Sul finire dell'anno scorso gli sviluppatori di Pokémon Go hanno portato sull'app una caratteristica molto apprezzata: la sincroavventura, ovvero la possibilità di fornire al gioco le informazioni sui passi percorsi senza bisogno di tenere aperta l'app, ottenendo così bonus preziosi legati alla distanza percorsa e alle calorie bruciate nei tragitti quotidiani. In queste ore però la modalità è stata ulteriormente potenziata e permetterà di scoprire nuovi Pokémon nelle vicinanze senza bisogno di tenere aperta l'app.

Pokemon Go, come funziona la sincroavventura

Come nella modalità disponibile già in questi giorni, la nuova sincroavventura funzionerà lasciando una istanza aperta dell'app sullo sfondo delle operazioni normali dello smartphone. Il gioco sarà di fatto chiuso e non consumerà energia, ma un servizio rimarrà in ascolto dei dati che di quando in quando arriveranno dal GPS e dagli altri sistemi di posizionamento dello smartphone.

La novità in arrivo

La differenza con la sincroavventura già disponibile è il modo in cui queste informazioni vengono utilizzate. Fino ad oggi l'app si limitava a effettuare calcoli sulla distanza percorsa per ricompensare gli allenatori più attivi; a partire dai prossimi giorni la posizione di questi ultimi sarà comparata a quella dei Pokémon sulla mappa di gioco, e quando sarà trovata una corrispondenza Pokémon Go mostrerà una notifica sullo smartphone la quale avviserà il giocatore della presenza della creatura che sarà poi possibile catturare aprendo l'app.

Questa modalità potenziata di sincroavventura ha debuttato in Australia e Nuova Zelanda nelle scorse settimane, ma è soltanto nella giornata di ieri che la casa di sviluppo Niantic ha deciso di azionare l'interruttore per la sua diffusione a livello mondiale. Questo vuol dire che presto anche gli allenatori virtuali residenti in Italia potranno mettere le mani sull'agognata novità.