16 Agosto 2021
10:29

Presto potrai controllare lo smartphone con le espressioni facciali: ecco come

Grazie alla novità sarà possibile impartire comandi allo smartphone utilizzando da uno a sei semplici gesti tra aprire la bocca, fare un ampio sorriso, sollevare le sopracciglia, guardare a sinistra, guardare a destra e guardare in alto. La funzionalità in arrivo fa parte dei nuovi strumenti Android dedicate all’accessibilità.
A cura di Lorenzo Longhitano

Gli schermi touch hanno rivoluzionato il modo in cui miliardi di persone interagiscono con il loro telefono, ma presto per controllare gli smartphone sarà possibile utilizzare anche un metodo decisamente meno convenzionale: le espressioni del volto come sorriso, sopracciglia alzate e bocca aperta. La novità è in arrivo in uno dei prossimi aggiornamenti del sistema operativo Android, ed è dunque destinata ad arrivare sulla maggior parte dei telefoni smerciati in tutto il mondo.

Come funziona il controllo dello smartphone con le espressioni facciali

La funzionalità l'ha scoperta in anteprima la comunità di XDA Developers, dissezionando le novità incluse nell'ultima versione preliminare di Android 12, la versione del sistema operativo Google che sarà rilasciata ufficialmente a partire da questo autunno. Grazie alla novità sarà possibile impartire comandi allo smartphone utilizzando da uno a sei semplici gesti tra aprire la bocca, fare un ampio sorriso, sollevare le sopracciglia, guardare a sinistra, guardare a destra e guardare in alto; a intercettare i movimenti del volto sarà la fotocamera frontale, mentre a interpretarli penseranno gli algoritmi di intelligenza artificiale incorporati nella funzionalità.

Vien da sé che sfruttare questo metodo di controllo rischia di consumare più velocemente la batteria del dispositivo – occupato a riprendere costantemente ciò che gli si para davanti; chi utilizzerà questa funzione sarà però probabilmente ben disposto ad accettare il compromesso: il controllo dello smartphone tramite espressioni facciali farà infatti parte delle novità legate all'accessiblità – ovvero la serie di strumenti pensata per rendere lo smartphone utilizzabile anche da persone con disabilità di vario genere. Da una parte in effetti gli smartphone moderni includono già numerose opzioni che permettono agli utenti di usare la voce per sopperire al tocco dello schermo; d'altro canto per alcuni utenti neppure i comandi vocali sono una possibilità contemplabile. Si tratta di persone con lesioni spinali gravi e altre condizioni che impediscono loro di utilizzare sia gli arti superiori che la voce: con la novità in arrivo queste persone portranno navigare tra le voci visibili sullo schermo scorrendo da una all'altra con i movimenti che hanno a disposizione.

L'aggiornamento è stato avvistato all'interno di Android 12 ma non è strettamente legato all'ultima versione del software: da Google non sono ancora arrivate dichiarazioni ufficiali in merito, ma il nuovo pacchetto di strumenti per l'accessibilità potrebbe debuttare anche sugli smartphone che rimarranno ancorati ad Android 11 e alle versioni precedenti del sistema operativo.

Presto potrai usare WhatsApp su due smartphone (e su iPad)
Presto potrai usare WhatsApp su due smartphone (e su iPad)
Con questa novità i disabili possono controllare lo smartphone muovendo viso e occhi
Con questa novità i disabili possono controllare lo smartphone muovendo viso e occhi
In Cina se non sorridi non puoi iniziare il turno: a controllarti c'è il riconoscimento facciale
In Cina se non sorridi non puoi iniziare il turno: a controllarti c'è il riconoscimento facciale
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni