34 CONDIVISIONI
Quale compro

Le 12 migliori sedie ergonomiche da ufficio: guida all’acquisto e classifica

Sedersi correttamente è fondamentale quando lo si fa per più ore al giorno; se si lavora quotidianamente 8 ore davanti alla scrivania poi è ancora più importante. Scegliere una sedia ergonomica però non equivale ad affidarsi al prodotto più comodo sul mercato. Ecco cosa c’è da sapere per trovare il prodotto adatto alle proprie esigenze.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Quale Compro Team
34 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

Le sedie ergonomiche sono ideali per chi lavora in ufficio e trascorre più di 8 ore al giorno seduto alla scrivania. Infatti, sono progettate per fornire al corpo il supporto di cui ha bisogno e per aiutare la schiena a mantenere la postura corretta, in modo da allentare la pressione sugli arti e sulla muscolatura. D'altronde, è risaputo che trascorrere molte ore seduti davanti al computer non fa bene alla salute: mantenere una posizione fissa nuoce alla muscolatura, alla circolazione e alla postura e, a lungo termine, potrebbero verificarsi disturbi anche più seri.

Per questo chi fa un lavoro sedentario deve preoccuparsi di due aspetti: in primo luogo contemplare delle pause per sgranchire i muscoli e distenderli, ma soprattutto utilizzare una sedia ergonomica da ufficio che riduca così al minimo i danni della sedentarietà prolungata. In commercio sono disponibili diverse tipologie: tradizionali con poggiatesta, a sfera con rotelle girevoli, seduta in ginocchio, con o senza il supporto per la schiena, e a dondolo senza braccioli. Inoltre, possono essere realizzate con diversi materiali, come la maglia, la rete o in tessuto, anche se le più diffuse sono quelle in similpelle. Tra le migliori sedie ergonomiche, è possibile trovare anche sedie da gaming, progettate per gli appassionati che trascorrono tante ore seduti davanti al pc e necessitano di sostegni appropriati.

Purtroppo spesso si confonde per ergonomia il fatto che la sedia risulti semplicemente comoda e ben imbottita, mentre in realtà i due concetti non sono necessariamente sinonimi: scegliere e utilizzare la sedia più comoda e confortevole in commercio può comunque dare adito a problemi, mentre una sedia ergonomica può risultare meno comoda di una che invece non garantisce lo stesso grado di tutela contro i problemi muscolari e articolari. Scopriamo insieme quali sono le migliori sedie ergonomiche disponibili attualmente su Amazon.

Le migliori sedie ergonomiche

Per questo motivo nella scelta di una sedia ergonomica è importante conoscere quali sono le caratteristiche che le definiscono, ma anche le diverse tipologie di sedia ergonomica in commercio — da quelle a sfera, a quelle con la seduta in ginocchio, passando per quelle a dondolo e per i modelli più tradizionali. Ecco innanzitutto le migliori per ogni categoria.

1. Varier: sedia ergonomica stokke in ginocchio

seduta stokke

La sedia ergonomica stokke da ufficio Varier è una proposta un po' diversa d: si tratta di una seduta con supporto per le ginocchia, realizzata da un designer norvegese. Questa sedia ha una forma che stimola i muscoli a restare nella giusta posizione anche dopo tante ore, il bacino è spinto in avanti ed è possibile posizionare le ginocchia dietro o sopra il sostegno. La struttura d'appoggio, in legno, leggermente inclinata consente di fare dei piccoli movimenti in continuazione così da cambiare posizione durante le ore di lavoro. La seduta è realizzata in poliestere riciclato, un tessuto molto resistente.

2. Songmics: poltrona posturale girevole

Immagine

La poltrona ergonomica posturale Songmics è una sedia di tipo classico con schienale e seduta regolabili. Il rivestimento è in similpelle, mentre internamente è imbottita con spugna ad alta densità e resistente alla deformazione. La curvatura dello schienale, con altezza regolabile da 107 a 117 cm, si adatta al corpo per offrire un supporto a livello lombare. Le rotelle rivestite in poliuretano scorrono facilmente, proteggono il pavimento dai graffi e scorrono silenziosamente. È disponibile in differenti colorazione, tra cui rosso, arancione e blu.

3. IKEA: poltrona Bomstad ergonomica

sedia ergonomica IKEA

Ikea propone questa sedia ergonomica da ufficio che consente di sedersi comodamente perché si adatta al peso e ai movimenti del corpo. Lo schienale è reclinabile, mentre le ruote sono dotate di un sistema di bloccaggio che assicura che la sedia resti ferma quando ci si alza: sono progettate per scivolare sui pavimenti morbidi. L'altezza della sedia è regolabile fino a 45 cm e la seduta è alta 57 cm. Il rivestimento della seduta è in cotone e poliestere, mentre l'imbottitura intera è in poliuretano espanso.

4. Mfavour: sedia con poggiatesta per collo

sedia ergonomica

La poltrona da ufficio Mfavour è stata realizzata per garantire il giusto riposo del corpo fino ad 8 ore. La seduta è strutturata con un comodo cuscino in spugna alto 28 cm, con design a cascata. Lo schienale, invece, ed il poggiatesta sono in rete traspirante anti-sudore: lo schienale è leggermente curvo per adattarsi alla naturale forma della schiena e può essere reclinato, semplicemente, facendo peso con il proprio corpo fino all'angolo desiderato. È possibile regolare anche l'altezza del poggiatesta e dei braccioli. La sedia è disponibile in grigio o nero.

5. Robas Lund DXRACER: sedia da scrivania gaming

sedia da ufficio

Anziché puntare su un'imbottitura a spugna, la sedia ergonomica proposta da Dxracer vanta uno schienale realizzato in poliestere ed imbottitura con molle a gas. I due cuscini, posizionati all'altezza dei lombari e della testa, sono regolabili e consentono di acquisire la posizione più comoda per il proprio corpo. Lo schienale può essere inclinato fino a 135°, mentre le ruote possono ruotare a 360° e muoversi liberamente senza problemi. L'altezza dello schienale è regolabile dai 42 ai 52 cm.

6. Topstar: poltrona presidenziale comfort

sedia ergonomica

La poltrona girevole Topstar è perfetta sia per l'ufficio che per lavorare a casa. Lo schienale e la seduta sono realizzate con un rivestimento trapuntato in poliuretano, finta pelle. La seduta è ergonomica ed è a forma conca con estremità imbottita per garantire la massima comodità alle ginocchia. Anche lo schienale termina con un cuscinetto imbottito che funge da poggiatesta. L'altezza della sedia può essere regolata tramite la leva posta sotto la seduta. Alla base, ci sono cinque rotelle che girano a 360°.

7. Songmics: poltrona girevole con poggiagambe

Immagine

La poltrona girevole con poggiagambe Songmics è una versione più sofisticata della classica poltrona da ufficio proposta dal produttore: oltre a una composizione in spugna ad alta densità, morbida ma resistente, comprende una seduta rialzabile, e una struttura completamente reclinabile, composta da uno schienale che si può inclinare fino a 135 gradi e un poggiagambe a scomparsa.

8. Cinius: sedia ergonomica in ginocchio con schienale

Immagine

La sedia ergonomica Cinius è aggiunge un comodo schienale alla classica formula delle sedie con seduta in ginocchio. La struttura è ricavata da legno proveniente dall'albero della gomma mentre l'imbottitura della seduta, dello schienale e della protezione per gli stinchi è realizzata in materiale indeformabile. Il meccanismo di regolazione dell'altezza la rende adatta a scrivanie di diversa altezza.

9. Kikka Active: sedia ergonomica con sfera

sedia da ufficio con palla gonfiabile

L'Active Chair Kikka è una sedia ergonomica nuova, realizzata e studiata per garantire il massimo comfort alla schiena anche durante le ore di lavoro. La seduta è composta da una palla gonfiabile con diametro di 52 cm, che aiuta a rafforzare i muscoli e a tonificarli. Proprio per queste sue caratteristiche, è consigliata da molti fisioterapisti, in particolare per aiutare chi soffre di mal di schiena. La struttura è realizzata in PVC, leggera e stabile, e può sostenere un peso fino a 150 kg.

10. Clp: sgabello posturale Reno

Immagine

Lo sgabello da lavoro Reno di Clp non è una vera e propria poltrona, ma è dedicato agli ambienti in cui una normale seduta da ufficio risulterebbe ingombrante, come ad esempio un ambulatorio o in un salone di bellezza. Anche in mancanza di schienale e braccioli, offre una seduta confortevole grazie al rivestimento ergonomico in similpelle, al telaio in metallo cromato, all'altezza regolabile e alla base a 5 rotelle. L'altezza della seduta può essere regolata dai 53 ai 68 cm, in modo da adattarsi a qualsiasi esigenza. Lo sgabello è disponibile bianco, panna o grigio.

