3 Novembre 2021
13:57

Questi semafori nell’asfalto salvano i pedoni che fissano lo smartphone agli incroci

Fissare il telefono mentre si cammina è un’abitudine pericolosa ma fin troppo diffusa. Un video proveniente dalla Corea del Sud mostra un sistema a protezione di chi si lascia ipnotizzare troppo facilmente dallo schermo del telefono per strada e ha provocato le reazioni dei commentatori divisi sull’iniziativa.
A cura di Lorenzo Longhitano

Quella di fissare lo smartphone camminando è un pessima abitudine che però negli anni hanno raccolto in molti. Non solo messaggi e notifiche di chiamata: l'avvento degli smartphone ha reso gli schermi di questi dispositivi sempre più irresistibili al punto da rendere difficile staccarvi gli occhi di dosso – soprattutto in momenti di routine come il tragitto dalla casa alla scuola o al luogo di lavoro. Il rischio di lasciarsi ipnotizzare per strada da social e piattaforme di condivisione è duplice: da una parte si rallentano gli altri pedoni e dell'altra non si presta attenzione a ciò che avviene attorno, con il pericolo concreto di finire sulla traiettoria di un altro pedone o di un mezzo di trasporto e causare o subire incidenti anche gravi. Per questo motivo in Corea del Sud alcuni incroci stradali sono stati dotati di semafori impiantati nell'asfalto, visibili anche a chi ha lo sguardo fisso verso il basso e concentrato sullo schermo del proprio smartphone.

Come funzionano i semafori nell'asfalto

Dispositivi simili non sono una novità assoluta: diverse città nel mondo hanno sperimentato con idee simili, e nel Paese orientale sono presenti dal 2019 – anche se il mondo si sta accorgendo della loro esistenza più di recente grazie alle testimonianze locali provenienti da social globali come TikTok. Il principio alla base di questi semafori è semplice: si tratta strisce di lampade LED che costeggiano il marciapiede interessato al livello degli incroci stradali più trafficati; protette da vetri rinforzati e impermeabili, le luci sono sincronizzate con gli impianti semaforici verticali che regolano l'afflusso dei pedoni, e per i cosiddetti zombie da smartphone godono di un vantaggio indiscusso rispetto alle controparte classica: la luce che emanano entra molto più facilmente nel campo visivo di una persona con lo sguardo fisso verso il basso.

Anche i pedoni più immersi nei contenuti proiettati dallo smartphone possono così percepire un eventuale semaforo rosso utilizzando la visione periferica e fermarsi prima di mettersi in pericolo. I commentatori dal resto del mondo hanno recentemente iniziato a divisi in merito all'invenzione proprio dopo la pubblicazione dell'ultimo video diventato virale su TikTok: da una parte c'è chi la reputa una innovazione salvavita, mentre dall'altra non manca chi lamenta come si sia potuti arrivare al punto tale di dover inventare qualcosa di simile.

 
Su Netflix ci saranno anche i videogiochi (per smartphone)
Su Netflix ci saranno anche i videogiochi (per smartphone)
Se hai uno di questi smartphone, da settimana prossima non funzionerà più
Se hai uno di questi smartphone, da settimana prossima non funzionerà più
L'autopilota delle Tesla scambia la Luna per un semaforo giallo e rallenta la macchina
L'autopilota delle Tesla scambia la Luna per un semaforo giallo e rallenta la macchina
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni