneggevoli, studiati appositamente per non intralciare la guida;
  • Supporto per ancorare il gps alla motocicletta, che assicura una posizione dello schermo molto salda, perfetta per tenere sempre sotto controllo la strada senza doversi fermare per controllare il percorso.

Come scegliere il migliore navigatore gps per moto: guida all'acquisto

In questa guida vi spiegheremo quali funzionalità deve necessariamente avere questo dispositivo, nel caso aveste bisogno di ulteriori informazioni per acquistare questo prodotto.

Caratteristiche tecniche

Un fattore fondamentale da prendere in considerazione sono le caratteristiche tecniche del prodotto, che definiscono in linea generale la qualità. Il GPS per moto è studiato per soddisfare dei requisiti imprescindibili, che non hanno niente a che vedere con gps per macchine e mezzi su quattro ruote. Nemmeno le funzioni che svolge Google Maps (o qualsiasi altra app per la navigazione) possono essere comparabili.

Il navigatore gps per moto deve innanzitutto essere impermeabile, perché è esposto alle intemperie: i motociclisti più esperti infatti non si fanno scoraggiare da una brutta giornata, e sanno che anche nei giorni assolati il tempo può cambiare all'improvviso. Quindi il dispositivo non deve essere intaccato dall'acqua. Anche l'umidità potrebbe danneggiare i meccanismi interni, pertanto è importante che sia testato per resistere anche a questo aspetto. L'elemento che garantisce l'impermeabilità del navigatore gps è l'indice IPX 7, una nomenclatura che indica la protezione del dispositivo dall'intrusione di corpi liquidi.

Il secondo fattore rilevante riguarda le mappe, dettagliate e puntuali, ma soprattutto equipaggiate di percorsi alternativi. Infatti i guidatori di moto spesso prediligono strade più panoramiche e avventurose, percorsi più tortuosi; i viaggi sulle strade a scorrimento veloce non sono la scelta migliore per chi si muove in moto.

Infine è importante la possibilità di connettere il dispositivo al cellulare, per poter ricevere chiamate e messaggi direttamente sullo schermo. Nei navigatori dotati di sistema TTS, è prevista anche la possibilità di far leggere i messaggi ad alta voce al dispositivo, in modo da non dover interrompere la guida.

Display

Lo schermo del navigatore gps per moto deve avere delle specifiche piuttosto precise. Per cominciare non deve essere né troppo grande né troppo piccolo: l'ideale sarebbe un display tra i 4 e i 5 pollici, poco ingombrante ma abbastanza grande da non inficiare la visibilità. Deve avere un'ottima retroilluminazione, che consenta di vedere lo schermo sia con il sole molto forte sia quando si guida la sera. Una caratteristica imprescindibile è che sia antiriflesso, per permettere al motociclista di vedere le indicazioni anche quando i raggi del sole colpiscono direttamente lo schermo: un display che riflette i raggi del sole non solo è di bassa lega, ma può essere anche pericoloso, perché comprometterebbe le capacità visive del guidatore.

Materiali

I materiali costituiscono sempre un indicatore importante della qualità del prodotto. Gran parte dei navigatori sul mercato sono composti da elementi in plastica dura; la scocca è spesso rivestita da cover di gomma spessa, per ammortizzare gli urti e evitare i danni in caso di cadute. Un sistema di protezione e resistenza agli urti tutela la spesa dell'acquirente, che spesso investe somme considerevoli in questi prodotti tecnologici.

Il display sono solitamente LCD touch screen: è rilevante che lo schermo sia sensibile anche al tocco del guanto, poiché i motociclisti spesso indossano un'attrezzatura specifica per riparare le mani dal vento e dalla pioggia. Quando si raggiungono velocità di percorrenza molto elevate infatti anche l'aria è un fattore atmosferico da considerare, che potrebbe creare fastidi e rendere il viaggio poco piacevole; la possibilità di utilizzare il navigatore con i guanti protettivi invece assicura il massimo confort. È importante che sia molto resistente, ben più di un normale navigatore satellitare per auto, perché è maggiormente esposto a rischi.

