Con il diffondersi delle informazioni del Coronavirus, l'epidemia virale partita dalla città cinese di Wuhan, il videogioco Plague Inc. è tornato ad essere tra i più giocati, soprattutto in Cina. Si tratta di un titolo per smartphone, uscito 8 anni fa, in cui viene simulata la diffusione di una pandemia tra i paesi del globo, con lo scopo di porre fine all'umanità. Le sfide incontrate nel corso del gioco sono di fantasia, ma rispecchiano canoni realistici, tanto che in passato il gioco è stato omaggiato dai Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie infettive degli Stati Uniti. Il fatto che Plague Inc. sia tornato alla ribalta in questo periodo lascia intendere le preoccupazioni dei giocatori di capire di più sul nuovo virus che al momento ha causato la morte di 106 persone. Per tale ragione, il team di sviluppo Ndemic Creations ha diffuso un messaggio sul proprio sito indirizzato alla folta community di videogiocatori. Ecco cosa viene detto di seguito.

Il messaggio degli sviluppatori di Plague Inc. sul Coronavirus

"La diffusione del Coronavirus in Cina è grande fonte di preoccupazione ed abbiamo ricevuto molte domande dai giocatori e dai media. Plague Inc. è sul mercato da otto anni e ogni volta che c'è il focolaio di un'epidemia notiamo un incremento dei giocatori, mentre le persone cercano di scoprire di più su come si diffondono le malattie, e di comprendere la complessità delle epidemie virali. Abbiamo progettato specificamente il gioco in modo che sia realistico e informativo, senza spettacolarizzare i veri problemi del mondo reale. Questo è stato riconosciuto dai CDC e da altre importanti organizzazioni mediche di tutto il mondo. Tuttavia, ricordate che Plague Inc. è un gioco, non un modello scientifico, e che l'attuale epidemia di Coronavirus è una situazione concreta che sta colpendo un numero enorme di persone. Raccomandiamo sempre ai giocatori di ottenere le informazioni direttamente dalle autorità sanitarie locali e globali".

Di conseguenza, il videogioco – e più nello specifico Plague Inc. – può essere utile per imparare alcune nozioni ed incuriosirsi su un determinato fenomeno, ma nel caso di un'epidemia reale è bene fare affidamento alle autorità di competenza, in modo da evitare psicosi collettive e alimentare convinzioni errate.