8 Settembre 2021
16:49

Questo robot lavorerà a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

Si chiama CIMON-2 ed è arrivato a bordo della stazione orbitante ormai più di un anno fa. Dopo un periodo di inattività il gadget è stato però aggiornato con nuovi algoritmi di intelligenza artificiale che lo renderanno più rapido e affidabile nel comunicare con i suoi compagni di volo in carne e ossa.
A cura di Lorenzo Longhitano

L'equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale si troverà presto a lavorare con un compagno di viaggio robot: si chiama CIMON-2 ed è una sfera di materiale plastico e chip dotata di intelligenza artificiale e di uno schermo al posto del volto. Il gadget in realtà è una vecchia conoscenza della stazione orbitante: si trova a bordo da mesi ed è già stato impiegato in missioni precedenti, ma è rimasto spento a lungo; di recente ha subito un aggiornamento software che lo renderà più intelligente e in grado di aiutare gli astronauti a portare a termine esperimenti ancora più complessi.

Come funziona il robot

CIMON è l'abbreviazione di Crew Interactive Mobile Companion, e come suggerisce il nome in inglese si tratta di una sorta di assistente vocale per i membri dell'equipaggio in carne e ossa; qualcosa di simile all'Assistente Google, a Siri o ad Alexa, ma focalizzato su quanto un astronauta potrebbe chiedere nel mezzo dello spazio. Il robot è fatto in modo da poter essere trasportato facilmente in giro per la stazione ed è dotato di un volto sintetico riprodotto su un pannello piatto che risponde ai comandi touch. A completare la dotazione del gadget ci sono altoparlanti, microfono e una fotocamera frontale per mostrare gli astronauti nelle comunicazioni con il pianeta Terra.

Il ruolo sulla Stazione Spaziale Internazionale

Ovviamente le funzioni di CIMON-2 non si limitano a quelle di un comune assistente vocale per smartphone, e l'aggiornamento che il robot ha subito negli ultimi mesi è servito proprio a renderlo un aiutante più efficace: il gadget è stato dotato di algoritmi di intelligenza artificiale che lo renderanno più veloce nelle risposte ai compagni, e capace di guidare questi ultimi durante esperimenti e riparazioni. Normalmente queste attività richiedono di seguire lunghe serie di complesse istruzioni che gli astronauti devono annotarsi e leggere passo dopo passo; CIMON-2 può leggere ad alta voce le procedure fluttuando a pochi centimetri di distanza, mostrando occasionalmente video, fotografie e diagrammi sullo schermo.

Come sarà girato il primo film ambientato sulla Stazione Spaziale Internazionale
Come sarà girato il primo film ambientato sulla Stazione Spaziale Internazionale
Nauka, il modulo "maledetto" che ha destabilizzato la Stazione Spaziale Internazionale
Nauka, il modulo "maledetto" che ha destabilizzato la Stazione Spaziale Internazionale
Puzza di bruciato e fumo sulla Stazione Spaziale Internazionale: cosa è successo
Puzza di bruciato e fumo sulla Stazione Spaziale Internazionale: cosa è successo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni