facebook valore mille dollari

Il 2018 non è stato un anno facile per Facebook: gli scandali legati alle fake news e a Cambridge Analytica hanno certamente minato un po' la fiducia che gli utenti riservavano verso la piattaforma. Al punto che nel corso dell'anno è cresciuto, anche se di poco, il fenomeno di abbandonare Facebook, soprattutto negli Usa, e si è assistito anche alla nascita di un piccolo movimento legato a #deletefacebook. È stato dunque un anno difficile, la piattaforma ormai ha raggiunto un livello di maturità con oltre 2,3 miliardi di utenti complessivi, di cui 1,5 miliardi attivi ogni giorno.

Ma abbandonare Facebook per gli utenti ha un costo, sembrerà strano nonostante gli scandali legati alla privacy, ma uno studio recente condotto da Jay Corrigan, Matt Rousu, Sean Cash, Saleem Alhabash, ricercatori dell'Università di Susquehanna, dell'Università di Tufts e dell'Università statale Michigan, ha dimostrato il valore che gli utenti danno ai social network, in particolare a Facebook. I risultati della ricerca dicono che gli utenti abbandonerebbero la piattaforma per 1.000 dollari per un anno, circa 876 euro.

Quanto vale abbandonare Facebook per un anno? A questa domanda ha risposto una recente ricerca, arrivando ad ipotizzare una cifra media per utente di poco più di mille dollari, più o meno 876 euro. La ricerca dimostra quindi quale sia il reale impatto della piattaforma, e di servizi online simili, sugli utenti, nonostante un minimo impatto degli stessi servizi sull'economia reale, in termini di ricchezza prodotta.

Nonostante i grandi problemi legati alla privacy e alla sicurezza durante il 2018, Facebook resta comunque uno dei siti più frequentati al mondo, dopo Google e YouTube. La piattaforma vanta ormai 2,3 miliardi di utenti complessivi, di cui 1,5 miliardi attivi ogni giorno con un tempo medio trascorso sulla piattaforma di 50 minuti a giorno. Obiettivo della ricerca era quello di dimostrare quale fosse l'impatto in termini economici sugli utenti. E quindi, con un esperimento strutturato su tre fasi organizzando delle vere e proprie aste, coinvolgendo 1.258 partecipanti. All'asta poteva essere chiesto quindi "Per quanti dollari saresti disposto a privarti di…?". Siccome tutti i partecipanti avevano già accesso a Facebook, la domanda che veniva posta era quindi "quanto vorresti per un'ora, un giorno, tre giorni e una settimana per abbandonare Facebook?" e la risposta, in media, è stata quella di mille dollari per un anno di assenza.

I risultati mostrano che il gruppo degli utenti più giovani ha richiesto in media 2.076 dollari per un anno, mentre pre tre giorni si arriva a 15 dollari; per una settimana 38 dollari.

La ricerca mostra anche che in rapporto al valore di capitalizzazione di Facebook, che comporterebbe un valore di circa 250 dollari (per utente) in mano agli investitori. Si tratta quindi di un valore che vale un quarto di quello che rappresenta l'impatto per gli utenti, ossia di mille dollari. Significa quindi che nella maggioranza dei casi i benefici maggiori sono quelli prodotti verso gli utenti e non verso coloro che hanno inventato quelle piattaforme o tecnologie. La conclusione quindi è che piattaforme digitali come Facebook possono avere un basso impatto sull'economia reale, in termini di PIL, ma un elevato impatto sulla società.