Tra le attività interrotte forzatamente dal lockdown c'è anche quella delle biblioteche scolastiche, che in questi giorni non hanno potuto offrire in prestito i loro libri ai ragazzi e in alcuni Paesi funzioneranno ridotto ancora per giorni. Per ovviare al problema una scuola media di Christiansburg, in Virginia, si è rivolta a un servizio fuori dal comune: quello messo a disposizione dai droni di Wing Aviation, azienda del conglomerato Alphabet che in alcune aree del pianeta ha avviato già da tempo sperimentazioni per la consegna automatizzata di beni via aria.

La collaborazione tra le scuole locali e la società permetterà agli studenti della zona di ricevere direttamente a casa i volumi scelti da un catalogo di ben 150.000, evitando ai ragazzi potenziali assembramenti in un luogo chiuso ma al contempo grantendo il loro diritto all'istruzione e allo svago. L'idea è venuta a Kelly Passek, bibliotecaria di una delle scuole medie locali che già in passato aveva usufruito del servizio messo a disposizione da Wing: la proposta fatta all'azienda è stata immediatamente accolta e le operazioni sono state avviate pochi giorni fa.

Come funzionano le consegne

La bibliotecaria scolastica si occupa principalmente di impacchettare i libri per il decollo. Gli ordini degli studenti vengono inoltrati in contemporanea alla biblioteca e Wing, che prepara uno dei suoi velivoli per la missione. La bibliotecaria reperisce i volumi richiesti dagli scaffali della biblioteca, li inserisce nello speciale contenitore per il trasporto e aggancia quest'ultimo al drone, che nel frattempo è giunto nei pressi della biblioteca e si è messo in attesa del suo carico.

Come si sposta il drone

Il velivolo in realtà non tocca quasi mai terra: decollo e atterraggio infatti avvengono sempre presso la stazione di stoccaggio dei dispositivi. Il drone si ferma semplicemente al di sopra della biblioteca calando un piccolo argano al quale agganciare il pacco con i libri.

Una volta ottenuto il carico, il gancio viene richiamato a bordo e il dispositivo parte per la consegna. La destinazione è impostata sotto forma di coordinate GPS dell'abitazione dello studente; una volta sopra la porta d'ingresso il gadget cala l'argano con il pacco fino a terra e sgancia il carico a contatto con il suolo; a consegna terminata, il drone torna a destinazione per la ricarica e in attesa di una nuova consegna.