11. IntimaTe WM Heart: sgabello posturale per bambino

sgabello posturale per bambini

Per chi cerca uno sgabello ergonomico per bambino, suggeriamo questo di IntimaTe WM Heart. Questo sgabello girevole ha un design ergonomico che aiuta a mantenere la giusta posizione della colonna vertebrale e i muscoli delle spalle rilassati. Il cuscino è realizzato in spugna di alta qualità: è traspirante e si adatta alla forma del sedere. Grazie alla base arrotondata è possibile girare a 360° e dondolare per distendere i muscoli delle gambe. L'altezza della seduta è regolabile in modo da adattarsi alla scrivania e all'altezza del bambino.

12. CLP: sgabello con seduta a sella

sgabello seduta sella

Lo sgabello con seduta a sella di Clp è uno sgabello professionale, perfetto come sostegno per chi lavora tante ore in piedi. La struttura ha un design ergonomico ed è realizzata con materiali di buona qualità: la seduta è rivestita in similpelle, mentre il telaio è in metallo cromato e poggia su 5 rotelle girevoli. Anche in questo caso, l'altezza della seduta è regolabile e può raggiungere un'altezza massima di 64 cm.

Come scegliere la sedia ergonomica da ufficio: guida all'acquisto

Le caratteristiche da tenere sotto osservazione nella scelta di una sedia ergonomica da ufficio adatta alle proprie esigenze non vanno sottovalutate: due o più sedie possono essere entrambe o tutte considerate ergonomiche, eppure risultare all'atto pratico profondamente diverse una dall'altra. Fortunatamente le caratteristiche essenziali che le definiscono non sono molte: tra queste spiccano i materiali impiegati per telaio e imbottitura, l'inclinazione dello schienale e la tipologia di sedia.

Tipologie

  • A sfera. A prima vista si può considerare la più scomoda di tutte le tipologie di sedia ergonomica, perché costringe chi le usa a rimanere con la schiena costantemente eretta. Lo sforzo inconscio per riequilibrare il peso sulla sua superficie però rafforza i muscoli controbilanciando parzialmente i rischi di un'eccessiva sedentarietà.
  • Con seduta al ginocchio. Il baricentro è spostato in avanti e gli stinchi poggiano su due morbide imbottiture che permettono di mantenere la posizione a lungo: questa tipologia di seduta può risultare inizialmente scomoda, ma favorisce una postura corretta che sulla lunga distanza porta benefici.
  • A dondolo. Una particolare tipologia di sedia con seduta al ginocchio, che oltre all'appoggio per gli stinchi è basata su una struttura a dondolo che permette di spostare il peso in avanti o all'indietro rimanendo in attività durante l'attività lavorativa, in modo simile a quanto fanno le sedie a sfera.
  • Tradizionali. L'aspetto è quello delle normali poltrone con schienale e braccioli da ufficio, e con questi prodotti condividono molti dei vantaggi: sono le sedute più comode in assoluto, anche se proprio questo aspetto rischia di favorire a chi si siede delle posizioni scorrette per la postura.

Altezza della seduta

L'altezza della sedia può essere regolata in base alla propria postazione di lavoro. Ma come capire qual è la giusta altezza per il proprio corpo? Per capire come regolare la sedia bisogna poggiare le braccia sul ripiano da lavoro, mantenendole perpendicolari al torso, e le gambe ed i piedi devono essere appoggiate sul pavimento, senza un'eccessiva pressione. In caso contrario, se la sedia è troppo alta o troppo bassa, la schiena e le gambe faranno uno sforzo per mantenere la posizione corretta.

Inclinazione dello schienale

Regolare l'inclinazione dello schienale della sedia consente di farlo aderire perfettamente alla schiena, in questo modo la colonna vertebrale avrà il giusto supporto. In genere, le sedie possono essere reclinate fino a 135°, infatti, è necessario che si riesca a toccare la tastiera e a guardare il monitor senza sforzo, in maniera chiara.

Ergonomia

Le sedie ergonomiche sono quelle realizzata in modo che la schiena assuma una posizione corretta per tutto il tempo di lavoro. È molto importante che i muscoli non siano in tensione per evitare mal di schiena, mal di collo o altre complicazioni più gravi. In genere, le sedute ergonomiche sono quelle con lo schienale curvo, che segue la naturale forma della schiena, e con la seduta imbottita e a cascata: questa particolare struttura sostiene le ginocchia e allevia la pressione sul pavimento. La sedia ergonomica, inoltre, deve essere regolabile per adattarsi ai diversi corpi, quindi, è importante poter reclinare lo schienale, alzare i braccioli ed il poggiatesta e regolare l'altezza della seduta.

