Seguire consigli di salute e bellezza su TikTok senza alcun criterio può essere pericoloso. Sulla piattaforma di condivisione video circolano infatti i pareri di numerosi professionisti del settore, ma anche trucchi che non hanno alcun fondamento scientifico e che possono addirittura risultare dannosi per chi li segue. L'ultima testimonianza arriva da una personalità del mondo della televisione australiana: la ventunenne Tilly Whitfeld, che sui social si è mostrata con il volto ferito a causa di un trattamento di bellezza fai da te trovato su TikTok.

Whitfeld è una partecipante dell'ultima edizione del Grande Fratello locale, e nella casa che fa da ambientazione al reality show si è sempre mostrata con il volto parzialmente coperto da maschere d'argilla o trucco molto pesante. Questa peculiarità ha attirato l'attenzione degli spettatori che si sono riversati sui canali social della ragazza per scoprirne la ragione. Dopo queste richieste, la partecipante ha deciso di pubblicare un intervento chiarificatore nel quale ha raccontato di essersi procurata accidentalmente delle lesioni nel tentare di seguire una procedura pubblicizzata da alcuni utenti di TikTok come semplice e alla portata di tutti.

Nel racconto, Whitfeld afferma di essersi "letteralmente infilata degli aghi nella pelle". La sintesi – unita al fatto che gli sfoghi cutanei soDopo no localizzati sotto agli occhi e sul naso – lascia pensare che la ragazza abbia provato a sottoporsi a una sessione di microneedling: in questa procedura si utilizzano minuscoli aghi per provocare centinaia di piccole perforazioni nell'epidermide; la cute reagisce alle lesioni rilasciando collagene, con l'effetto di ridare tono alla pelle. La soluzione è piuttosto diffusa, ma per praticarla servono competenza e strumenti adeguati, motivo per cui è assolutamente consigliato sottoporvisi sotto la supervisione di un medico specializzato.

Su TikTok si parla diffusamente del trattamento: i video con l'hashtag #microneedling sono stati visualizzati più di 160 milioni di volte, e tra queste clip non mancano quelle in cui i protagonisti eseguono la procedura completamente da soli. Non stupisce che alcuni spettatori decidano di fare altrettanto, esponendosi però a rischi concreti: strumenti non sterilizzati o utilizzati in modo improprio possono provocare gravi irritazioni ed effetti secondari anche più gravi. Secondo quanto raccontato da Whitfeld, il suo caso l'ha portata in ospedale con problemi di vista causati dal gonfiore delle parti interessate dallo sfogo.