Tra le numerose e interessanti novità relative ai nuovi iPhone 12, iPhone 12 Mini e iPhone 12 Pro ce n'è una che potrebbe non piacere a chi ha intenzione di acquistare uno degli ultimi smartphone della casa di Cupertino. Come annunciato nel corso dell'evento virtuale che si è tenuto nella giornata di ieri, martedì 13 ottobre, i dispositivi arriveranno nelle mani dei clienti in confezioni che al loro interno non includono né il caricatore necessario a ricaricare la batteria, né gli auricolari per l'ascolto di musica e chiamate.

La mossa è stata spiegata da Apple come una misura a favore della lotta ai cambiamenti climatici. Ridurre al minimo la quantità di componenti prodotte e smerciate ha sicuramente un impatto positivo su quelli che un giorno diventeranno rifiuti, e in particolare caricatore e auricolari sono elementi particolari da questo punto di vista. Del resto ormai chiunque compri un nuovo smartphone ne ha già uno in casa, completo di caricatore e auricolari: acquistare un nuovo dispositivo con questi accessori inclusi nella confezione porterebbe in casa degli inutili doppioni, spingendo nel peggiore dei casi gli acquirenti a mettere da parte le unità meno recenti. Ciò non toglie però che chi desidera mettere le mani su un nuovo iPhone potrebbe non essere esaltato all'idea di acquistare un dispositivo di fascia alta, spendendo mediamente più di 1.000 per non trovare nella confezione elementi fondamentali che servono ad ascoltare le telefonate senza usare l'altoparlante principale e addirittura a ricaricare il telefono.

Apple include comunque nella confezione un cavo da USB-C a Lightning, che permetterà di collegare il telefono a una fonte di energia compatibile con lo standard. La mossa contribuirà probabilmente a far lievitare i profitti dell'azienda, dal momento che chi ha effettivamente bisogno di un caricatore dovrà acquistarlo separatamente. Il punto è che Apple non sarà l'unica a percorrere questa strada, anzi: la maggior parte dei produttori sta pensando di scorporare questi elementi dalle confezioni dei dispositivi. La mossa sarebbe la benvenuta a 360 gradi se oltre ad aiutare l'ambiente contribuisse ad abbassare il prezzo dei dispositivi, ma – almeno nel caso di iPhone 12 – non è così: la variante equivalente all'iPhone 11 base costa infatti 100 euro in più di quanto costava il predecessore al momento del lancio.