Come avviene per tutte le piattaforme social ampiamente utilizzate, anche su TikTok non mancano episodi di bullismo e insulti nei confronti degli utenti. L'app impiega già da tempo misure per tentare di mitigare la piaga e rendere l'esperienza d'uso piacevole per tutti, ma in questi giorni ha lanciato due nuove misure aggiuntive al riguardo: la prima è la possibilità, per gli autori dei video, di approvare uno ad uno tutti i commenti prima che appaiano sotto ai video pubblicati; la seconda è un sistema basato su intelligenza artificiale che chiede a chi sta commentando in modo maleducato o violento di ripensare a ciò che sta facendo.

Le novità sono state annunciate e descritte in queste ore proprio da TikTok. La prima funzione è stata battezzata Filtra Tutti i Commenti, e come suggerisce il nome attiva una barriera tra la pubblicazione di un commento sotto a un video e la sua visualizzazione in automatico: una volta attivata questa novità, gli autori del video vedranno i messaggi relativi al loro contenuto in una coda privata e potranno decidere quali commenti diventeranno visibili a tutti e quali invece non appariranno. In questo modo i tiktoker potranno evitare di sentirsi sommersi di negatività nei casi in cui dovessero fare fronte a insulti o minacce ripetuti o provenienti da più fonti.

La piattaforma di condivisione tenterà inoltre di mettere un argine a questi comportamenti già a monte della pubblicazione. Come avviene già su altri social, un sistema automatizzato scandaglierà i messaggi che stanno per essere pubblicati alla ricerca di parole chiave che possano condurre a bullismo e violenza: in questi casi, sullo smartphone di chi sta per pubblicare il commento, apparirà una finestra di dialogo dal titolo "Vuoi pensari prima di pubblicarlo?". Gli autori a questo punto possono decidere se modificare il messaggio oppure pubblicarlo comunque.