108 CONDIVISIONI
2 Febbraio 2012
20:03

#postofisso, dalle dichiarazioni di Monti al trend su Twitter

Dopo le dichiarazioni del Presidente del Consiglio, i giovani precari si ribellano in Rete. E su Twitter, #postofisso e #monotonia sono in cima alle tendenze italiane.
A cura di Salvatore Mammone
108 CONDIVISIONI

«Che monotonia avere un posto fisso per tutta la vita». Da queste dichiarazioni del Presidente del Consiglio, Mario Monti, scoppia la polemica sulla stampa di oggi, in tv, nei bar e, soprattutto, in Rete.
Non sono ancora passate ventiquattro ore dall’intervista rilasciata a Matrix, che si moltiplicano i blog che ne parlano e gli status su Facebook che criticano le parole del Premier.
Non potevano mancare i tweet degli utenti contrari o d’accordo con il pensiero espresso da Monti, che spesso sfociano in pura ironia o malsana demagogia.
Su Twitter, #postofisso e #monotonia sono in cima alle tendenze da ieri e, sommando i tweet, si arriva quasi a 15 mila totali.

I tweet più popolari, perché più retwittati da altri utenti, sono stati inviati da @LiaCeli e da @IdeeXscrittori. Ironici, ma che fanno, allo stesso tempo, riflettere.

Se quest’ultimo, in particolare, ha ricevuto 843 retweet, un motivo ci sarà. Quello di associare una frase sulle banche al pensiero di Monti, è stata l’operazione più utilizzata nel comporre un tweet. Infatti, nello stesso giorno, la parola “banca” ha ricevuto quasi 8 mila menzioni. Sono arrivati anche i pensieri di molti esponenti politici, spesso in contrapposizione:

La linea temporale dei tweet con l’hashtag #postofisso parte da ieri sera e tocca alle 11,30 di stamani il suo punto più alto. La tendenza sta avendo, in queste ore, una seconda giovinezza (vedi grafico ore 17).

Allo stesso modo, i tweet con #monotonia toccano la cima verso mezzogiorno, per poi scendere lentamente e lasciare il posto e il dibattito esclusivamente al tema del posto fisso.

108 CONDIVISIONI
La letteratura su Twitter, scoppia il Topic Trend #twitteratura
La letteratura su Twitter, scoppia il Topic Trend #twitteratura
Twitter dice sì alla censura
Twitter dice sì alla censura
Federer vs Nadal, a Melbourne e su Twitter
Federer vs Nadal, a Melbourne e su Twitter
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni