Nei cieli della città di New York volteggiano già da giorni elicotteri di Uber: velivoli che in futuro porteranno utenti particolarmente facoltosi dai grattacieli della metropoli all'aeroporto JFK in modo simile a come avviene già con le automobili che da anni fanno parte della flotta del servizio di ride hailing statunitense. A riportarlo sono Bloomberg e New York Times: secondo le testate la società ha avviato da qualche tempo una fase di test di un servizio già ben predisposto e denominato Uber Copter, che potrebbe già debuttare il mese prossimo.

Il servizio non sarà chiaramente rivolto a tutti. Intanto per via del prezzo dei voli, che in media si attesterà attorno ai 200-225 dollari a persona; inoltre perché – almeno in questa prima fase – gli unici a poter richiedere un elicottero per il trasporto saranno gli utenti di classe Platinum e Diamond appartenenti al programma fedeltà. I pochi fortunati che potranno permettersi il servizio potranno prenotare i propri voli con fino a cinque giorni di anticipo, oppure tentare la fortuna e verificare se ci siano piloti disponibili sul momento. I velivoli possono ospitare fino a cinque passeggeri e i prezzi possono aumentare o diminuire rispetto alla media a seconda della domanda, esattamente come avviene con i trasporti su gomma offerti dalla società.

Quel che cambia rispetto a un comune spostamento in automobile – al di là dell'innegabile fascino del viaggio in volo – è il tempo risparmiato. In una città come New York spostarsi di pochi isolati può richiedere anche molto tempo: il traffico non conosce tregua e le attese ai semafori sono snervanti. Coperta in elicottero la tratta che collega il centro con l'aeroporto cittadino può far risparmiare anche un'ora, motivo per cui – anche se per una fetta di clientela estremamente ridotta – l'offerta ha un suo senso.

Il gruppo – riferisce Bloomberg – sta pensando di portare il servizio anche al di fuori della città di New York, ma sempre concentrandosi in metropoli dalle caratteristiche simili. Nel frattempo Manhattan i primi voli ufficiali dovrebbero decollare il 9 luglio.