Materiali

I materiali più utilizzati per il rivestimento della sedia da ufficio sono la maglia, la pelle ed anche il tessuto. Ogni materiale ha dei vantaggi e degli svantaggi, vediamoli insieme:

  • vera pelle: la pelle a grana grossa è un materiale molto costoso perché assicura una durata maggiore. Infatti, anche dopo diversi anni di usura non si sgretola e non si rovina. Tra gli svantaggi, però, segnaliamo che è un materiale difficile da trattare perché in caso di macchie deve essere pulito nell'immediato, altrimenti sarà difficile eliminarle. Inoltre, è meglio evitare che la poltrona resti per tante ore esposta al sole perché il colore della pelle potrebbe sbiadire;
  • pelle rigenerata: è l'alternativa più valida per chi cerca una sedia con effetto in pelle ma non ha un budget molto alto. La pelle rigenerata è realizzata unendo la pelle vera con l'ecopelle ed è per questo che è molto più morbida rispetto alla pelle PU. Purtroppo, a differenza della pelle vera, dopo diversi anni inizia a spellarsi e l'usura è evidente. La sedia, ovviamente, conserva le sue caratteristiche e la sua ergonomicità, ma non è più bella esteticamente, quindi, il consiglio è di sostituirla con una nuova;
  • poliuretano (PU): è il materiale più utilizzato negli ultimi anni perché ha un costo più basso rispetto alla vera pelle ed è più resistente. Inoltre, può essere pulito e lavato, utilizzando un semplice panno umido e non necessita di particolari trattamenti per eliminare eventuali macchie. L'unico svantaggio del poliuretano è che non è un materiale traspirante.
  • tessuto: le sedie in tessuto sono poco diffuse perché si sporcano facilmente e sono difficili da pulire. Per esempio, per eliminare le macchie di cibo è necessario utilizzare uno spray specifico repentinamente, altrimenti la macchia non andrà via. I tessuti utilizzati per i rivestimenti sono il cotone, il vinile e la canapa. Le sedie con la seduta in tessuto sono le più colorate e si adattano a qualsiasi tipo di arredamento, sia della casa che dell'ufficio;
  • maglia: è il tessuto più traspirante che lascia circolare l'aria. Generalmente, è realizzata con materiali sintetici come il polipropilene ed è anche elastica. Soprattutto nei mesi estivi, è la soluzione ideale perché evita che ci sia una sudorazione eccessiva delle gambe e della schiena.

Il telaio, invece, è realizzato in acciaio perché deve essere robusto in modo da consentire alla seduta di reggere tutto il peso, ma anche sufficientemente elastico da conservare un ruolo attivo nel supporto della muscolatura e della colonna vertebrale. Anche la costruzione delle rotelle è importante: sono tra gli elementi che si usurano di più nel tempo perché sono a contatto con il pavimento e scivolano su di esso per tante ore.

Struttura reclinabile

Le sedie da ufficio possono avere strutture differenti, realizzate con meccanismi di inclinazione molto diversi tra di loro. Vediamo nel dettaglio i vantaggi e gli svantaggi delle diverse tipologie:

  • schienale reclinabile: la sedia con schienale reclinabile consente di raggiungere un'angolazione di circa 135° gradi. In questo caso, vi suggeriamo di optare per una poltrona che offra la possibilità di bloccare lo schienale nella posizione scelta in modo da rilassare la colonna vertebrale;
  • syncro-tilt: questo meccanismo di inclinazione consente di avere le braccia e le gambe che formano un angolo di 75° e 90°. Questa posizione è quella corretta e dovrebbe essere sostenuta per tutto il tempo che si lavora;
  • inclinazione di base: consente di inclinare e reclinare i braccioli e lo schienale contemporaneamente. La posizione che assume il corpo, però, non è molto comoda e soprattutto non è corretta perché gli occhi non sono paralleli al pavimento;
  • inclinazione multifunzione: consente di reclinare ed inclinare lo schienale e la seduta con due angolazione differenti, in modo che siano indipendenti l'uno dall'altro. Generalmente, queste poltrone offrono la possibilità di impostare un angolo maggiore rispetto agli altri sistemi visti in precedenza.

Alcune sedute, come gli sgabelli stokke, hanno una struttura d'appoggio a forma di dondolo che permette di muoversi e fluttuare. Questa tipologia consente di cambiare spesso posizione e di muoversi anche quando si è seduti alla scrivania.

Altezza del poggiatesta

Il poggiatesta è un importante sostegno per il collo perché consente di appoggiare la testa in modo che sia in linea con la schiena. In alcuni casi, è parte integrante dello schienale e, quindi, si alza insieme ad esso. Alcune poltrone, offrono una funzione in più: è possibile reclinare il poggiatesta di circa 30° in avanti o indietro per adattarlo alla propria posizione del collo. Queste funzionalità consentono di assumere sempre una posizione comoda e riducono il rischio di mal di schiena o torcicollo.

Profondità della seduta e braccioli

I modelli più moderni offrono la possibilità di regolare la profondità della seduta della poltrona. Grazie ad una leva, è possibile spingere il sedile in avanti o indietro, in modo da assumere una postura corretta sia per le gambe per la schiena. Le cosce devono essere completamente attaccate alla seduta, così come è necessario che il fondoschiena aderisca allo schienale.

Anche i braccioli possono essere regolati o inclinati. Le sedie più comuni sono progettate con braccioli, a cui è possibile regolare solo l'altezza. I braccioli 2D possono essere spostati essere spostati verso l'interno della sedia o verso l'esterno, in direzione orizzontale. I braccioli 3D, invece, sono reclinabili, sempre verso l'interno e l'esterno, di circa 10°: sono molto utili quando bisogna utilizzare lo smartphone o il tablet con entrambe le mani e le braccia assumono una posizione a V. Infine, ci sono i braccioli 4D che sono molto simili ai 3D ma, in più, permettono di allargare o restringere la distanza tra i due sostegni per le braccia.

Migliori marche

Le marche top di gamma che producono sedie da ufficio sono Varier, HJH Office, Cinius, Herman Miller e SixBrox. Le sedie proposte da queste aziende sono tutte di ottima qualità ed ergonomiche, perfette per garantire la giusta postura durante tutte le 8 ore di lavoro. Altri brand a cui potersi rivolgere sono Due-Home, Viva Office, CLP, Ikea e TecTake.

Come sedersi correttamente alla scrivania per avere una postura perfetta

Stare seduti per tante ore nella stessa posizione può essere stancante e può avere anche delle conseguenze sul nostro stato di salute. In particolare, ci sono degli atteggiamenti che assumiamo senza rendercene conto, che affaticano la nostra colonna vertebrale e le nostre gambe, come incrociare le gambe, avere la schiena curva o il collo in avanti verso il pc. Per fortuna, ci sono dei piccoli consigli che possiamo seguire per migliorare la nostra postura quando siamo seduti alla scrivania, vediamoli insieme:

  • la schiena deve aderire sempre allo schienale della sedia. Infatti, è bene fare attenzione: la colonna vertebrale deve essere sempre in linea con il collo e curvarsi in avanti;
  • le braccia devono formare un angolo compreso tra i 75° ed i 90°. Per garantire questa posizione, le braccia dovrebbero essere appoggiate sui braccioli, quindi, è necessario regolare la loro altezza in base alla propria statura;
  • le ginocchia, invece, devono formare un angolo di 90° e devono essere in linea con i fianchi;

Seguire tutte queste indicazioni non è sempre semplice, quindi, suggeriamo di fare delle piccole pause, bastano 2 minuti in piedi, durante le 8 ore di lavoro per camminare ed allungare i muscoli.

Dove acquistare una sedia ergonomica da ufficio

Le sedie ergonomiche da scrivania per l'ufficio o per la postazione per lo smart working possono essere acquistate in tutti i negozi di articoli per la casa come Ikea oppure negli e-commerce come Amazon. Nella sezione dedicata sono disponibili tantissimi modelli diversi con le schede prodotto con le caratteristiche tecniche delle poltrone. Inoltre, è possibile leggere tutte le opinioni e le recensioni degli utenti che ne hanno già acquistata una.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
34 CONDIVISIONI
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
Migliori ripetitori Wi-Fi: la classifica di marzo 2024 con i modelli più potenti e per tutte le tasche
Migliori ripetitori Wi-Fi: la classifica di marzo 2024 con i modelli più potenti e per tutte le tasche
Migliori tavolette grafiche del 2024: guida all'acquisto, modelli e prezzi a confronto
Migliori tavolette grafiche del 2024: guida all'acquisto, modelli e prezzi a confronto
Migliori stampanti 3D: la classifica di marzo 2024 con guida all'acquisto
Migliori stampanti 3D: la classifica di marzo 2024 con guida all'acquisto
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views