20 Ottobre 2021
18:01

Nelle chat WhatsApp è comparso un nuovo tasto per le chiamate: ecco a cosa serve

Il nuovo tasto pensato dagli sviluppatori di WhatsApp renderà più semplice unirsi alle videochiamate già in corso all’interno di un gruppo. Apparirà in tutte le chat di gruppo nelle quali è attiva una chiamata o una videochiamata, e premerlo porterà al suo interno anche se si è perso lo squillo di invito.
A cura di Lorenzo Longhitano

La piattaforma di messaggistica istantanea WhatsApp si sta dotando da mesi di funzionalità sempre nuove in fatto di chiamate e videochiamate. Questa spinta in direzione delle comunicazioni vocali e video è nata con la pandemia di Covid-19 che ha costretto interi Paesi tra le mura di casa per mesi, ma prosegue ancora oggi che i lockdown sono solo un ricordo: l'ultima novità all'interno dell'app è un nuovo pulsante con la dicitura "Partecipa" attraverso il quale è possibile unirsi alle videochiamate già in corso all'interno di un determinato gruppo.

L'annuncio lo ha dato la stessa app di messaggistica sui suoi canali social, anche se non rappresenta una novità in senso stretto. Su WhatsApp le chiamate vocali e video di gruppo sono già una realtà da mesi, e già da tempo non sono neppure più legate al concetto di squillo e risposta: i membri di un gruppo o le persone che hanno ricevuto una chiamata conservano infatti la possibilità di unirsi alla conversazione in ogni momento, come se lo squillo fosse un invito e la comunicazione in corso tra i membri fosse una stanza; con la novità annunciata in questi giorni da WhatsApp il meccanismo non è cambiato, ma si è fatto più semplice da comprendere e utilizzare.

Fino a pochi giorni fa la possibilità di unirsi a una chiamata persa ma ancora in corso andava cercata nella scheda dell'app dedicata alle chiamate: toccare con il dito o cliccare con il mouse sulla voce desiderata proiettava l'utente direttamente nelle comunicazioni audio o video attive tra gli altri membri invitati. Il nuovo pulsante di WhatsApp appare nella barre dell'intestazione dei gruppi e rende quello stesso link disponibile direttamente nel gruppo WhatsApp che ospita la chiamata – sempre che questa sia stata fatta partire all'interno del gruppo e non sia il risultato di contatti invitati dalla rubrica.

No, il nuovo tasto di Twitter non è un "Non mi piace": ecco a cosa serve
No, il nuovo tasto di Twitter non è un "Non mi piace": ecco a cosa serve
La novità di WhatsApp che protegge le tue chat anche dalla polizia
La novità di WhatsApp che protegge le tue chat anche dalla polizia
Così potrai spostare le conversazioni WhatsApp da Android a iOS: cosa serve per il trasferimento
Così potrai spostare le conversazioni WhatsApp da Android a iOS: cosa serve per il trasferimento
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni