Si chiama Miiskin ed è un'app che, da tempo, è stata sviluppata per iPhone e Android per tenere sotto controllo la crescita dei nei. Ma se, fino ad ora, questa particolare applicazione per smartphone permetteva esclusivamente di scattare, ad intervalli regolari, fotografie dei propri nei per poi effettuare una comparazione visiva della crescita nel tempo, con l'ultimo aggiornamento gli sviluppatori hanno integrato un sistema di intelligenza artificiale che rende possibile l'analisi delle immagini e un’eventuale diagnosi, seppur non certa al 100%, di un ipotetico melanoma della pelle.

Come funziona l'app che diagnostica il melanoma della pelle

Nonostante la tecnologia utilizzata da Miiskin non sia nuovissima, ma sia già utilizzata da tempo dai dermatologi di tutto il mondo, è la prima volta che viene integrata in un'applicazione per smartphone alla portata di tutti e permette una mappatura della pelle su vasta scala che, proprio grazie all'intelligenza artificiale, analizza digitalmente la cute del corpo per rendere più semplice l'analisi dei nei ed individuare, con maggiore facilità, l'eventuale presenza di melanomi e anomalie.

Sviluppata in collaborazione con il responsabile del reparto di analisi per immagini ed intelligenza artificiale dell'Università di Copenhagen, l'app consente ai pazienti di catturare immagini complete del proprio corpo, o di una parte in particolare, ed effettua una mappatura con un potente sistema di riconoscimento delle immagini, tutto basato sul cloud.

"La mappatura della pelle su ampia scala, per l'identificazione di melanomi e anomalie, non è mai stata disponibile per tutti con tanta semplicità" – ha dichiarato Jon Friis, il fondatore di Miiskin – "Negli adulti, oltre il 70% di melanomi si presenta come nuovi segni sulla pelle e non come un cambiamento dei nei già esistenti. Con la nostra tecnologia è possibile utilizzare un potente sistema di autocontrollo, oltre che il tracciamento dei singoli nei".

È importante sottolineare però, che lo scopo di Miiskin non è quello di diagnosticare il cancro alla pelle, ne di avvertire gli utenti di un eventuale rischio. Al contrario, l'applicazione è pensata per effettuare un auto controllo della propria cute e immagazzinare il maggior numero di informazioni possibili, in modo da facilitare e rendere più sicuro il lavoro del proprio medico specialista.

Migliaia di utenti hanno già scaricato l'app

Grazie alla collaborazione con la British Skin Foundation, una fondazione nata con lo scopo di aumentare la consapevolezza dell'importanza dell'autoesame della pelle, Miiskin in pochissimo tempo ha superato i 350000 download in tutto il mondo, ed è una delle applicazioni mediche più scaricate nel Regno Unito.

Ma nonostante si tratti di un sistema importante, che aiuta tangibilmente le persone a tenere sotto controllo la comparsa e la mutazione dei nei della pelle, non è un'app gratuita: per poter usufruire di tutte le funzionalità di Miiskin, dopo un periodo di prova gratuito sarà necessario effettuare la sottoscrizione ad un piano in abbonamento dal costo di 3,45 euro al mese. Il giusto prezzo da pagare, per iniziare a tenere sotto controllo una patologia sottovalutata da molti.