Impermeabilità

Come abbiamo sottolineato a prescindere dai materiali utilizzati per la produzione dei navigatori gps per moto, questi devono essere impermeabili. Questi dispositivi sono estremamente costosi e sofisticati e le funzionalità interne sono particolarmente delicate: pioggia, acqua, polvere, sabbia, potrebbero creare danni irreparabili. Un indice IPX 7 invece garantisce una copertura totale del dispositivo da qualsiasi agente atmosferico, per un utilizzo duraturo.

Connessioni

La connessione bluethoot consente di connettere il dispositivo allo smartphone, in modo da poter visualizzare direttamente sullo schermo del navigatore le chiamate in entrata e i messaggi in arrivo. La possibilità di connette navigatore e cellulare consente anche di ascoltare la musica: i modelli più recenti supportano app come Spotify o iMusic.

Alcuni dispositivi sono anche dotati di sistemi wifi, che permettono di connettere il dispositivo al pc per gli aggiornamenti e il settaggio delle impostazioni, senza bisogno di cavi. Tutti i modelli sono comunque forniti di connessioni usb per garantire la possibilità di configurare il navigatore almeno la prima volta tramite una connessione via cavo, più stabile e sicura.

Mappe

La cura nella selezione delle mappe è l'elemento che contraddistingue un buon navigatore da un prodotto scadente. Gli articoli di punta della Garmin e della TomTom vantano la risoluzione migliore, i percorsi più accurati e la geolocalizzazione più affidabile.Le tipologie di mappe si differenziano sia per la tipologia di risoluzione sia per l'origine dalla quale sono state prodotte.

Per quanto riguarda l'origine, possiamo avere:

  • mappe raster: sono mappe generate a partire da scansioni o foto di altre mappe; sono molto dettagliate e sono di più facile lettura anche per gli inesperti, ma occupano molta memoria proprio a causa della mole di informazioni che restituiscono.
  • mappe vettoriali: sono mappe realizzate a partire da foto satellitari o da rilievi sul campo, sono quelle più utilizzate per i moderni GPS; forniscono informazioni tramite un'interfaccia costituita da figure geometriche (linee, quadrati, rettangoli, polimeri): ognuna di queste figure indica un elemento fisico (un edifico, una strada, un parco). Sono le mappe che oggi vengono utilizzate per Google Maps.

Entrambe le versioni sono valide: i navigatori gps moderni infatti forniscono un'ottima resa sia nel caso di mappe raster sia nel caso di mappe vettoriali.

Se consideriamo invece la realizzazione grafica, si potranno avere:

  • mappe piatte o stradali: sono le mappe che restituiscono percorsi stilizzati visti dall'alto; edifici, strade, parchi, sono tutti elementi bidimensionali, piatti sulla cartina;
  • mappe topografiche: sono le mappe che mostrano in maniera più dettagliata l'orografia del territorio e i suoi profili altimetrici; indicano la variazione dei rilievi topografici, sono facilmente leggibili da chi ha una certa dimestichezza con la lettura delle cartine topografiche;
  • mappe 3D o satellitari: sono le mappe che restituiscono profili tridimensionali e fotografici di ogni elemento e le immagini utilizzate sono molto dettagliate, talmente fedeli alla realtà da avvicinarsi molto a delle fotografie.

Anche in questo caso si possono considerare affidabili tutte e tre le alternative. Inoltre gran parte dei modelli di navigatore gps in commercio prevede la possibilità di visualizzare la medesima cartina in risoluzioni diverse, sia come modelli lineari sia come mappe 3D sia come rilevazioni topografiche.

Aggiornamenti e itinerari personalizzati

La geografia territoriale, soprattutto per l'intervento sempre più impattante dell'uomo, cambia in continuazione: in un luogo dove prima c'era una vecchia strada sterrata di campagna, adesso si potrebbe trovare un'autostrada. I navigatori satellitari sono forniti di una mappa già al momento dell'acquisto, ma questa cartina deve essere aggiornata, per essere sicuri di consultare un supporto affidabile. Gran parte dei navigatori in commercio garantisce la possibilità di aggiornamento delle mappe, ma quasi mai in modo gratuito: dispositivi più costosi consentono di ottenere nuove cartine tramite app o software gratuitamente, ma i dispositivi meno costosi richiedono un pagamento a degli abbonamenti per poter scaricare da internet le versioni più aggiornate.

Inoltre non si può prescindere dalla possibilità di settare autonomamente gli itinerari in base alle proprie preferenze. I navigatori GPS offrono una serie di percorsi preimpostati, che presentano le strade ufficiali e più battute, ma è necessario che le cartine siano dettagliate e riportino anche i percorsi meno ufficiali. Pertanto è bene accertarsi che il navigatore satellitare abbia un sistema di settaggio dell'itinerario in base alle preferenze di tortuosità della strada (curve a gomito in costiera oppure viaggio liscio in autostrada) e scelta dei rilievi (strade di montagna o di pianura).

Batteria e alimentazione

Quando si intraprendono lunghi viaggi, bisogna sempre prevedere la durata della batteria del navigatore gps. Sarebbe piuttosto spiacevole ritrovarsi all'improvviso nel nulla, senza la possibilità di orientarsi, non è vero? La capacità della batteria vi assicura di sapere in partenza quanta strada potrete percorrere e in che tempi prima che il navigatore vi abbandoni. Gran parte dei navigatori in commercio ha un'autonomia di circa 3 ore e mezzo al massimo del dispendio energetico (luminosità dello schermo alta, musica in riproduzione continua, lunghe chiamate) e di circa 6 ore a consumo ridotto (quindi preservando l'energia). Molti brand includono nella confezione anche un cavetto di alimentazione collegabile alla moto, in modo da ricaricare in navigatore durante il viaggio, senza il rischio di rimanere senza guida a metà del tragitto.

Informazioni

Il livello di accuratezza di un dispositivo gps si rileva anche dalle informazioni che il dispositivo fornisce riguardo al traffico e alla viabilità. Un sistema di notifica in caso di incidenti sul tragitto consente di risparmiare tempo e di cercare percorsi alternativi, in modo da evitare lunghe code in autostrada, un vero incubo per degli amanti dei viaggi. La rilevazione degli autovelox aiuta a tenere sotto controllo il limite di velocità, sia per evitare multe che per viaggiare in sicurezza; le informazioni sul traffico in tempo reale possono essere utili quando si percorrono strade molto affollate: in questi casi si potrà scegliere un tragitto nuovo, meno frequentato e più caratteristico.

Brand

A dominare il panorama del mercato dei navigatori gps per moto troviamo due giganti: la Garmin e la TomTom. La Garmin è un'azienda specializzata nella produzione di dispositivi satellitari per qualsiasi mezzo, famosa soprattutto per l'accuratezza delle proprie cartine in caso di percorsi off road. La TomTom è diventata negli anni il navigatore per antonomasia: la pluridecennale esperienza sul campo la rende una scelta sempre sicura.

Dove comprarlo

I navigatori gps per moto sono prodotti molto sofisticati, venduti sia su Amazon, che dedica a questa categoria una sezione specifica, sia nei rivenditori specializzati in motori e attrezzatura sportiva.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
Offerte tech su eBay: fino al 700€ di sconto su grandi e piccoli schermi
Offerte tech su eBay: fino al 700€ di sconto su grandi e piccoli schermi
15 film horror da vedere ad Halloween disponibili su Amazon Prime Video
15 film horror da vedere ad Halloween disponibili su Amazon Prime Video
I 16 migliori spazzolini elettrici del 2021: guida all'acquisto
I 16 migliori spazzolini elettrici del 2021: guida all'acquisto
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni