Nuovo passo in avanti per i Bitcoin. Ad annunciare la novità per la nuova moneta virtuale è PayPal che presenta un importante accordo con BitPay, Coinbase e GoCoin, tre delle maggiori aziende che si occupano di pagamenti con la valuta virtuale. Grazie a questo nuovo accordo sarà data la possibilità a tutti i fruitori PayPal di utilizzare i Bitcoin per gli acquisti online.

Attualmente la valuta virtuale sarà attiva per tutti i possessori PayPal solo nel Nord America. Nonostante l'accordo PayPal-BitCoin, tutte le transazioni tramite valuta Bitcoin saranno elaborate dalla rispettiva società di riferimento (BitPay, Coinbase o GoCoin), PayPal con questa operazione vuole infatti dimostrare il proprio sostegno alla nuova moneta virtuale e tenere sotto controllo l'evoluzione che i BitCoin apporteranno al mondo dei pagamenti.

In questa prima fase tutte le transazioni Bitcoin saranno eseguite attraverso le piattaforme dei partner. PayPal si limiterà ad offrire ai propri utenti un opportunità di pagamento in più e, per mantenere alto il livello di sicurezza del servizio, al momento PayPal non consentirà pagamenti tramite Bitcoin per prodotti che chiedono soldi in anticipo come nel caso delle prevendite. Questo accordo tra PayPal e Bitcoin agevolerà sicuramente l'espansione della nuova valuta virtuale e, allo stesso tempo, consentirà a PayPal di analizzare nel dettaglio come evolverà il mercato dei pagamenti.

L'accordo tra Bitcoin e PayPal potrebbe essere nato a seguito della presentazione da parte di Apple del servizio Apple Pay, il nuovo sistema di pagamento pensato per snellire e modernizzare i  pagamenti mandando in pensione le vecchie carte di credito. La conferma di questa rivalità tra PayPal ed Apple è arrivata qualche giorno fa, quando PayPal, che prova a catturare l’attenzione di utenti e media, ha lanciato la campagna pubblicitaria contro Apple Pay evidenziando gli scarsi livelli di sicurezza del nuovo prodotto Apple.