È stata una nottata di spettacolo per gli utenti americani appassionati (e non) di boxe, che nelle scorse ore hanno assistito allo scontro tra lo youtuber Logan Paul e la leggenda del pugilato Floyd Mayweather in un incontro non ufficiale e senza giudici che tanto ha fatto parlare negli ultimi mesi. Non è una novità per Mayweather, che in passato ha già partecipato a eventi di questo tipo basati più sullo spettacolo che sulla vera competizione sportiva. E infatti in questo caso a far discutere sono stati anche i compensi milionari dei due partecipanti. Ma quanto hanno guadagnato da questo incontro durato ben otto riprese?

Sia per Paul che per Mayweather si parla di cifre milionarie dovute ai cachet di base dei due personaggi sommati alle percentuali dei diritti televisivi che si sono spartiti come parte degli accordi. È qui che i due hanno guadagnato più soldi, raccogliendo percentuali estremamente generose dei diritti pay per view. È il pugile ad aver racimolato la cifra più alta: si parla di 10 milioni di dollari di minimo garantito a cui si aggiungerà il 50 percento dei diritti televisivi dell'evento. Per quanto riguarda Paul, invece, l'accordo prevede un minimo di 250.000 dollari a cui si aggiungerà il 10 percento dei diritti televisivi. Resta quindi da capire a quanto ammontano queste percentuali, dovute agli spettatori che da casa hanno pagato per assistere all'incontro.

Secondo le stime, la diretta televisiva e in streaming dell'incontro di boxe tra Paul e Mayweather ha un valore tra i 180 e i 200 milioni di dollari. Se confermato, questo valore porterebbe nelle tasche di Mayweather circa 100 milioni di dollari e in quelle di Paul circa 20 milioni di dollari. Cifre astronomiche che, peraltro, non tengono in considerazione gli innumerevoli sponsor che si sono associati a entrambe le parti e che hanno certamente gonfiato i ricavi di entrambi i personaggi in quello che era sì un incontro di boxe, ma anche e soprattutto uno spettacolo in grado di generare un enorme giro di denaro.