Sapevi di poter bloccare Mark Zuckerberg su Facebook? Probabilmente no, perché, di fatto, fino ad oggi era impossibile. Nonostante a settembre l'azienda avesse dichiarato che chiunque poteva essere bloccato all'interno del social network, si è poi scoperto che i profili più popolari – come quello gestito dal fondatore e CEO di Facebook – non potevano essere bloccati a causa di un bug che impediva di utilizzare la funzione di "censura" se un grande numero di utenti li avevano bloccati in un breve periodo di tempo.

Provando a bloccare Zuckerberg, infatti, il social network restituiva un messaggio di errore: "Scusa, c'è stato un problema a bloccare Mark Zuckerberg. Per favore prova di nuovo". Una risposta non intenzionale, ma che ha fin da subito scatenato l'ironia della rete, visto che apparentemente sembrava che l'unica persona che era impossibile bloccare su Facebook fosse proprio il suo fondatore. A quanto pare, invece, la causa era un problema tecnico peraltro non risolvibile facilmente. Secondo l'azienda la sua soluzione ha richiesto diverso tempo.

In realtà i tecnici di Facebook hanno risolto il problema poche settimane dopo la scoperta del bug, quindi verso la fine di settembre, ma la correzione è stata pubblicata in sordina e quasi nessuno, di fatto, se n'è accorto. Ora, quindi, è effettivamente possibile aprire la pagina di Mark Zuckerberg e bloccare il fondatore e CEO del social network, in un'azione che sa molto di presa di posizione sovversiva. Per farlo vi basterà aprire la pagina e selezionare l'icona con i tre puntini posizionata sulla parte destra dell'immagine di copertina. Da lì cliccando su "Blocca" potrete nascondere tutti gli aggiornamenti futuri dal vostro News Feed. Attenzione però a non riattivare subito gli aggiornamenti: è possibile bloccare una persona solamente ogni 48 ore.