L'estate del 2020 ha avuto ufficialmente inizio una manciata di giorni fa ma già si annuncia come un'altra delle più calde degli ultimi anni. Per rimanere al fresco all'aria aperta — evitando di doversi lanciare alla ricerca di un bagno al mare, al lago o in piscina — Sony ha pensato a un prodotto per il momento unico nel suo genere: si chiama Reon Pocket ed è un mini climatizzatore indossabile in grado di abbassare di 13 gradi la temperatura percepita da chi lo utilizza.

Il gadget ha le dimensioni di un mouse per computer particolarmente sottile e raffredda l'ambiente circostante grazie a piccole pompe di calore alloggiate all'interno della custodia e alimentate da una batteria elettrica. Inoltre, dal momento che il principio di funzionamento di Reon Pocket è quello dello scambio termico, il dispositivo si può utilizzare anche per il riscaldamento, quando all'esterno invece la temperatura è particolarmente bassa: in questa modalità aumentare la temperatura percepita di circa 8 gradi.

Nelle intenzioni di Sony, Reon Pocket andrebbe indossato poco al di sotto della nuca, dove il freddo e il caldo generati possono essere percepiti al meglio da chi indossa il gadget e irradiarsi per tutto il corpo. Per questo motivo il produttore ha realizzato un'apposita t-shirt con una tasca posteriore nella quale infilare il dispositivo, per rimanere sempre al fresco (o al caldo) senza avere le mani impegnate.

Il dispositivo si controlla attraverso il bluetooth da un'apposita app per smartphone e pesa circa 85 grammi, ma purtroppo ha un'autonomia di appena 90 minuti, terminati i quali il dispositivo va ricaricato collegandolo a una presa elettrica per circa 2 ore. Per chi abitualmente si sposta o si reca al lavoro a piedi, in bicicletta o utilizzando i mezzi pubblici, un'ora e mezza perfettamente climatizzata può però comunque rappresentare una vera e propria benedizione quotidiana.

A questa categoria di persone non resta che sperare nell'eventuale arrivo del gadget anche in occidente. Reon Pocket in effetti era stato annunciato nel 2019 all'interno dell'iniziativa First Flight — l'incubatore di progetti hi tech interno all'azienda che offre una corsia preferenziale per il finanziamento e la commercializzazione delle idee dei deipendenti. Il prodotto è stato ultimato e si può finalmente acquistare in Giappone al prezzo di circa 115 euro, ma come spesso avviene per i progetti usciti da First Flight non è detto che uscirà dai confini nipponici.