11 Novembre 2021
12:17

“Prenditi una pausa”: così Instagram ti consiglierà di chiudere Instagram

La novità in arrivo consiglierà agli utenti di prendersi una pausa dal social dopo troppo tempo passato a scorrere tra le foto, ma non servirà a molto.
A cura di Lorenzo Longhitano

Instagram è diventata una delle piattaforme digitali più frequentate in assoluto, con centinaia di milioni di utenti che quando trovano un momento libero aprono l'app sullo smartphone per controllare se ci sono aggiornamenti da amici o utenti seguiti. Il tempo trascorso all'interno di Instagram e la facilità con la quale si finisce per farsene irretire per decine e decine di minuti hanno suscitato preoccupazione in ricercatori e osservatori, ed è il prossimo tema che verrà affrontato dagli sviluppatori della piattaforma: il social sta infatti lanciando "Take a Break", una funzionalità che consiglierà agli utenti di prendersi una pausa dall'app ogni volta che spendono troppo tempo al suo interno.

La novità in arrivo

L'annuncio lo ha dato il numero uno di Instagram, Adam Mosseri, con un intervento sui suoi canali social. Il nome della novità prevista si può tradurre con "Prenditi una pausa", e il funzionamento è elementare: si tratta di una opzione che permette agli utenti di essere avvisati con un messaggio che consiglia loro di chiudere l'app e dedicarsi ad altro. La novità è in fase di test e il responsabile del social spera possa raggiungere la totalità degli utenti entro il mese di dicembre. In quel momento tutti gli iscritti al social potranno decidere se attivarla oppure no, e soprattutto quale soglia temporale impostare prima che Instagram invii la notifica: 10, 20 o 30 minuti.

Perché serve una notifica per staccarsi da Instagram

A rigor di logica non dovrebbe essere troppo difficile rimanere lontani dall'app o quantomeno evitare di passarci ore, ma la realtà dei fatti non è così semplice. Negli anni i social e le app di condivisione si sono infatti evoluti con uno scopo preciso: catturare l'attenzione degli utenti per indirizzarla presso annunci pubblicitari, che sono il vero motore economico di queste piattaforme. Per arrivare all'obbiettivo le aziende hanno perfezionato strumenti efficaci come lo scorrimento infinito dei contenuti, o la proposta di nuovi post dagli sconosciuti anche quando i contenuti di amici e utenti seguiti sono terminati.

Già in passato ricercatori ed ex sviluppatori del gruppo Meta hanno riconosciuto in queste app lo sfruttamento di meccanismi psicologici mirati a mantenere gli utenti ansiosi di ricevere apprezzamenti o aggiornamenti dalle app in questione, motivo per cui iniziative come quella annunciata da Instagram vengono ormai accolte con scetticismo. Per evitare che gli utenti rischino di rimanere incollati allo schermo dello smartphone basterebbe eliminare o rendere opzionali le caratteristiche che contribuiscono al fenomeno; istituire un banner di notifica rischia di fare ben poco in merito.

Instagram ti consiglierà di non ossessionarti sui contenuti pericolosi
Instagram ti consiglierà di non ossessionarti sui contenuti pericolosi
L'Instagram per i bambini non si farà: il social mette in pausa il progetto
L'Instagram per i bambini non si farà: il social mette in pausa il progetto
Instagram ti chiederà un video selfie per verificare la tua identità
Instagram ti chiederà un video selfie per verificare la tua identità
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni