Nel corso della serata di ieri due genitori residenti a San Tan Valley in Arizona sono stati arrestati dopo che le forze dell'ordine hanno scoperto che la coppia ha lasciato da solo a casa un bambino di due anni per andare a catturare Pokémon. A riportare la vicenda la redazione della testata Daily Mirror che spiega nel dettaglio in che condizioni è stato lasciato il bambino. Stando a quanto riportato dalla Polizia, infatti, il piccolo è stato ritrovato davanti la porta di casa, senza acqua, con una temperatura di circa 30 gradi.

Il figlio della coppia urlava e piangeva cercando di rientrare dentro casa ma i genitori non erano lì, hanno abbandonato il figlio per andare a giocare a Pokémon Go. Il bimbo si trovava da solo con una maglietta ed un pannolino quando gli agenti di San Tan Valley lo hanno trovato intorno alle 22.30. Dopo la scoperta i genitori, di età compresa tra i 25 ed i 27 anni, hanno ammesso di aver lasciato il bambino a casa da solo per circa un'ora e mezza e sono stati accusati di aver abbandonato il figlio. Le forze dell'ordine hanno dunque tratto in arresto Brent e Brianne Daley, definendo il comportamento della coppia incomprensibile.

Ancora una volta le forze dell'ordine invitano tutti i giocatori di Pokémon Go a prestare la massima attenzione a quello che si sta facendo, è solo un'applicazione per smartphone ma può rappresentare un serio pericolo. Qualche settimana fa, ad esempio, un giovane americano è andato a sbattere contro un'auto della polizia parcheggiata a bordo strada poiché distratto a catturare un Pokémon. Una diciottenne incinta invece è stata investita da un’auto mentre giocava a Pokémon Go in mezzo alla strada.