La correlazione tra durata della batteria e applicazioni installate sullo smartphone, è ormai una cosa più che conosciuta. Sono molte le applicazioni che, attive in background o utilizzando diversi servizi integrati nei dispositivi mobili, tendono ad aumentare il cosiddetto battery drain, ossia il consumo di energia del dispositivo. Il punto più difficile però, è conoscere precisamente quali siano le app che più mettono in difficoltà la batteria dello smartphone: a fare il punto però ci ha pensato Uswitch, un sito inglese specializzato proprio nello studio energetico dei dispositivi elettronici che, tra le altre cose, non ha dato buone notizie. Almeno per Google.

Le app che consumano più la batteria

Ebbbene, tra le dieci applicazioni più avide di energia addirittura cinque sono sviluppate da Google, mentre gran parte delle altre sono state sviluppate da Facebook. Al primo posto della classifica delle app che consumano più batteria c'è l'app Google, seguita da Facebook, Facebook Messenger e WhatsApp. Seguono poi Alexa, l'app dell'assistente digitale di Amazon, Gmail, Uber Taxi e Waze.

Ecco la classifica completa delle 10 app che consumano più batteria:

  1. Google
  2. Facebook
  3. Messenger
  4. WhatsApp Messenger
  5. Amazon Alexa
  6. Gmail
  7. Uber Taxi
  8. Waze
  9. Google Chrome
  10. YouTube Music

Tra i primi dieci posti non compare Instagram, che nel test di Uswitch si posiziona all'undicesimo posto, mentre nonostante il grande utilizzo di video, TikTok si piazza al quattordicesimo posto.

Come controllare quali app consumano di più nel proprio smartphone ed aumentare l'autonomia della batteria

Per fare una sorta di test fai-da-te sul proprio dispositivo, è cercare di capire quali sono le applicazioni che consumano più batteria, Android mette a disposizione una particolare funzionalità integrata nelle Impostazioni di sistema, pensata proprio con questo scopo.

Per farlo basta entrare nelle Impostazioni, scegliere la sezione Batteria e selezionare la voce Consumo batteria, nella quale verrà visualizzato un grafico relativo all'utilizzo della batteria del dispositivo, accompagnato da un elenco di servizi completo delle applicazioni installate, che saranno ordinate proprio in base al consumo energetico.

Per aumentare la durata della batteria Android sarà quindi necessario disattivare la funzionalità in background delle applicazioni che si ritengono poco utili o meno utilizzate. Per farlo basterà selezionare singolarmente ognuna delle app che vengono visualizzate nell'elenco e, una volta entrati nella schermata di ogni singola applicazione, disattivare la spunta accanto la voce Attività di background: in questo modo l'applicazione non rimarrà attiva anche se non in utilizzo, e il consumo della batteria diminuirà.