Nel marzo 2017, quando Nintendo Switch è stata lanciata nel mercato, il mondo videoludico è stato stravolto dall'innovazione caratterizzante dell'ultima console Nintendo. Ciò è dovuto alla natura ibrida del dispositivo, che permette di giocare sia usufruendo di un televisore, inserendolo nell'apposito Dock e staccando i controller – i Joy-Con -, oppure portandolo con sé per potere continuare a giocare in modalità portatile.

Appena due anni dopo dal suo esordio, Nintendo allarga la famiglia proponendo Nintendo Switch Lite, console compatta adatta per l'esperienza "fuori casa", senza vincoli di televisori, riportando in auge il concetto di console portatile, di cui Nintendo è stata sempre grande sostenitrice.

Nintendo Switch Lite si presenta più leggera e di dimensioni ridotte rispetto alla sua controparte originaria. Misura infatti 91,1 mm x 208 mm x 13,9 mm, e presenta uno schermo di 5,5 pollici. È inoltre disponibile in tre varianti colorate e satinate, ovvero gialla, grigia e turchese. La console approda oggi nel mercato al prezzo di 219,99 euro, circa un centinaio in meno della sorella più grande.

Tra i punti forti della console vi è la struttura più rigida e resistente rispetto a Nintendo Switch, per far fronte agli spostamenti e a situazioni di gioco meno agevoli rispetto al dover giocare seduti sul proprio divano di casa.
Per quanto riguarda il parco titoli, Nintendo Switch Lite accogli tutti i giochi che sono compatibili con la modalità portatile della classica Switch. Non avendo una Dock-Station e i Joy-Con estraibili, la versione Lite infatti non può far girare titoli che supportano il rumble HD (la vibrazione di precisione), la telecamera a infrarossi e i sensori di movimento presenti nella console da cui trae origine.

Pur basandosi sul concetto di gioco fuori casa, Nintendo Switch Lite non preclude il gioco in compagnia. Si può infatti giocare per un massimo di 8 giocatori in locale, possedenti quindi la versione Lite che quella originale, oppure usufruendo del servizio Nintendo Switch Online per un'esperienza in multiplayer online.

La modalità più compatta della console non incide però sulla durata della batteria, che anzi aumenta rispetto alla prima edizione della Nintendo Switch: la versione Lite ha una durata che varia tra le 3 e le 7 ore di utilizzo a seconda dei giochi riprodotti. Nintendo ha infine lanciato una nuova versione della console standard caratterizzata da una durata della batteria maggiore: dalle 4,5 alle 9 ore di utilizzo. La prima versione, invece, arrivava a fornire tra le 2,5 e le 6,5 ore di autonomia.