google antitrust usa

Chi nella giornata di oggi ha già provato a cercare su Google risultati inerenti a fatti recenti se ne sarà già accorto: il motore di ricerca della casa di Mountain View sta avendo da qualche ora dei problemi a indicizzare i nuovi contenuti, con un risultato bizzarro: molto di ciò che è stato pubblicato online a partire dall'insorgere del problema è come se per il motore di ricerca — e dunque per i suoi stessi utenti — non esistesse per niente.

La conferma è arrivata questa mattina tramite Twitter direttamente dalla società, che però ha parlato della vicenda in termini piuttosto rassicuranti, ovvero affermando di essere al corrente di diverse segnalazioni relative a problemi di indicizzazione per alcuni siti. In realtà — sottolinea Search Engine Land — le realtà colpite dal problema sono state ben più di alcune. Il blog ha parlato di siti di piccole e grandi dimensioni, come pagine web personali e colossi del calibro del Washington Post, anche se in questo momento il problema sembra effettivamente in fase di soluzione.

Fortunatamente per capire se un particolare sito stia ancora subendo l'effetto dell'inconveniente di questa mattina basta una semplice ricerca avanzata: per effettuarla basta inserire nella barra di ricerca il nome della pagina web interessata, preceduto dall'operatore dedicato a limitare la ricerca soltanto sulle pagine di un particolare dominio, ovvero "site:"; una volta ottenuti i risultati basta premere il pulsante strumenti e scegliere di visualizzare solamente le pagine caricate online nell'ultima ora. Se Google non restituisce risultati vuol dire che il sito ricercato non ha pubblicato nulla nel lasso di tempo selezionato, oppure che il motore di ricerca sta ancora avendo problemi a indicizzarne i contenuti.