475 CONDIVISIONI
31 Gennaio 2020
17:01

Questo camion ripara le buche stradali in automatico

Ideato da uno studio ingegneristico ma non ancora realizzato, il dispositivo punta a riparare in automatico dissesti, buche e altri danni al manto stradale estraendo la porzione di asfalto deteriorata per rattopparla con elementi prodotti in precedenza. La soluzione permetterebbe di effettuare operazioni di manutenzione in poche ore.
A cura di Redazione Tech
475 CONDIVISIONI

Quello della manutenzione stradale è un problema che affligge numerose città in tutto il mondo: buche e crepe che si aprono nell'asfalto in conseguenza di condizioni metereologiche avverse rischiano di ingigantirsi con il tempo fino a provocare incidenti potenzialmente disastrosi. In futuro però intervenire sulle strade dissestate potrebbe essere molto più semplice e rapido, grazie a uno speciale camion che ripara automaticamente ogni tipo di buca nel manto stradale sigillandola con speciali toppe d'asfalto, il tutto senza bisogno di alcun tipo di intervento. Ad averlo ideato è lo studio ingegneristico Dahir Insaat, che sta cercando i fondi per produrre il mezzo in questione ma che ha già documentato il funzionamento del dispositivo online.

Si tratta di una soluzione su ruote tutto in uno, che si reca sul luogo da riparare guidata da un autista. A veicolo fermo il conducente si occupa di effettuare l'analisi della buca da riparare, ma dopo aver preso le misure del danno comunicandole alla macchina non deve più muovere un dito. È a qusto punto infatti che parte il procedimento automatico di riparazione, con un braccio estensibile multifunzione che si estroflette dal mezzo per ritagliare la sezione di asfalto comprendente la buca. La sezione circolare o quadrata così ottenuta viene estratta dal manto stradale, dopodiché il suolo rimasto scoperto viene preparato da ulteriori strumenti che livellano il fondale sottostante.

Per finire l'opera il braccio estrae da un contenitore posizionato sull'autocarro un cilindro o un parallelepipedo in asfalto tra quelli precedentemente predisposti e caricati a bordo, scegliendolo della misura corrispondente a quella della sezione ritagliata; calando la toppa dall'alto quest'ultima combacia perfettamente con lasciando alla macchina il solo il compito di sigillare il tutto con del catrame.

475 CONDIVISIONI
Perché gli aerei non possono decollare o atterrare con il pilota automatico
Perché gli aerei non possono decollare o atterrare con il pilota automatico
Su Instagram arriva il generatore automatico che trasforma le tue Storie in Reel
Su Instagram arriva il generatore automatico che trasforma le tue Storie in Reel
Il luogo più sicuro al riparo dal coronavirus? È la Stazione Spaziale Internazionale
Il luogo più sicuro al riparo dal coronavirus? È la Stazione Spaziale Internazionale
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni