Fortnite è sempre più grande. Ad oggi il titolo sviluppato da Epic Games è uno dei più giocati al mondo, con oltre 350 milioni di giocatori registrati e 3,2 miliardi di ore giocate nel solo aprile 2020. A marzo i giocatori erano 250 milioni: in un solo mese di quarantena il videogioco è riuscito ad attrarre a sé altri 100 milioni di utenti. Merito anche degli sforzi al di fuori dell'ambito videoludico, con un forte approccio musicale che dall'inizio dei lockdown ha portato all'organizzazione di concerti virtuali che hanno saputo attrarre anche i non vdeogiocatori.

Questo mese i concerti continueranno grazie a una nuova modalità chiamata "Party Royale" e che non prevede l'utilizzo di armi ma solamente la possibilità di fare festa virtualmente con altre persone, ascoltando concerti di alcuni dei nomi più importanti della scena. Questa sorta di Coachella virtuale ha avuto inizio oggi e durerà tutto il weekend con una lineup composta da artisti del calibro di Deadmau5 e Steve Aoki. Il concerto di apertura ha inaugurato la modalità questa notte alle 3 del mattino ora italiana, ma sarà ripetuto alle 20 italiane di oggi sabato 9 maggio, per una durata di circa un'ora.

Le performance degli artisti sono trasmesse su uno schermo posizionato su un palco virtuale sulla mappa di gioco. Come detto in precedenza, non ci saranno armi quindi è possibile girare per la mappa liberamente senza aver paura di abusi o giocatori fastidiosi: i concerti si svolgono su un'isola diversa rispetto a quella delle normali partite. Per accedere a queste performance vi basterà scaricare Fortnite per qualsiasi piattaforma (è gratis) e accedere alla modalità Party Royale verso le 20 di questa sera. Una volta dentro, vi basterà raggiungere il palco per assistere ai concerti. Potete anche usare le emote per ballare a tempo. Questa sera il main stage accoglierà Dillon Francis, Steve Aoki e Deadmau5.