Con un'Italia seconda solo alla Spagna come aspettativa di vita, i nonni stanno diventando sempre più importanti per le famiglie nel Bel Paese e per ringraziarli dell'aiuto che danno ai genitori, fuori per lavoro per sempre più tempo, quale occasione migliore del Natale per dimostrargli il proprio affetto? Certo, non è un regalo che fa la differenza, ma esistono molti dispositivi tecnologici che potrebbero semplificare la vita ai nonni in modo piuttosto significativo, permettendogli di entrare a gamba tesa nel mondo della tecnologia: uno su tutti, lo smartphone.

Quello dei cellulari per anziani è un segmento in forte crescita e sempre più aziende hanno iniziato a produrre cellulari adatti anche alle persone con qualche anno in più. Doro, Trevi, Brondi, ma anche la stessa Nokia hanno in vendita smartphone caratterizzati da tasti fisici molto ampi, o da interfacce grafiche con elementi di dimensioni maggiori che, generalmente, sono accompagnati da un incremento del volume delle chiamate, la pronuncia vocale dei numeri digitati, oppure dei tasti di emergenza con i quali è possibile telefonare automaticamente i propri cari in caso di bisogno.

I cellulari per anziani sono in vendita in diversi formati (candidar, clamshell o touch) e nonostante si tratti di dispositivi decisamente più semplici rispetto al concetto di smartphone al quale tutti sono ormai abituati, alcuni permettono l'installazione di applicazioni come WhatsApp e, in alcuni casi, anche Facebook. I prezzi variano a seconda del modello, ma si piazzano per la maggior parte nella fascia bassa del mercato: è possibile acquistare un cellulare per anziani anche a meno di 30 euro.

Doro

Il principale ostacolo tra gli anziani e i cellulari è la paura, almeno secondo una ricerca fatta da Doro nella quale è stato evidenziato come i più attempati abbiano paura di rompere il prodotto appena acquistato, paura di non saperlo utilizzare oppure paura di dover disturbare amici e parenti per avere spiegazioni. Ed è in base a questa ricerca che l'azienda scandinava, ormai da anni specializzata in smartphone per anziani, sta producendo tantissimi dispositivi adatti alle persone con un'età avanzata.

Uno degli ultimi modelli presentati è il Doro 8080, un dispositivo con un display da 5.7 pollici con un particolare rapporto 2:1 e materiali molto resistenti sia a cadute che a graffi. Integra anche alcuni pulsanti fisici, ben distanziati tra loro e al primo avvio viene visualizzata una procedura che guida, passo passo, gli utenti a trovare il sistema di navigazione e l'interfaccia più adatti alle proprie esigenze.

Trevi

Un'altra azienda specializzata in cellulari per anziani è l'italiana Trevi, un'azienda con sede a Rimini che da anni produce questo genere di dispositivi, per la maggior parte di tipologia clamshell (cioè, a conchiglia) e con sistemi operativi decisamente semplificati.

Tutti i cellulari per anziani Trevi sono caratterizzati da tasti molto grandi e dalla presenza della funzione di chiamata rapida, con la quale si potranno inserire otto numeri preferiti da chiamare in maniera molto immediata. In questo caso non si tratta di smartphone, ma di veri e propri telefoni cellulari, che utilizzano una tipologia di sistema operativo tipica dei feature phone e che sono progettati in modo da semplificare sostanzialmente la vita ai più anziani.

Brondi

Anche l'italiana Brondi da tempo si è lanciata nel mercato degli smartphone per anziani, soprattutto con la serie "Easy Phones" nella quale sono presenti decine di modelli sia a conchiglia che non, tutti caratterizzati da numeri molto grandi e un audio potenziato. A differenza di Trevi, la linea di smartphone per anziani di Brondi include anche un modello in particolare, chiamato Amico Smartphone, che è basato su Android ma che integra una interfaccia grafica studiata per determinate esigenze.

In questo modo sarà possibile installare tutte le applicazioni, come WhatsApp o Skype, ma sulla schermata principale verranno visualizzate solo 4 icone di grandissime dimensioni. Il tasto home inoltre, è anche un tasto SOS, con il quale sarà possibile attivare una chiamata rapida in pochissimo tempo.