I frequentatori più assidui di Facebook lo avranno già notato, ma qualcuno potrebbe non essersi ancora accorto della piccola, grande novità che ha colpito il social network più famoso del mondo nel corso degli ultimi minuti. La piattaforma di Mark Zuckerberg ha infatti deciso di eliminare il tasto Condividi dai post pubblicati sul social network, avviando così una modifica enorme che ha coinvolto uno degli elementi più riconoscibili di Facebook. Non tutti i post, però, sono con caratterizzati da questa modifica. Perché?

La risposta è semplice: dipende dalla privacy del singolo contenuto e dal contenuto stesso. La scomparsa del pulsante Condividi va infatti a colpire solamente i post che in precedenza avrebbero comunque subito delle forti limitazioni all’interno del social network. Quali? Semplice, le immagini condivise solo tra con i propri amici e i post inseriti all’interno dei gruppi privati. Cioè quelli che, quando il pulsante Condividi era ancora presente, avvisavano gli utenti che volevano ricondividere quel contenuto del fatto che solo gli amici di chi aveva condiviso quel post avrebbero potuto vedere il contenuto. Una situazione confusionale che ora Facebook ha deciso di eliminare.

Per questo da oggi Facebook sarà meno incentrato sul "condividere": l'impatto iniziale, scorrendo il News Feed, è quello di non poter più ricondividere la maggior parte delle foro pubblicate dagli amici, dato che la maggior parte degli utenti mantiene riservati i propri profili. Ovviamente il tasto Condividi resta disponibile sotto tutti i contenuti pubblici: i post di utenti senza restrizioni, pagine pubbliche e gruppi aperti potranno essere condivisi senza problemi come si faceva fino ad oggi. Di certo, però, la modifica degli ultimi minuti è una delle più grandi mai attuate dal social network di Menlo Park, che nel 2018 sembra essere pronto a rivoluzionarsi.