29 Ottobre 2021
15:25

Questo professore di matematica tiene le sue lezioni su Pornhub

Changhsu, un docente di Taiwan, ha creato un canale sulla nota piattaforma per contenuti pornografici. Qui è riuscito a ottenere 1,8 milioni di visualizzazioni per i suoi 226 video. Dopo aver ottenuto un largo seguito, è stato capace di dirottare il flusso di utenti di Pornhub sul suo corso online, guadagnando 250.000 dollari.
A cura di Ivano Lettere

Come tutte le passioni, anche la matematica ha i suoi cultori che nutrono un sentimento profondo per questa materia. Ma in Asia c'è chi ha scelto di esprimere il proprio amore per la scienza dei numeri in un "luogo" leggermente distante dagli arrovellamenti della mente. Changhsu, un professore di Taiwan, ha creato un canale su Pornhub, nota piattaforma per contenuti pornografici. Qui, nella patria del desiderio sfrenato, in cui il gesto erotico è portato all'estremo e i sentimenti vengono sodomizzati dalla libidine, il maestro della piccola nazione insulare passa il tempo a spiegare le soluzioni di calcoli complessi.

Il successo di una scelta insolita

Che destasse curiosità era più che scontato: non capita tutti i giorni di imbattersi in un contenuto che nulla ha a che vedere con quanto offerto solitamente dal portale di video hard più grande al mondo. Tuttavia, non è solo il gusto per gli accostamenti surreali ciò che lega i follower di Changhsu. Le 1,8 milioni di visualizzazioni dei suoi 226 video sono il riflesso di una comunità veramente interessata a ciò che dice, un gruppo di persone che acquieta – almeno per il tempo necessario alla comprensione di una funzione – la propria libido. "Dal momento che pochissime persone insegnano matematica su piattaforme video per adulti e dal momento che ci sono così tante persone che guardano i video porno, ho pensato che se avessi caricato le mie lezioni lì, un sacco di gente li avrebbe visti", ha spiegato il 34enne a MEL Magazine, che su Pornhub utilizza il nickname changsumath666.

Inizialmente, neanche lui avrebbe immaginato che l'idea sarebbe andata in porto: pensava che più del 50 percento dei visitatori avrebbe cliccato uno dei suoi video solamente per ridere. Una preoccupazione legittima se si pensa ai titoli assegnati alle lezioni che stridevano in una schermata piena zeppa di riferimenti a genitali maschili e femminili. Ma, si sa, Internet è una realtà che riserva sempre nuove sorprese e il tempo ha fatto di un'idea bislacca un progetto redditizio. Con la logica dalla sua parte, Changhsu è riuscito a guadagnare la fiducia degli habitué di Pornhub,  dirottandoli sul suo corso online, che nell'ultimo anno gli ha fruttato 250.000 dollari: soldi che il professore utilizza per pagare le bollette e il salario ai quei dipendenti che lo aiutano nel tentativo di insegnare matematica su varie piattaforme, tra cui Pornhub.

I rapporti con il sito hard 

Come se la storia non fosse già abbastanza sorprendente, Pornhub ha accolto il docente pur sapendo che le sue perfomance sono ben lontane dagli spettacoli hard caricati ogni giorno sulla piattaforma. Una decisione diversa rispetto a quelle adottate da XNXX e XVideos, siti porno che hanno sbarrato la strada alle mire espansionistiche di Changhsu. Ma il 34enne taiwanese può consolarsi con il fatto di essere diventato un utente verificato su Pornhub, che rispetto ai normali amateur, contribuisce con la creazione di contenuti. Nonostante il motto del canale abbia dimostrato che perfino il rigore matematico è permeabile all'edonismo ("Play Hard, Study Hard"), il futuro del professore prevede altri progetti: "Non volevo insegnare matematica su Pornhub. Volevo semplicemente far sapere al mondo che sono un insegnante di Taiwan che può insegnare bene questa materia", ha dichiarato.

Sanremo batte Pornhub: visite in calo del 26% durante la finale del Festival
Sanremo batte Pornhub: visite in calo del 26% durante la finale del Festival
28 di Videonews
Durante il blackout di Facebook gli utenti social si sono riversati su Pornhub
Durante il blackout di Facebook gli utenti social si sono riversati su Pornhub
“Su Pornhub i video dei nostri stupri”: 34 donne denunciano il colosso del porno
“Su Pornhub i video dei nostri stupri”: 34 donne denunciano il colosso del porno
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni