Con un post pubblicato sul blog ufficiale di Office, il team di Microsoft ha annunciato l'introduzione di una simpatica novità legata al gioco Pokémon Go all'interno del servizio cloud OneDrive. Come spiegato dai responsabili della piattaforma del colosso di Redmond, da qualche ora il servizio OneDrive è in grado di riconoscere le foto contenenti i Pokémon per poi archiviarle all'interno di una specifica cartella.

Sfruttando il grande successo dell'applicazione per dispositivi mobile sviluppata da Niantics gli ingegneri al lavoro sul servizio cloud dell'azienda di Redmond hanno pensato di facilitare tutti i giocatori di Pokémon Go che desiderano salvare gli screenshot del gioco o semplicemente archiviare su cloud le foto dei loro Pokémon preferiti. Oltre a questa simpatica novità per tutti gli amanti della saga giapponese, OneDrive ha introdotto una serie di nuove funzionalità utili a tutti gli iscritti.

Da qualche ora, infatti, OneDrive di Microsoft permette di creare album automaticamente sfruttando il riconoscimento dei luoghi in cui le foto sono state scattate, in questo modo sarà facile suddividere gli scatti a seconda della città in cui le foto sono state scattate. Migliorie anche per il motore di ricerca interno che ora permette di effettuare ricerche in base ad una determinata parola chiave che può rappresentare un tag o una località in cui sono state scattate le foto. Infine con il servizio "One This Day" sarà possibile ricercare gli scatti in base al giorno in cui sono state scattate le foto.