Non solo prodotti di Amazon. Presto i droni potranno anche trasportare sangue, organi e medicine, velocizzando il processo di spostamento di questi fondamentali elementi tra gli ospedali e, si spera, salvando delle vite in più. L'idea è italiana e prenderà il volo oggi, almeno per quanto riguarda i primi test. Ad aver sviluppato il drone è ABzero, fondata da Andrea Cannas e Giuseppe Tortora: il loro velivolo si compone di 6 eliche e una capsula che può contenere fino a 10 sacche di sangue ed è in grado di percorrere distanze fino a 70 chilometri. L'obiettivo è quello di trasportare elementi critici tra un ospedale e l'altro riducendo al minimo il trasporto su veicoli di terra, chiaramente suscettibile a traffico e altre problematiche.

In cielo, invece, il drone avrebbe campo libero per procedere a 70 chilometri orari anche in caso di forte vento o persino pioggia. Le sperimentazioni del nuovo drone sono già iniziate, sostenute dall'interessamento di molti ospedali, come quelli toscani di Pontedera, Pisa e Portoferraio, o quelli di Piacenza, Bari, Isernia e una struttura privata di Milano. Nel caso in cui questi test si rivelassero positivi, presto potremmo vedere trasporti aerei di sangue, medicine e organi tra gli ospedali italiani. Ad un costo tutto sommato economico: si parla di circa 100/150 euro a volo.

"Il nostro progetto è cominciato per caso, da una discussione, una parola lanciata lì come a stuzzicare la mente dell’altro, una frase detta distrattamente per passare senza indugio all’idea: ma se trasportassimo il sangue con i droni?" raccontano i due fondatori. "Da allora la nostra vita è cambiata". Il drone di ABzero sarebbe peraltro il primo velivolo autonomo a fornire supporto per il trasporto di elementi di questo tipo all'interno di realtà cittadine. Un approccio che potrà essere utilizzato da tutte le strutture senza particolari competenze: il drone è autonomo e non va pilotato, basta inserire il luogo di destinazione e il dispositivo navigherà automaticamente verso esso. Oggi a Pisa, all'interno dell'Internet Festival, avverrà il primo volo dimostrativo.